www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Alberto Contador e Ivan Basso in missione "Pasar el fuego" in Arizona con i giovani della Polartec-Kometa

 

RT 38.jpg

 

 

Comunicato stampa della Fundación Contador Team

 

 

Invitati da Polartec, Alberto Contador e Ivan Basso hanno "passato il fuoco" del ciclismo ai loro giovani ciclisti in un fantastico ritiro a Tucson (Arizona, USA) la scorsa settimana. Gary Smith, presidente di Polartec, è stato l’ospite di questo primo incontro a cui hanno partecipato tutto lo staff della Fondazione Contador e una gran parte dei suoi corridori, che l'anno prossimo saranno 38 ciclisti tra i team Continental, U23 e Juniores, oltre ai 40 ragazzi e ragazze iscritti alla scuola Plaza Éboli di Pinto. 

 

"Pasar el fuego" è stato il motto per la settimana di allenamento in Arizona, uno splendido riconoscimento che Gary Smith ha voluto regalare alla Fondazione Contador e che aveva progettato da diversi anni. Finalmente, la Fondazione Contador ha potuto visitare gli Stati Uniti, patria del suo sponsor principale, Polartec, e rendergli un tributo speciale pedalando nel paesaggio mozzafiato del deserto dell'Arizona.

Durante questo ritiro, la Polartec-Kometa ha potuto testare per la prima volta il kit da competizione che Polartec ha disegnato per la stagione 2018, maglie dalle elevate prestazioni tecniche e realizzati interamente con tessuti Polartec. Inoltre, per celebrare la visita in Arizona, è stato utilizzato un design speciale ed esclusivo dell'intera collezione di indumenti per la prossima stagione con i colori della bandiera di questo stato americano, indossati sia dai corridori che dagli ospiti di questo evento.

"È la nostra prima visita negli Stati Uniti in questi tre anni di collaborazione con Polartec ed è stata una grande esperienza", afferma Fran Contador, manager della Fondazione. "Qui abbiamo mostrato il risultato del nostro lavoro comune e abbiamo utilizzato per la prima volta l’attrezzatura del prossimo anno, ma con i colori dell’Arizona, che erano i colori di questo ritiro. Siamo tutti molto contenti di questo lavoro e della grande atmosfera che regnava in questi giorni di convivenza. Questa visita è una grande motivazione per lavorare duramente nel 2018. La Fondazione Contador continua a crescere con l'incorporazione della nostra prima squadra professionale e abbiamo la fortuna di avere con noi persone molto motivate e impegnate, che ci aiuteranno a fare la differenza in questo progetto". Alberto Contador, da parte sua, ha evidenziato l'esempio che vuole dare ai suoi giovani corridori. "Per noi la cosa più importante è che i nostri ciclisti capiscano che, se vogliono arrivare in alto, devono dedicarsi al 100% alla bici, come abbiamo fatto io e Ivan Basso, in modo che al termine della loro carriera sportiva sappiano di aver dato tutto e si sentano orgogliosi di ciò che hanno ottenuto".

Ivan Basso ha sottolineato che in Arizona hanno trascorso "alcuni giorni facendo un lavoro più importante di un semplice allenamento, e il risultato lo vedremo durante tutto l'anno. Qui abbiamo avuto il tempo di conoscerci e di conoscere non solo le capacità fisiche ma anche quelle umane dei nostri corridori", ha spiegato il doppio vincitore del Giro d' Italia, anche molto felice dell'ospitalità di Polartec. "Siamo fortunati ad avere sponsor che sentono che questo progetto è loro e con i quali formiamo un gruppo desideroso di lavorare e stare insieme per molto tempo. Il nostro sogno è quello di fare la storia e di avere qualcosa di bello da raccontare a tutti, quando, tra dieci anni, guarderemo indietro".

Un buon esempio dei corridori Polartec-Kometa invitati in Arizona è Juan Camacho, formato durante i suoi quattro anni con gli U23 della Fondazione Contador e che nel 2018 farà parte del team Continental. "Passare professionista è stato un cambiamento di cui avevo bisogno, perché dopo 4 stagioni nel team U23 avevo bisogno di una nuova motivazione". Juan si sente "contento e orgoglioso di passare professionista all'interno dello stesso progetto della Fondazione Contador. Sono fortunato e voglio cogliere l'occasione. Essendo nella stessa squadra credo che sarà più facile adattarsi alla categoria, anche perché abbiamo con noi persone con una grande esperienza come Jesús Hernández, Ivan Basso e Alberto Contador. Voglio sfruttare al massimo il tempo", dice questo corridore, uno dei più esperti della squadra. "Siamo una squadra molto giovane, ma tutti i compagni mi hanno dato una buona impressione come persone e come atleti. Abbiamo un grosso livello e penso che parleremo molto di noi il prossimo anno".

 

Tutte le foto del ritiro da vedere sulla pagina Facebook del blog.

 

 

 

 

@IBdailyblog



23/11/2017
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 32 autres membres