www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

1° tappa Haut Var-Matin : Vittorio per Hivert, il Polartec-Kometa Ballestero con i primi

 

polarteckometateam_27877954_538811813163144_330442418543394816_n.jpg

 

 

Il Tour du Haut Var-Matin iniziava oggi, con una tappa di 169,7 chilometri da Le Cannet  Des Maures a Fayence. La prima parte della corsa è stata animata da una fuga di quattro corridori, partiti dopo 30 chilometri. Ma nonostante un vantaggio massimo di quattro minuti, le speranze di raggiungere il traguardo si sono poco a poco ridotte. Il gruppo, menato dall’AG2R La Mondiale e dall’Astana, è stato molto attivo. Dopo la ripresa di tutti i fuggitivi, numerosi sono stati i candidati alla vittoria Ma ad alzare le braccia è stato Jonathan Hivert. Il corridore della Direct-Energie è riuscito a fare una piccola differenza a Fayence, un’arrivo in leggera salita. Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Vini) e Samuel Dumoulin (AG2R La Mondiale) completano il podio di questa prima giornata. 

 

Miguel Angel Ballesteros è il primo Polartec-Kometa (17°). Lo spagnolo ha finito con il primo gruppo. 

 

 

- Classifica 1° tappa e generale

 

1. HIVERT Jonathan (Direct Energie) 4:23:57

2. BAGIOLI Nicola (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) a 1s

3. DUMOULIN Samuel (AG2R La Mondiale) a 1s

4. VUILLERMOZ Alexis (AG2R La Mondiale) a 1s

5. PACHER Quentin (Vital Concept) a 1s

17. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 1s

39. RIES Michel (Polartec-Kometa) a 1:02

45. CANTÓN Isaac (Polartec-Kometa) a 6:26

47. PENA Wilson Estiben (Polartec-Kometa) a 6:26

70. SEVILLA Diego Pablo (Polartec-Kometa) a 9:51

71. GAMPER Patrick (Polartec-Kometa) a 11:31

95. CAMACHO Juan (Polartec-Kometa) a 18:21

 

 

Profilo 2° ed ultima tappa : 

 

profil_etape2.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog


17/02/2018
0 Poster un commentaire

Ivan Basso e il professor Daffi a Domo per parlare di comportamenti problematici nello sport

Domodossola 5.jpg

 

 

Articolo di Fabrizio Francina, Ossolanews.it

 

 

Grande successo ha riscosso venerdì pomeriggio il seminario 'I comportamenti problematici nel contesto sportivo : allenare consapevolmente ragazzi e bambini con difficoltà di attenzione, iperattività e di autocontrollo'. Un incontro organizzato da Associazione Movi-Ment Famiglie ADHD Vco, insieme allo Studio Specialistico ABC di Domodossola ed all'Associazione Araba Fenice di Gravellona. L'incontro nella sala conferenze dell'Unione Montana delle Valli dell'Ossola si è aperto con la presentazione della neonata associazione Movi-Ment Famiglie ADHD Vco da parte della sua presidente Cinzia Conti. "Nasce a seguito di un'esigenza territoriale, c'è un a misconoscenza di questo disturbo" ha spiegato Cinzia Conti. "L'associazione ha degli obbiettivi, tra cui i 'parent training' rivolto ai genitori per insegnare loro a gestire i bambini Adhd" ha continuato la presidentessa sottolineando l'importanza della diagnosi precoce e della collaborazione tra famiglie, scuola e servizi sanitari. "Ci poniamo come gradino tra le famiglie e la Neuropsichiatria infantile" ha sottolineato ancora Cinzia Conti. E' stata poi la volta di Ivan Basso, ospite d'onore del seminario, che intervistato dal moderatore, il giornalista di Vco Azzurra Tv e Verbanonews Daniele Piovera, ha raccontato la sua esperienza di atleta, ma soprattutto di genitore.

 

Il seminario è poi entrato nel vivo con il lungo ed interessante intervento scientifico del professor Gianluca Daffi, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Brescia, rivolto in particolare agli allenatori sportivi e ai numerosi insegnanti presenti in sala. Daffi ha parlato delle dinamiche relazionali con quei ragazzi che presentano comportamenti e atteggiamenti difficili, scostanti, a volte inadeguati e conflittuali. Ha inoltre sottolineato che "Le basi sono l'informazione e la conoscenza" cioè l'importanza di possedere una adeguata informazione rispetto a questi disturbi, in modo da poter poi mettere in atto adeguate strategie educative, ottenendo così i massimi risultati da questi soggetti che altrimenti rischiano, come spesso accade, di essere esclusi, allontanati ed emarginati a causa delle loro difficoltà di relazione. "Quello di oggi è un primo incontro cui dovrebbe seguire un lavoro più complesso centrato sulle strategie" ha  continuato Daffi.

 

"Speriamo che questa prima campagna di sensibilizzazione, determini un aumento di interesse a sviluppare adeguate strategie educative in tutti gli allenatori ed educatori intervenuti, per questo è nostra intenzione programmare nel breve nuovi appuntamenti ed eventi in questa direzione" ha aggiunto la dottoressa Jennifer Francioli, titolare dello Studio Specialistico ABC.

 

 

 

 

 

 

@IBdailyblog


17/02/2018
0 Poster un commentaire

Continua l'avventura in terra francese per la Polartec-Kometa, con il Tour du Haut Var-Matin

Squadrablog.jpg

La Polartec-Kometa continua la sua avventura in terra francese. Dopo aver partecipato al Tour de La Provence la settimana scorsa, la formazione spagnola sarà questo week-end al Tour du Haut Var-Matin, sempre nel sud. La corsa, che celebra il suo 50° anniversario, sarà composta da due tappe. La prima, sabato 17, partirà da Le Cannet des Maures per raggiungere, dopo 169,7 chilometri, la città di Fayence. Sul percorso due salite : Col de Blavet (2° categoria, 7 chilometri a 3 %) e Les Marjories (3° categoria, 3, 3 chilometri a 4,2 %). Per la seconda giornata, domenica 18, i corridori percorreranno 188,5 chilometri, da Vidauban a Flayosc. Il tracciato essendo in circuito, ci sarà da scalare tre volte La Bastide de Tourtour, un GPM di 2° categoria, con 10 chilometri a 4 %. Due tappe quindi abbastanza impegnative e che dovrebbe sorridere 

 

I sette uomini selezionati dalla Polartec-Kometa, sono gli stessi del Tour de La Provence : Juan Angel Ballesteros, Juan Camacho, Isaac Cantón, Patrick Gamper, Wilson Peña, Diego Pablo Sevilla (miglior scalatore in Provence) e Michel Ries. La squadra cercherà di confermare il suo buon inizio stagione e si confronterà di nuovo ad atleti esperimentati, con la presenza di tre squadre World Tour (FDJ, AG2R La Mondiale e Astana).

 

 

 

 

@IBdailyblog


15/02/2018
0 Poster un commentaire

Solido debutto della Polartec-Kometa alla Vuelta Valencia e il Tour de La Provence

MGrimpeur.jpg

 

Comunicato stampa della Polartec-Kometa

 

 

La Polartec-Kometa Continentale ha fatto un solido debutto nella categoria professionale dopo aver partecipato alle sue prime corse, con la Vuelta a la Comunitat Valenciana e il Tour de Provence. In entrambe le gare, i giovani professionisti di Jesús Hernández e Dario Andriotto hanno superato le aspettative e ottenuto risultati molto promettenti.

 

A Valencia, contro 11 ProTour e 11 altre ProContinental, con un gruppo di altissimo livello e condizioni meteorologiche molto dure nelle ultime tappe, la squadra ha eseguito una prestazione che ha evidenziato il lavoro dei loro velocisti, Michele Gazzoli e Matteo Moschetti. Nonostante la sua giovinezza, Gazzoli ha ottenuto un interessante undicesimo posto nella volata dell'ultima tappa, mentre tutti insieme hanno fatto la loro prima cronosquadre, in cui hanno potuto contare sui consigli di Alberto Contador, dando segreti della specialità, anche in una giornata piovosa e ventosa che è stata la causa delle cadute di Kevin Inkelaar e Moschetti.

 

Nella seconda gara della stagione, il Tour de La Provence, nel sud della Francia,  la Polartec-Kometa ha affrontato l'intero gruppo francese, più alcune squadre belghe e italiane, quindi è stata ancora una volta di fronte ad un gruppo di alto livello, anche se un po' più abbordabile rispetto alla Valenciana.

 

La squadra ha risposto di nuovo alla sfida e ha colto l'occasione per confermare la buona forma di Michel Ries, che ha finito 18° nella classifica generale finale, 1:38 dietro il vincitore, e Miguel Ángel Ballesteros, che è stato il primo spagnolo. Entrambi i corridori sono riusciti a concludere rispettivamente quarto e quinto nella classifica giovanile, brillando in alta quota sulle montagne francesi.

 

Insieme al risultato nella generale di Ries e Ballesteros, il momento clou di La Provence è stata la combattività e la grinta di Diego Pablo Sevilla, che è riuscito a entrare in due fughe, nella seconda e quarta tappa. La prima gli è valsa la maglia provvisoria del Combinado, mentre nella seconda ne ha approfittato per battere il veterano Madrazo nella classifica della montagna, vincendo la maglia finale. Era la sua prima corsa da professionista, dato che era uno di quelli non correva a Valencia, e ovviamente ha dimostrato di meritare il salto in questa categoria.

 

Tra gli esordienti, anche il colombiano Wilson Peña, che solo due giorni prima era arrivato dal suo paese con poco tempo per acclimatarsi alla sua nuova squadra, e il campione spagnolo, Isaac Canton, che hanno mostrato cosa possono fare nelle prossime gare.

 

Infine, l'ultimo giorno, Juan Camacho, è stato molto vicino ad una grande sorpresa quando ha lanciato un attacco a 15 chilometri dal traguardo, che gli è quasi valso la vittoria di tappa. Nell’ultimo chilometro è stato raggiunto dal gruppo a causa di un terreno sfavorevole e del vento contrario.

 

Questo fine settimana la Polartec-Kometa torna nel sud della Francia per il Tour du Haut-Var, una corsa a tappe di due giorni in cui affronteranno ancora una volta un gruppo di classe mondiale.

 

 

 

 

@IBdailyblog


14/02/2018
0 Poster un commentaire

3° tappa Provence : Grande giornata per gli uomini della Polartec-Kometa

Polartec-Kometa TDP.jpg

 

Appena nata, ma già piena di talento la Polartec-Kometa di Ivan, che oggi per l’ultima tappa del Tour de la Provence ci ha regalato tre brividi : i due primi con Diego Pablo Sevilla, che è andato nella fuga del giorno. Questo gli ha poi permesso di conquistare la maglia del miglior scalatore dell’edizione 2018 della corsa francese. La fuga è stata ripresa ma una seconda emozione è arrivata nel finale, con Juan Camacho all’attacco. Lo spagnolo ha approfittato della discesa del Col de la Gineste per prendere il largo. Restava solo 10 chilometri dall’arrivo ma il gruppo ha dovuto aspettare l’ultimo chilometro per rivederlo. A Marseille la vittoria si è finalmente giocata in volata, vinta da Christophe Laporte (Cofidis), davanti a Pierre Barbier (Roubaix Lille Métropole) e Jonas Van Genechten (Vital Concept Cycling Club). La vittoria finale è lei per Alexandre Geniez (AG2R La Mondiale).

 

La Polartec-Kometa conclude una seconda grande esperienza. Durante questi quattro giorni di corsa è stata piena di risorse, con nella prima tappa la fuga di Diego Pablo Sevilla, e oggi Sevilla di nuovo davanti, tornando a casa con il premio del miglior scalatore. Senza dimenticare la bellissima azione di Juan Camacho questo pomeriggio e il 18° posto di Michel Ries nella generale. 

 

 

- Classifica 3° tappa : 

 

1. LAPORTE Christophe (Cofidis) 4:15:27

2. BARBIER Pierre (Roubaix Lille Métropole)

3. VAN GENECHTEN Jonas (Vital Concept Cycling Club)

4. DUMOULIN Samuel (AG2R La Mondiale)

5. FEILLU Romain (St Michel-Auber 93)

13. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa)

50. PENA Wilson Estiben (Polartec-Kometa)

57. RIES Michel (Polartec-Kometa)

74. CAMACHO Juan (Polartec-Kometa) a 57s

78. CANTÓN Isaac (Polartec-Kometa) a 5:40

81. SEVILLA Diego Pablo (Polartec-Kometa) a 5:40

 

 

- Classifica generale finale : 

 

1. GENIEZ Alexandre (AG2R La Mondiale) a 12:13:05

2. GALLOPIN Tony (AG2R La Mondiale) a 5s

3. MOLARD Rudy (FDJ) a 7s

4. CHAVANEL Sylvain (Direct Energie) a 11s

5. CALMEJANE Lilian (Direct Energie) a 13s

18. RIES Michel (Polartec-Kometa) a 1:21

27. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 1:38

48. PENA Wilson Estiben (Polartec-Kometa) a 6:51

53. CAMACHO Juan (Polartec-Kometa) a 10:52

55. CANTÓN Isaac (Polartec-Kometa) a 12:40 

74. SEVILLA Diego Pablo (Polartec-Kometa) a 19:42

 

 

 

 

@IBdailyblog


11/02/2018
0 Poster un commentaire

2° tappa Provence : Tripletta francese, bella performance dei Polartec-Kometa Ballesteros e Ries

2tappa.jpg

 

 

La seconda tappa del Tour de la Provence dava l’opportunità agli uomini giocando la classifica di mostrarsi. Tappa corta, con 144 chilometri, ma un finale impegnativo, con due passaggi sull’Espigoulier, una salita di seconda categoria ed i suoi 10 chilometri a 5,6 %. Prima i corridori hanno affrontato un percorso piatto, che ha permesso a cinque di loro di andare in fuga. Ma la volontà non è bastata ed i cinque hanno dovuto capitolare poco prima di salire una prima volta l’Espigoulier. Una grossa selezione si è poi fatta nella salita, grazie alla Delko Marseille, e in discesa se n’è andato Tom Dernies (Roubaix-Lille Métropole) ma ha subito lo stesso sorte dei fuggitivi precedenti. Tutto si è deciso nell’ultimo chilometro, con l’azione vincente di Rémy Di Gregorio (Delko Marseille). Il francese è raggiunto sul podio da due altri compatrioti : Lilian Calmejane (Direct Energie) e Tony Gallopin (AG25 La Mondiale). Alexandre Geniez conserva lui il primo posto della classifica generale. 

 

Per la Polartec-Kometa, si sono difesi bene Miguel Angel Ballesteros (22°) e Michel Ries (23), tutti e due a 52s di Di Gregorio. Nella generale, Ries è stasera il primo della formazione spagnola, 18° a 1:21 di Geniez.  

 

 

- Classifica 2° tappa :

 

1. DI GREGORIO Rémy (Delko Marseille Provence KTM) 3:46:05

2. CALMEJANE Lilian (Direct Energie)

3. GALLOPIN Tony (AG2R La Mondiale)

4. HIVERT Jonathan (Direct Energie)

5. LE TURNIER Mathias (Cofidis)

22. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 52s

23. RIES Michel (Polartec-Kometa) a 52s

44. CANTÓN Isaac (Polartec-Kometa) a 6:09

48. PENA Wilson Estiben (Polartec-Kometa) a 6:09

55. CAMACHO Juan (Polartec-Kometa) a 9:34

60. SEVILLA Diego Pablo (Polartec-Kometa) a 13:36

 

 

- Classifica generale : 

 

1. GENIEZ Alexandre (AG2R La Mondiale) a 7:57:38

2. GALLOPIN Tony (AG2R La Mondiale) a 5s

3. MOLARD Rudy (FDJ) a 7s

4. CHAVANEL Sylvain (Direct Energie) a 11s

5. CALMEJANE Lilian (Direct Energie) a 13s

18. RIES Michel (Polartec-Kometa) a 1:21

27. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 1:38

49. PENA Wilson Estiben (Polartec-Kometa) a 6:51

50. CANTÓN Isaac (Polartec-Kometa) a 6:51

54. CAMACHO Juan (Polartec-Kometa) a 9:55

60. SEVILLA Diego Pablo (Polartec-Kometa) a 14:02

 

 

Profilo 3° ed ultima tappa : 

 

Tappa 3.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog


10/02/2018
0 Poster un commentaire

1° tappa Provence : Il Polartec-Kometa Diego Pablo Sevilla in fuga

Diego2.jpg

 

Era oggi la prima tappa del Tour de la Provence, con 166 chilometri tra Aubagne e Istres. Nonostante la vittoria promessa ad un velocista, tre coraggiosi corridori sono partiti in fuga : Jérome Mainard (Roubaix-Lille Métropole), Marco Bernardinetti (Amore & Vita-Prodir) e un uomo della Polartec-Kometa, Diego Pablo Sevilla. Hanno avuto fino a 4 minuti sul gruppo ma a 9 chilometri dall’arrivo la fuga ha preso fine, dopo un intenso lavoro delle squadre dei velocisti. La volata è stata facilmente vinta dal francese Christophe Laporte (Cofidis), Eduard Michael Grosu (Nippo-Vini Fantini - Europa Ovini) ha preso il secondo posto e Pierre Barbier (Roubaix Lille Métropole), il terzo. 

 

La Polartec-Kometa può essere sodisfatta della sua giornata,  è stata protagonista della tappa con Diego Pablo Sevilla. Anche se la fuga non è riuscita a distanziare definitivamente il gruppo, lo spagnolo è stato molto attivo. Per quanto riguarda la generale, Alexandre Geniez (AG2R La Mondiale) resta il leader. Il primo Polartec-Kometa è Juan Camacho, a 21s. 

 

 

- Classifica 1° tappa :

 

1. LAPORTE Christophe (Cofidis) a 4:04:44

2. GROSU Eduard Michael (Nippo-Vini Fantini - Europa Ovini)

3. BARBIER Pierre (Roubaix Lille Métropole)

4. BARBIER Rudy (AG2R La Mondiale)

5. CALMEJANE Lilian (Direct Energie)

44. BALLESTEROS Juan Miguel (Polartec-Kometa) 

73. RIES Michel (Polartec-Kometa)

75. SEVILLA Diego Pablo (Polartec-Kometa)

76. CAMACHO Juan (Polartec-Kometa)

77. CANTÓN Isaac (Polartec-Kometa)

81. PENA Wilson Estiben (Polartec-Kometa)

 

 

- Classifica generale  :

 

1. GENIEZ Alexandre (AG2R La Mondiale) 4:11:33

2. CHAVANEL Sylvain (Direct Energie) a 2s

3. LAPORTE Christophe (Cofidis) a 2s

4. GALLOPIN Tony (AG2R La Mondiale) a 5s

5. MOLARD Rudy (FDJ) a 7s

29. CAMACHO Juan (Polartec-Kometa) a 21s

37. SEVILLA Diego Pablo (Polartec-Kometa) a 26s

43. RIES Michel (Polartec-Kometa) a 29s

76. PENA Wilson Estiben (Polartec-Kometa) a 42s

84. BALLESTEROS Juan Miguel (Polartec-Kometa) a 46s

88. CANTÓN Isaac (Polartec-Kometa) a 51s

 

 

Profilo 2°tappa : tappa regina del Tour de la Provence con l'arrivo sulla salita seconda categoria dell'Espigoulier (10 chilometri a 5,6 %)

 

Tappa2.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog


09/02/2018
0 Poster un commentaire