www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Ritiri e allenamenti

 


Allenamento a Mar de Pulpí per la Polartec-Kometa

Poff.jpg

 

 

Comunicato stampa della Polartec-Kometa Team

 

 

La Polartec-Kometa Continental, la nuova squadra professionale della Fondazione Alberto Contador, si sta allenando, da oggi fino al suo debutto nella Vuelta a Valencia, a Mar de Pulpí, località turistica di Almería dove i suoi corridori trascorreranno una settimana di intenso lavoro, accompagnati in questa occasione da Alberto Contador, che oggi ha voluto inaugurare i colori della sua squadra.

 

Nove degli undici corridori della squadra (Michele Gazzoli, Matteo Moschetti, Patrick Gamper, Michel Ries, Kevin Inkelaar, Diego Pablo Sevilla, Juan Camacho, Isaac Cantón e Miguel Ángel Ballesteros) sono presenti a Mar de Pulpí, in attesa dell’arrivo degli altri due, Awet Habtom e Wilson Peña, per la presentazione ufficiale della Fondazione Alberto Contador, in programma per il 5 febbraio a Pinto (Madrid). 

 

La squadra si è allenata oggi per la prima volta con il kit ufficiale di questa stagione, un evento che Alberto Contador ha celebrato vestendosi con i suoi nuovi colori. Il campione spagnolo ha detto che era qui in questo primo ritiro della stagione 2018, "non nelle migliori condizioni a causa dell’operazione della mano, ma voglio seguire i ragazzi da vicino. Abbiamo una squadra molto giovane e l’obiettivo non è vincere molte gare, ma sviluppare nuovi corridori per il futuro". Alberto continua dicendo che crede che questo sarà "una stagione molto bella e non mancheranno l’entusiasmo e la motivazione da parte nostra". E, rivolgendosi ai tifosi, ha lasciato la bici sperando che "ci seguiremo in TV e sui sui social network".

  

In questo ritiro sponsorizzato da TM Grupo Inmobiliario, la Poloartec-Kometa conta anche la presenza di Ivan Basso, manager della squadra, e di Fran Contador, direttore generale, e dei direttori sportivi Jesús Hernández, Dario Andriotto e Felix García Casas.

 

 


 

 

 

@IBdailyblog


23/01/2018
0 Poster un commentaire

A Mar de Pulpí la Polartec-Kometa ha tracciato le basi per il suo 2018

 

Kometa.jpg

 

 

Comunicato stampa della Polartec-Kometa team 

 

 

Le squadre Polartec-Kometa, U23 e Continental erano a Mar de Pulpí (Almería) la settimana scorsa, per un ritiro dall’11 al 20 dicembre e in cui sono state tracciate le linee principali della stagione 2018.

Jesús Hernández e Dario Andriotto, come direttori del Polartec-Kometa Continental, avevano a loro disposizione nove degli undici corridori della squadra : Michele Gazzoli, Matteo Moschetti, Patrick Gamper, Michel Ries, Kevin Inkelaar, Diego Pablo Sevilla, Juan Camacho, Isaac Cantón e Miguel Ángel Ballesteros. Mancavano solo l'eritreo Awet Habtom e il colombiano Wilson Peña, che si uniranno alla squadra il prossimo gennaio per iniziare la stagione con i loro compagni di squadra.

È stata l'occasione per mettere a punto le prime bici Trek, che sono arrivate direttamente dal Servizio Corsa della Trek-Segafredo, e che sono state assemblate da Faustino Muñoz, il solito meccanico di Alberto Contador e che sarà nello staff della squadra Polartec-Kometa la prossima stagione. Erano presenti anche Matteo Azzolini, allenatore per il Mapei Sport Center e Ivan Basso, manager della squadra, che ha trascorso i primi giorni del ritiro in Almería con i corridori. A coordinare entrambe le squadre è stato Félix García Casas, responsabile tecnico di tutte le squadre integrate nella struttura della Fondazione Contador.

Ivan Basso sottolinea che ha visto la squadra "in ottima forma e ha lavorato molto bene per lanciare la base della stagione. Per una nuova squadra è molto importante iniziare a conoscersi e trovare il giusto equilibrio. I direttori sportivi, Jesús Hernández e Dario Andriotto, mi hanno detto che tutti i corridori provano una grande emozione all’idea di iniziare la nuova stagione. Hanno terminato il ritiro in migliore forma, approfittando al massimo del buon tempo che abbiamo avuto a Mar de Pulpí".

Il direttore della squadra U23, Rafa Diaz Justo, spiega : "il ritiro è stato un successo perché siamo 

siamo stati in grado di passare molte ore sulla bici grazie al clima in Almeria, allo stesso tempo abbiamo trasmesso quelle che saranno le base di lavoro per il prossimo anno e abbiamo regolato il nuovo materiale, regolando anche le misure delle bici, delle scarpe… grazie al privilegio di poter contare sull'aiuto di Faustino Muñoz. Abbiamo tutti le idee molto chiare : il Polartec-Kometa 2018 ha un gruppo di grande qualità e dobbiamo dimostrare la massima competitività in ogni competizione".

Entrambi le squadre hanno anche colto l'occasione per incontrarsi e pedalare insieme per diversi giorni. Questo è servito a trasmettere le rispettive esperienze e sentirsi parte dello stesso progetto, la Fondazione Alberto Contador. Dopo Natale e Capodanno, la squadra Continentale effettuerà di nuovo un ritiro a Mar de Pulpí, con tutti i suoi corridori, poi arriverà il debutto in competizione e il lancio del kit di gara della stagione 2018 che Polartec produrrà per tutte le squadre della Fondazione Alberto Contador.

 

 

 

@IBdailyblog


22/12/2017
0 Poster un commentaire

Alberto Contador e Ivan Basso in missione "Pasar el fuego" in Arizona con i giovani della Polartec-Kometa

 

RT 38.jpg

 

 

Comunicato stampa della Fundación Contador Team

 

 

Invitati da Polartec, Alberto Contador e Ivan Basso hanno "passato il fuoco" del ciclismo ai loro giovani ciclisti in un fantastico ritiro a Tucson (Arizona, USA) la scorsa settimana. Gary Smith, presidente di Polartec, è stato l’ospite di questo primo incontro a cui hanno partecipato tutto lo staff della Fondazione Contador e una gran parte dei suoi corridori, che l'anno prossimo saranno 38 ciclisti tra i team Continental, U23 e Juniores, oltre ai 40 ragazzi e ragazze iscritti alla scuola Plaza Éboli di Pinto. 

 

"Pasar el fuego" è stato il motto per la settimana di allenamento in Arizona, uno splendido riconoscimento che Gary Smith ha voluto regalare alla Fondazione Contador e che aveva progettato da diversi anni. Finalmente, la Fondazione Contador ha potuto visitare gli Stati Uniti, patria del suo sponsor principale, Polartec, e rendergli un tributo speciale pedalando nel paesaggio mozzafiato del deserto dell'Arizona.

Durante questo ritiro, la Polartec-Kometa ha potuto testare per la prima volta il kit da competizione che Polartec ha disegnato per la stagione 2018, maglie dalle elevate prestazioni tecniche e realizzati interamente con tessuti Polartec. Inoltre, per celebrare la visita in Arizona, è stato utilizzato un design speciale ed esclusivo dell'intera collezione di indumenti per la prossima stagione con i colori della bandiera di questo stato americano, indossati sia dai corridori che dagli ospiti di questo evento.

"È la nostra prima visita negli Stati Uniti in questi tre anni di collaborazione con Polartec ed è stata una grande esperienza", afferma Fran Contador, manager della Fondazione. "Qui abbiamo mostrato il risultato del nostro lavoro comune e abbiamo utilizzato per la prima volta l’attrezzatura del prossimo anno, ma con i colori dell’Arizona, che erano i colori di questo ritiro. Siamo tutti molto contenti di questo lavoro e della grande atmosfera che regnava in questi giorni di convivenza. Questa visita è una grande motivazione per lavorare duramente nel 2018. La Fondazione Contador continua a crescere con l'incorporazione della nostra prima squadra professionale e abbiamo la fortuna di avere con noi persone molto motivate e impegnate, che ci aiuteranno a fare la differenza in questo progetto". Alberto Contador, da parte sua, ha evidenziato l'esempio che vuole dare ai suoi giovani corridori. "Per noi la cosa più importante è che i nostri ciclisti capiscano che, se vogliono arrivare in alto, devono dedicarsi al 100% alla bici, come abbiamo fatto io e Ivan Basso, in modo che al termine della loro carriera sportiva sappiano di aver dato tutto e si sentano orgogliosi di ciò che hanno ottenuto".

Ivan Basso ha sottolineato che in Arizona hanno trascorso "alcuni giorni facendo un lavoro più importante di un semplice allenamento, e il risultato lo vedremo durante tutto l'anno. Qui abbiamo avuto il tempo di conoscerci e di conoscere non solo le capacità fisiche ma anche quelle umane dei nostri corridori", ha spiegato il doppio vincitore del Giro d' Italia, anche molto felice dell'ospitalità di Polartec. "Siamo fortunati ad avere sponsor che sentono che questo progetto è loro e con i quali formiamo un gruppo desideroso di lavorare e stare insieme per molto tempo. Il nostro sogno è quello di fare la storia e di avere qualcosa di bello da raccontare a tutti, quando, tra dieci anni, guarderemo indietro".

Un buon esempio dei corridori Polartec-Kometa invitati in Arizona è Juan Camacho, formato durante i suoi quattro anni con gli U23 della Fondazione Contador e che nel 2018 farà parte del team Continental. "Passare professionista è stato un cambiamento di cui avevo bisogno, perché dopo 4 stagioni nel team U23 avevo bisogno di una nuova motivazione". Juan si sente "contento e orgoglioso di passare professionista all'interno dello stesso progetto della Fondazione Contador. Sono fortunato e voglio cogliere l'occasione. Essendo nella stessa squadra credo che sarà più facile adattarsi alla categoria, anche perché abbiamo con noi persone con una grande esperienza come Jesús Hernández, Ivan Basso e Alberto Contador. Voglio sfruttare al massimo il tempo", dice questo corridore, uno dei più esperti della squadra. "Siamo una squadra molto giovane, ma tutti i compagni mi hanno dato una buona impressione come persone e come atleti. Abbiamo un grosso livello e penso che parleremo molto di noi il prossimo anno".

 

Tutte le foto del ritiro da vedere sulla pagina Facebook del blog.

 

 

 

 

@IBdailyblog


23/11/2017
0 Poster un commentaire

Lo sponsor Polartec ospiterà in Arizona 14 corridori della Continentale e della U-23

 

wx2S0A2976.jpg

 

 

Comunicato stampa della Fundación Contador Team

 

 

Polartec, primo sponsor delle squadra della Fondazione Alberto Contador, ospiterà, a partire da mercoledì e per una settimana, 14 corridori e un gran parte dello staff tecnico, guidati da Alberto Contador e Ivan Basso. Questo ritiro si svolgerà a Tucson (Arizona), approfittando del bel tempo di questo stato americano e degli ottimi percorsi che i ciclisti della squadra saranno in grado di fare. 

I corridori che viaggeranno in Arizona sono Alejandro Ropero, Jorge Pastor, Daniel Viegas, Sergio Hernández, Juan Pedro López, Daniele Cantoni, Hugo Sampedro, Joan Martí Bennassar, Sergio García e Carlos García (squadra U-23), più Isaac Cantón, Juan Camacho, Diego Pablo Sevilla e Miguel Ángel Ballesteros, i quattro spagnoli della nuova squadra Continentale.

Per tutti, oltre al personale tecnico della Fondazione Contador e ai media invitati, è stata ideata una serie di percorsi per testare i nuovi modelli di tessuti e vestiti Polartec per la prossima stagione. 

In totale sono previste quattro uscite in bici, per un totale di 435 chilometri e un dislivello positivo di 5000 metri, che contribuiranno al lavoro di preparazione invernale dei corridori e saranno sicuramente in grado di testare la forma fisica di quelli che si iscriveranno  ad ogni tappa, soprattutto l’ultima, con la salita sul monte Lemmon, a 2880 metri sul livello del mare. 

Fran Contador, manager generale della Fondazione Alberto Contador, spera che questo viaggio in Arizona ponga le basi per una stagione 2018 di successo. "L’invito di Polartec in Arizona è un ottimo punto di partenza per la prossima stagione. Sarà un’esperienza indimenticabile per tutti e un’opportunità per unire le forze e prepararsi nelle migliori condizioni possibili per il 2018. Polartec dimostra ancora una volta il suo impegno nel progetto della Fondazione Contador, con la quale continuerà a sviluppare indumenti tecnici di altissima qualità per i prossimi tre anni". 

 

 

 

@IBdailyblog


13/11/2017
0 Poster un commentaire

Polartec-Kometa, l’avventura è iniziata

PKPR.jpg

 

 

Articolo di Alberto Coriele, La Provincia di Varese

 

 

La "cantera" della Trek-Segafredo oggi al Centro Mapei. Al campionissimo il riconoscimento dall’Associazione Nazionale Vittime della Strada.

 

È iniziata finalmente nella serata di ieri l’avventura della Polartec-Kometa, formazione Continental che esordirà quest’anno nel panorama dei professionisti, come "cantera" della Trek-Segafredo.

Ieri i corridori, compresi i due italiani Michele Gazzoli e Matteo Moschetti, si sono ritrovati in serata al Golf Club Le Robinie di Solbiate Olona per quello che è il primo punto d’incontro di questa nuova esperienza.

Il programma prevede che oggi la squadra, a partire dalle 9 circa, effettuerà un’intera giornata di test al Centro Mapei di Olgiate Olona, con cui la Polartec-Kometa collaborerà per tutta la stagione seguendo ciò che fa già il team principale, ossia la Trek-Segafredo. Domani invece la squadra resterà in hotel per quella che dovrebbe essere una giornata di incontri e di riunioni.

Il primo vero ritiro, con allenamenti in bicicletta e preparazione fisica in vista della prossima stagione, è previsto per la metà di dicembre (dal 10 in poi) nel sud della Spagna, mentre con la fine dell’inverno entrerà in scena anche Bormio (quartier generale della Kometa e della famiglia Pedranzini) per i ritiri intra-stagionali in altura.

Non sarà presente in questi giorni Alberto Contador, che insieme a Ivan Basso è il padre fondatore di questa nuova formazione.

Ieri lo stesso Ivan Basso è stato invece premiato all’Eicma di Milano dall’Associazione Nazionale Vittime della Strada per il suo operato in termini di prevenzione, grazie alla campagna #usalabiciclettainsicurezza. 

 

 

Video test Centro Mapei : 

 

 

 

 

 

 

 

@IBdailyblog


09/11/2017
0 Poster un commentaire

Polartec-Kometa, si parte. La squadra di Ivan Basso oggi al Centro Mapei

IMG-20171103-WA0001.jpg

 

Articolo La Provincia di Varese

 

 

L’avventura di Ivan Basso e di Alberto Contador si apre tra Castellanza e Solbiate Olona

 

Inizia oggi al Mapei Center di Castellanza la grande avventura della Polartec-Kometa, formazione Continental nata per volere di Ivan Basso e di Alberto Contador.

La formazione, che eredita una parte dell’organico dalla Fundaciòn Contador Sub-23, si ritroverà questa mattina per dar inizio a tre giorni di test e di intenso lavoro : la spola sarà tra il Golf Club Le Robinie di Solbiate Olona, dove la squadra alloggerà, e appunto il Centro Mapei, dove i corridori si sottoporranno a diverse tipologie di test.

Sarà presente Ivan Basso, in qualità di team manager ma anche di padrone di casa, mentre non ci sarà Alberto Contador, che sarà però ben rappresentato all’interno del team pur senza ricoprire alcun incarico nell’area tecnica. Suo fratello Fran è infatti il responsabile amministrativo, il fedele compagno di anni di carriera Jesus Hernandez sarà direttore sportivo, ma ci sarà anche lo storico meccanico Faustino Munoz e l’addetto stampa Jacinto Vidarte.

Nella rosa di corridori della Polartec-Kometa anche il campione europeo juniores su strada Michele Gazzoli, bronzo iridato a Bergen, ed il campione italiano Under 23 Matteo Moschetti.

 

 

 

@IBdailyblog


08/11/2017
0 Poster un commentaire

Ivan : "Le Giro me manque mais c'est gratifiant de préparer le Tour"

https://static.blog4ever.com/2014/01/760959/artfichier_760959_5697425_201605171528987.jpg
 
Ivan était cet après-midi en direct vidéo depuis le Teide, où il est en stage avec une partie de l'équipe qui fera le Tour, sur la page Facebook de son application Cycling Coffee. Il a commenté le résultat de la 10ème étape du Tour d'Italie (remporté par Giulio Ciccone de la Bardiani, devant le coureur de la Tinkoff, Ivan Rovny) et parlé du stage. Retrouvez ci-dessous la vidéo, sous titrée en français : 
 
 

 
 
 
 
 
FORZA IVAN !!!!!

17/05/2016
0 Poster un commentaire