www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

2° Tappa Coppi e Bartali: Márton Dina in fuga, Edward Ravasi 14°

PG 4.jpeg
(Photo Gomez)
 
 
Seconda giornata alla Coppi e Bartali, con una tappa tra Riccione e Sogliano al Rubicone. 163,5 km e il circuito di Sogliano (23,6 km). Dopo la partenza è partita una fuga di sei corridori con Lorenzo Visintainer (General Store), Mattia Petrucci (Colpack Ballan), Xabier Azparren (Euskaltel Euskadi), Francesco Carollo (Mg.k Vis Vpm), Emil Dima (Giotti Victoria Savini Due) e l'Eolo-Kometa, Márton Dina. Caduto ieri, Márton è stato oggi il più resistente, ripreso a circa 23 km dall'arrivo e dopo aver vinto due dei tre Gran Premio della Montagna. Il finale è stato movimentato, con molti attacchi, e due corridori si sono disputati la vittoria sulla salita di Sogliano. Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma) è riuscito a dominare Iván Ramiro Sosa (Ineos Grenadiers) e diventa il nuovo leader della gara. Nick Schultz (BikeExchange) ha preso il terzo posto, a 4s. 
 
Edward Ravasi è il primo Eolo-Kometa, 14° a solo 13s dai migliori: "L’arrivo non era uno di quelli adatti a me, ma nonostante questo sono contento di quello che ho fatto arrivando tra i primi. Purtroppo nella prima parte della tappa sono caduto e sono finito dentro a un fosso: quando mi sono rimesso in bici il gruppo era a tre minuti e devo ringraziare la squadra che ha fatto un grande lavoro per riportarmi dentro. Peccato, forse senza quella caduta avrei potuto fare qualcosa di più…chissà".
 
Márton Dina, che domani indosserà la maglia del miglior scalatore, parla della sua fuga: "Dopo la tappa di martedì con le due cadute ero motivatissimo perché volevo mettermi in mostra e far vedere quello che valgo. Ho attaccato subito e fortunatamente la fuga è andata via abbastanza facilmente. Per i primi 70 chilometri siamo andati via bene, poi quando siamo rimasti solo in due ovviamente tutto si è fatto più difficile: mi sono messo a tutto gas, ho mancato il primo GPM ed è stato un errore ma mi sono detto che non avrei mai potuto mancare anche il secondo passaggio e infatti sono riuscito. Il terzo passaggio è stato complicato perché sapevamo che il gruppo stava rientrando forte e ho dovuto dare tutto per passare primo: poi, non ne avevo più, davvero. Non avevo le forze per restare con il primo gruppo e ho pensato solo ad arrivare al traguardo".
 
 
Il commento audio di Ivan: 
 

 
- Classifica 2° tappa: 
 
1. VINGEGAARD Jonas (Jumbo-Visma) 4:17:43
2. SOSA Iván Ramiro (Ineos Grenadiers)
3. SCHULTZ Nick (BikeExchange) a 04s
4. HERMANS Ben (Israel Start-Up Nation) a 04s
5. HAYTER Ethan (Ineo Grenadiers) a 04s
14. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 13s
15. FANCELLU Alessandro (Eolo-Kometa) a 15s
55. FORTUNATO Lorenzo (Eolo-Kometa) a 2:54
58. FETTER Erik (Eolo-Kometa) a 4:51
91. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 13:12
122. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 16:09
145. FRAPPORTI Mattia (Eolo-Kometa) a 18:53
 
 
- Classifica generale:
 
1. VINGEGAARD Jonas (Jumbo-Visma) 6:48:25
2. SOSA Iván Ramiro (Ineos Grenadiers) a 01s
3. HERMANS Ben (Israel Start-Up Nation) a 03s
4. SCHULTZ Nick (BikeExchange) a 05s
5. ROMO Javier (Astana Premier Tech) a 10s
16. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 44s
17. FANCELLU Alessandro (Eolo-Kometa) a 46 s
56. FORTUNATO Lorenzo (Eolo-Kometa) a 3:58
59. FETTER Erik (Eolo-Kometa) a 5:22
90. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 13:43
122. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 17:41
131 FRAPPORTI Mattia (Eolo-Kometa) a 19:24
 
 
Profilo 3° tappa:
 
3.jpg
 
 
 
 
@IBdailyblog


24/03/2021
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 35 autres membres