www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

58° Trofeo Laigueglia : John Archibald nella fuga

Trofeo Laigueglia 2021.jpg
Questo mercoledì la Eolo-Kometa disputava la sua prima corsa italiana della stagione 2021, con il Trofeo Laigueglia. Un Trofeo che ha sorriso al corridore della Trek-Segafredo, Bauke Mollema, autore di un attacco in solitario, a 17 chilometri dall'arrivo. La gara era stata prima animata da una fuga di 12 corridori e per rappresentare la Eolo-Kometa c'era la presenza di John Archibald. I 12 hanno ottenuto quasi 4 minuti di vantaggio, ma nel circuito finale i favoriti sono entrati in scena nel Colla Michieri e molti corridori non hanno potuto tenere il ritmo. Tanti attacchi ma un solo uomo forte : Mollema. A Laigueglia, l'olandese è riuscito a mantenere 39s su Egan Bernal (Ineos Grenadiers) e Mauri Vansevenant (Deceuninck-Quick Step). 
 
Il primo Eolo-Kometa è Vincenzo Albanese, 44° a 5:57. Purtroppo la formazione italiana ha perso il suo capitano, Francesco Gavazzi, dopo una ventina di chilometri, vittima di una caduta.
 
Il commento di John Archibald: "L’obiettivo della giornata, per me e Marton Dina, era quello di entrare nelle fughe e dividerci il lavoro tra noi due. Sono riuscito a infilarmi nella fuga, ma le strade erano davvero molto strette e non era facile restare uniti: siamo andati via in un gruppetto di 12 corridori, e quando è  iniziata la salita abbiamo preso un po’ di vantaggio. Poi, nella discesa sono riuscito a pedalare bene e fare una buona velocità, aumentando ancora il vantaggio. Finita la discesa, la fatica ha iniziato a farsi sentire e sono stato raggiunto e superato. Alla fine, posso dire di essere soddisfatto della mia giornata: ho pedalato bene, sono riuscito a entrare in una fuga, e credo che gli spettatori abbiano avuto la possibilità di vedere la maglia del team Eolo-Kometa per un po' ".
Parla anche Ivan al microfono di SVSport: "È stato un Trofeo Laigueglia che assomigliava ad un'anteprima di classicissima di primavera con gran parte dei corridori più forti: da Bernal a Nibali, a Quintana, con corridori che arrivavano dall'Uae Tour e dal Giro della Provenza. È stata una gara di altissimo livello. Nel momento in cui c'è stata la scrematura più importante, sono rimasti davanti i corridori più forti. Per quanto ci riguarda, sono molto contento dell'attitudine della squadra: volevamo essere nella fuga e ci siamo riusciti. Per alcuni era la nostra prima gara ufficiale oltre alle due apparizioni di un giorno in Spagna, quindi la prima gara dell'anno. Ci siamo comportati come dovevamo, con tre corridori che sono arrivati con l'ultimo gruppo però comunque in corsa. Dobbiamo continuare a lavorare così, col sistema che ho detto più volte: valorizzare i nostri giovani vuol dire permettergli di imparare e se corri solo con i giovani non migliori, se corri con i più grandi e con più bravi è sicuramente il modo migliore per migliorare in fretta".
 
 
- Classifica:
 
1. MOLLEMA Bauke (Trek-Segafredo) 4:57:05
2. BERNAL Egan (INEOS Grenadiers) a 39s
3. VANSEVENANT Mauri (Deceuninck-Quick Step) a 39s
4. CHAMPOUSSIN Clément (AG2R Citroën) a 39s
5. CICCONE Giulio (Trek-Segafredo) a 39s
44. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 5:57
71 DINA Márton (Eolo-Kometa) a 5:57
72. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa a 5:57)
 
 
 
 
@IBdailyblog


03/03/2021
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 35 autres membres