www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Agostoni e Bernocchi, le due ultime corse 2018 della Polartec-Kometa

 

Sito ufficiale Polartec-Kometa

 

 

A differenza del calendario spagnolo, dove da alcuni anni e per una serie di fattori la stagione agonistica si conclude con la Vuelta a España, il calendario italiano è ricco di gare ciclistiche durante questo periodo e ha il suo momento chiave con lo storico Giro di Lombardia. Alcune corse sono sparite poi sono tornate, ma vari eventi si svolgono anno dopo anno in queste date e accumulano una grande, enorme tradizione. E tale è il caso degli imminenti impegni della Polartec-Kometa in Italia, che compete in due delle tre prove del Trittico lombardo.

 

 

CoppaAgostoni.jpg

 

La prima è la Coppa Agostoni - Giro delle Brianze, una gara che onora Ugo Agostoni, corridore di Lissone che fu professionista dal 1911 al 1924 e arrivò a vincere la Milano-Sanremo. La gara è stata creata nel 1946, anche se è professionale dal 1959. Partenza e arrivo a Lissone, vicino a Monza, questa manifestazione UCI Europa Tour presenta un percorso di 199,9 chilometri, e, nella sua parte centrale, quattro giri di un circuito di 24,5 chilometri, il circuito di Lissolo, dove ci sono le salite di Sirtori (457 m), Colle Brianza (537 m) e Lissolo (522 m). Dodici salite in totale che rafforza la competizione.

 

Miguel Ángel Ballesteros, Isaac Cantón, Awet Habtom, Wilson Peña, Michel Ries e Diego Pablo Sevilla sono i sei corridori scelti per partecipare all'Agostoni. Anche Matteo Moschetti sarà presente, anche se iscritto con la selezione italiana, la cui partecipazione a queste prove è solitamente l’occasione di prepare i Mondiali.

 

 

Coppa Bernocchi.jpg

 

L’albo d’oro è fondamentalmente italiano, ma nel 1963 a vincere fu lo spagnolo Jaume Alomar. Nel 2018 si disputa su un percorso di 198 chilometri e sei salite. Juan Camacho, Patrick Gamper, Michele Gazzoli, Matteo Moschetti, Stefano Oldani, Wilson Peña e Diego Pablo Sevilla parteciperanno a questo evento.

 

Jesús Hernández, il direttore sportivo : "Queste corse sono in linea con quello che abbiamo fatto con la presenza dei team WorldTour e Continental Professional. Dobbiamo essere protagonisti, cercare di entrare nelle fughe, perché forse non si può lottare per la vittoria dato il livello... Ma se c’è una possibilità di raggiungere il traguardo, dobbiamo essere nelle fughe. Stanno imparando e devono correre in modo serio  come hanno fatto a Valencia, in Aragona, in Haut Var... Ogni volta che ci sono squadre WorldTour, è l’occasione di imparare a correre con loro e avere presenza in gara. Per noi è molto importante che i ragazzi possano essere accanto a grandi squadre e corridori, anche se sono molto giovani, cercano di pedalare senza complessi e di essere protagonisti".

 

La Coppa Agostoni e la Copa Bernocchi saranno anche le ultime due prove della formazione continentale della Fondazione Alberto Contador nel suo primo anno di esistenza.

 

 

 

 

@IBdailyblog



12/09/2018
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 32 autres membres