www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

2° Tour de l'Ain : 18° posto per Erik Fetter

Ain2020 T2.jpg
 
 
La seconda tappa del Tour de l'Ain si disputava oggi tra Lagnieu e Lélex Monts-Jura. 140 km, una temperatura sopra i 35°, e una fuga di cinque corridori. Ma la Jumbo-Visma ha controllato, con l'obiettivo di prepare il finale per il suo leader Primoz Roglic. Un finale con la battaglia tra i favoriti e stavolta lo sloveno, secondo ieri, è stato più fortunato : in volata è riuscito a battere Egan Bernal (Ineos) e Valerio Conti (UAE-Team Emirates), prendendo anche il primo posto della classifica generale. 
 
Erik Fetter è il primo Kometa-Xstra, 18° a 4:51 : "Abbiamo cercato di accompagnare Márton quando il ritmo è diventato molto alto. Durante la salita ho trovato il mio ritmo e nella parte finale siamo riusciti a raggiungere il gruppo dove Márton stava pedalando per arrivare insieme. Sia lui che io siamo tra i primi venticinque e possiamo sognare di migliorare alcune posizioni in una tappa così difficile come quella di questa domenica. Questo Tour de l'Ain mi sta facendo crescere molto, mi dà molta fiducia".
 
Márton : "Jumbo ha iniziato a tirare molto forte e ha fatto una grande selezione. Non sono molto soddisfatto, avrei voluto essere più forte. Poi abbiamo cercato di minimizzare il più possibile le differenze. Domani sarà un altro giorno e vediamo se riusciremo a scalare la classifica generale".
 
 
- Classifica 2° tappa : 
 
1. ROGLIČ Primož (Jumbo-Visma) 3:58:14
2. BERNAL Egan (INEOS) 
3. CONTI Valerio (UAE-Team Emirates)
4. QUINTANA Nairo (Arkéa Samsic)
5. KRUIJSWIJK Steven (Jumbo-Visma) a 7s
18. FETTER Erik (Kometa-Xstra) a 4:51
21. DINA Márton (Kometa-Xstra) a 4:51
34. GARAVAGLIA Giacomo (Kometa-Xstra) a 8:00
83. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 18:58
84. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 18:58
 
 
- Classifica generale : 
 
1. ROGLIČ Primož (Jumbo-Visma) 7:14:58
2. BERNAL Egan (INEOS) a 10s
3. CONTI Valerio (UAE-Team Emirates) a 12s
4. MOLLEMA Bauke (Trek-Segafredo) a 16s
5. QUINTANA Nairo (Arkéa Samsic) a 16s
18. FETTER Erik (Kometa-Xstra) a 5:07
21. DINA Márton (Kometa-Xstra) a 5:07
33. GARAVAGLIA Giacomo (Kometa-Xstra) a 8:16
92. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 20:30
96. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 21:00
 
 
Profilo 3° ed ultima tappa : 
 
Étape-3-Pros-Tour-de-lAin-2020-4-1000x523.jpg
 
 
 
 
@IBdailyblog

08/08/2020
0 Poster un commentaire

1° tappa Tour de l'Ain : Top 10 per Erik Fetter e Giacomo Garavaglia

Ain2020 T1.jpg

 

Dopo la Spagna e la Vuelta Burgos, la Kometa-Xtsra prosegue la sua stagione sulle strade francesi del Tour de l'Ain. La corsa, che durerà fino a domenica, iniziava oggi con 165 km tra Montréal-la-Cluse e Ceyzeriat. Una tappa piatta e sotto il sole, che è stata prima animata da quattro corridori. Ma i fuggitivi non hanno mai avuto più di 4 minuti di vantaggio sul gruppo e sono stati ripresi negli ultimi chilometri. 

I velocisti erano già pronti a disputarsi la vittoria quando Primoz Roglic (Jumbo-Visma) ha attaccato a 1,5 km dall'arrivo. Un'accelerazione che non è bastata per vincere, ma il gruppo è stato completamente disorganizzato e gli uomini veloci eliminati. La volata ha sorriso a Andrea Bagioli. L'italiano della Deceuninck - Quick Step ha batutto Roglic e Stefan Bissegger (Switzerland). 

 

Contro squadre e corridori di altissimo livello, la Kometa-Xstra ha brillato, riuscendo ad avere due corridori nel top 10 della gara francese, con il 5° posto di Erik Fetter e il 6° di Giacomo Garavaglia. 

 

Erik Fetter racconta : "Nel finale dovevamo stare molto attenti. L'idea era quella di lottare per il podio con Giacomo ed io ero davanti a lui per sostenerlo. Nell'ultima salita la gara è stata molto selettiva, ma sia Giacomo che io abbiamo passato bene quel momento. Il finale era davvero molto nervoso. Dumoulin e Roglic hanno accelerato e sono riuscito a colmare il vuoto. Ho dovuto andare a tutto gas. Peccato che Giacomo non abbia potuto seguire la mia ruota. Per me è stata una vera sorpresa vedermi  lì così 'facile' con alcuni dei più grandi corridori del gruppo. Ma domani abbiamo una tappa molto difficile davanti a noi e vogliamo continuare a fare molto bene".

 

Parla anche Giacomo : "Gli ultimi due chilometri sono stati una vera lotta. "Quel piccolo vuoto alla fine è stato un peccato, perché oggi mi sentivo davvero forte. Il podio era alla mia portata. Ma al di là di questa amarezza, sono molto contento di come si sono comportate oggi le mie gambe. E con il lavoro di tutta la squadra, che è stato impressionante". 

 

 

- Classifica 1° tappa : 

 

1. BAGIOLI Andrea (Deceuninck - Quick Step) 3:17:00

2. ROGLIČ Primoz (Jumbo-Visma) 

3. BISSEGGER Stefan (Switzerland) 

4. DUMOULIN Tom  (Jumbo-Visma) 

5. FETTER Erik (Kometa-Xstra)

6. GARAVAGLIA Giacomo (Kometa-Xstra) 

31. DINA Márton (Kometa-Xstra)

60 GARCIA Sergio (Kometa-Xstra)

101. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 1:16

115. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 1:46

 

 

- Classifica generale : 

 

1. BAGIOLI Andrea (Deceuninck - Quick Step) 3:16:50

2. ROGLIČ Primoz (Jumbo-Visma) a 04s

3. BISSEGGER Stefan (Switzerland) a 06s

4. DUMOULIN Tom  (Jumbo-Visma) a 10s 

5. FETTER Erik (Kometa-Xstra) a 10s

6. GARAVAGLIA Giacomo (Kometa-Xstra) a 10s

31. DINA Márton (Kometa-Xstra) a 10s

60 GARCIA Sergio (Kometa-Xstra) a 10s

101. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 1:26

115. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 1:56

 

 

Profilo 2° tappa : 

 

Etape-2-Pros-Tour-de-lAin-2020-1-1000x500.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog

 


07/08/2020
0 Poster un commentaire

Presentazione Tour de l'Ain 2020

ProfiloTourAin2020.jpg

 

Sito ufficiale Kometa-Xstra Cycling Team

 

 

Una tappa, la domenica, per decidere una gara. Il Massiccio del Giura appare particolarmente importante nel Tour de l'Ain. In un 2020 atipico, con la gara collocata in una posizione privilegiata nel calendario, l'organizzazione ha modificato il percorso inizialmente previsto per disputare una giornata molto simile alla quindicesima tappa del Tour de France 2020. La tappa di l'Ain sarà uno dei giorni chiave del prossimo Tour. Un elogio al Massiccio del Giura con le salite della Montée de la Selle de Fromentelle (11 km all'8,5%), il Col de la Biche (6,4 km all'8,9%) e la salita finale al Grand Colombier.

 

L'ungherese Márton Dina e l'andaluso Sergio García sono due bravi scalatori che hanno una grande opportunità di dimostrare le loro capacità in montagna. Entrambi stanno arrivando con buone prestazioni nelle loro ultime gare: Dina, dopo non aver potuto esplorare le sue possibilità di lottare per una buona classifica finale a Burgos, si è fatto vedere sulla strada del Picón Blanco; García, invece, si è distinto questa domenica nel circuito di Getxo. All'evento parteciperà anche l'ungherese Erik Fetter, un altro corridore che sale molto bene. Gli italiani Giacomo Garavaglia e Antonio Puppio e il portoghese Daniel Viegas completano i "sei" con cui la Kometa-Xstra Cycling Team si presenta alla partenza della gara francese.

 

Erik Fetter: "Non vedo l'ora di partecipare a questa gara, perché sarà la mia prima gara dopo tutta questa lunga pausa senza competizione. Ho controllato la lista di partenza e credo che sarà la mia gara più dura. Ma ho lavorato molto duramente in questi mesi, quindi spero di poter affrontare alcune delle grandi star del nostro sport. Il percorso potrebbe essere perfetto per me, perché la difficoltà aumenterà, e normalmente le mie prestazioni miglioreranno ogni giorno. Non vedo l'ora di vedere come mi comporto e vivere di nuovo una vera gara".

 

Giacomo Garavaglia, da parte sua, riflette: "Il Tour de l'Ain è una corsa di altissimo livello, ci sarà molta qualità visto il gran numero di formazioni WorldTour partecipanti. La prima tappa è più facile, mentre le ultime due sono davvero difficili. Penso che sia un buon banco di prova per mettersi alla prova e valutare le proprie condizioni fisiche. Ho appena finito un ritiro in montagna a Livigno e sia fisicamente che mentalmente sto molto bene. Sono molto concentrato. Non vedo l'ora di rimettermi in sella".

 

L'Ain è diventata una corsa di riferimento nel calendario della formazione continentale della Fondazione Alberto Contador, gara alla quale è stata presente nelle due stagioni precedenti. Il lussemburghese Michel Ries è arrivato undicesimo nel 2018. Juan Pedro López, quattordicesimo nel 2019.

 

 

Le tre tappe :

 

- Venerdì 7 agosto, 1° tappa : Montréal-la-Cluse / Ceyzériat (139,5 km)
- Sabato 8 agosto, 2° tappa : Lagnieu / Lélex Monts-Jura (140,1 km)
- Domenica 9 agosto, 3° tappa : Saint-Vulbas / Grand Colombier (143,1 km)
 
 
 
 
@IBdailyblog

04/08/2020
0 Poster un commentaire

Circuito Getxo : Fuga per Riccardo Verza e 11° posto per Sergio García

CircuitoGetxo2020.jpg

 

Dopo la Vuelta Burgos, una domenica nei Paesi Baschi, al Circuito Getxo, per la Kometa-Xstra. Sotto la pioggia, la formazione spagnola è stata di nuovo protagonista con la presenza di Riccardo Verza nella fuga del giorno, composta da 8 corridori. Ma prima dell’ultimo giro, il gruppo è tornato sugli otto fuggitivi.  

 

Ci sono stati altri attacchi nel finale a Pike Bidea e la vittoria ha sorriso a Damiano Caruso (Bahain - McLaren). L’italiano ha battuto Giacomo Nizzolo (NTT Pro Cycling) e Eduard Prades (Movistar).

 

Per la Kometa-Xstra, oltre la fuga di Riccardo, c’è una grande soddisfazione con Sergio García, che ha terminato 11°, a solo 13 secondi dei migliori : "Una grande gioia tornare e tornare così. Ho dato tutto per essere davanti. C'erano persone molto veloci e più esperte. Ma le sensazioni erano molto buone. Ora dobbiamo pensare al Tour de l’Ain".

 

Parla il direttore sportivo Jesús Hernández : "Dopo la buona Vuelta a Burgos che abbiamo fatto volevamo continuare ad essere protagonisti. I ragazzi sono stati molto attenti a tutti i movimenti nei primi chilometri. Riccardo Verza, dopo il suo lavoro a Burgos, è riuscito ad entrare nella fuga di otto corridori che sono stati in testa per molti chilometri. Alla fine i ragazzi sono stati molto attenti sulla salita di Pike Bidea, dove abbiamo visto le belle capacità di Sergio García. Si conclude una settimana di ciclismo molto intensa, e siamo soddisfatti del nostro atteggiamento".

 

 

- Classifica :

 

1. CARUSO Damiano (Bahain - McLaren) 4:11:09

2. NIZZOLO Giacomo (NTT Pro Cycling) a 01s

3. PRADES Eduard (Movistar) a 01s

4. ABERASTURI Jon (Caja Rural - Seguros RGA) a 03s

5. STUYVEN Jasper (Trek-Segafredo) a 03s

11. GARCÍA Sergio (Kometa-Xstra) a 13s

30. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 51s

33. SEVILLA Diego Pablo (Kometa-Xstra) a 1:00

49. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 2:51

67. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 9:00

 

 

 

 

@IBdailyblog


02/08/2020
0 Poster un commentaire

5° tappa Burgos : Una combattiva Kometa-Xxtra

Burgos2020T5.jpg

 

La Vuelta Burgos si finiva oggi con un arrivo in salita a Lagunas de Neila. 4,8 km a quasi 10 % che erano decisivi per la classifica generale. A vincere la tappa è stato Iván Ramiro Sosa. Il corridore dell’Ineos ha attaccato a 600 metri dal traguardo. Mikel Landa (Bahain - McLaren) ha preso il secondo posto, a 9s. Il leader della corsa spagnola, Remco Evenepoel (Deceuninck - Quick Step) è terzo a 11s e vince questa 42° edizione. 

Márton Dina ha firmato il miglior posto della Kometa-Xstra, 51° a 3:51.

 

Il direttore sportivo, Jesús Hernández, analizza : "Siamo arrivati alla Vuelta a Burgos con una grande voglia di competere e siamo davvero soddisfatti del lavoro svolto durante le cinque tappe. In una gara ad altissimo livello di partecipazione, con la presenza di alcune delle squadre più potenti del mondo, la Kometa-Xstra Cycling Team ha corso senza complessi, cercando ogni giorno le sue opportunità. I due premi per la combattività che Riccardo e Diego Pablo hanno ottenuto, curiosamente nelle tappe dei velocisti, riflettano la dinamica di tutte le tappe, quella di essere sempre protagonista. Domani vogliamo fare bene al Circuito Getxo." 

 

 

- Classifica 5° tappa : 

 

1. SOSA Iván Ramiro (Team Ineos) 3:47:56

2. LANDA Mikel (Bahain - McLaren) a 09s

3. EVENPOEL Remco (Deceuninck - Quick Step) a 11s

4. ALMEIDA João (Deceuninck - Quick Step) a 38s

5. KÄMNA Lennard (BORA - Hansgrohe)

51. DINA Márton (Kometa-Xstra) 3:51

80.PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 9:15

86. VERZA Riccardo (Kometa-Xstra) a 10:52

107. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 14:57

108. SEVILLA Diego Pablo (Kometa-Xstra) a 15:04

 

 

- Classifica generale :

 

1. EVENEPOEL Remco (Deceuninck - Quick Step) 19:14:42

2. LANDA Mikel (Bahain - McLaren) a 30s

3. ALMEIDA João (Deceuninck - Quick Step) a 1:12

4. CHAVES Esteban (Mitchelton-Scott) a 1:26

5. BENNETT George (Jumbo-Visma) a 1:40 

48 DINA Márton (Kometa-Xstra) a 19:15

81. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 32:57

98. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 40:33

118. VERZA Riccardo  (Kometa-Xstra) a 54:04

120. SEVILLA Diego Pablo (Kometa-Xstra) a 55:49

 

 

 

 

@IBdailyblog


01/08/2020
0 Poster un commentaire

4° tappa Burgos : Riccardo Verza, Diego Pablo Sevilla e Alejandro Ropero, un trio in fuga

Burgos2020T4.jpg

 

Quarta tappa della Vuelta Burgos e ancora una giornata davanti per la Kometa-Xstra, rappresentata nella fuga del giorno, partita dopo il primo chilometro, da Riccardo Verza, Alejandro Ropero e Diego Pablo Sevilla, vincitore del premio della combattività. Con loro, Willie Smit (Burgos-BH), Txomin Juaristi (Euskaltel-Euskadi) e Damiano Cima (Gazprom-RusVelo). Ma con un percorso interamente piatto, un finale in volata era quasi assicurato.

 

La fuga è stata neutralizzata, ma una caduta nell’ultimo chilometro ha rovinato i piani dei velocisti. Tanti corridori sfortunati ma un uomo felice : Sam Bennett. Il corridore della Deceuninck - Quick Step è riuscito a prendere qualche metro sui suoi rivali. Arnaud Démare (Groupama - FDJ) ha preso il secondo posto e Giacomo Nizzolo (NTT Pro Cycling) il terzo. 

 

Alejandro Ropero racconta come è nata la fuga : "Nella riunione del mattino avevamo parlato del fatto che dei corridori della squadra dovevano cercare di essere in fuga oggi e dare continuità al lavoro di questi giorni. Sia io che Diego e Riccardo eravamo decisi. Ci siamo divertiti molto in gara. È stata un'esperienza meravigliosa".

 

 

- Classifica 4° tappa : 

 

1. BENNETT Sam (Deceuninck - Quick Step) 3:51:19

2. DÉMARE Arnaud (Groupama - FDJ)

3. NIZZOLO Giacomo (NTT Pro Cycling)

4. CIMOLAI Davide (Isarel Start-Up Nation)

5. TAMINIAUX Lionel (Bingoal - Wallonie Bruxelles)

70. DINA Márton (Kometa-Xstra)

110. FANCELLU Alessandro (Kometa-Xstra)

113. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra)

135. VERZA Riccardo (Kometa-Xstra) a 4:31

136. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 4:31

137. SEVILLA Diego Pablo (Kometa-Xstra) a 4:32

 

 

- Classifica generale :

 

1. EVENEPOEL Remco (Deceuninck - Quick Step) 15:26:35

2. BENNETT George (Jumbo-Visma) a 18s

3. LANDA Mikel (Bahain - McLaren) a 32s

4. CHAVES Esteban (Mitchelton-Scott) a 35s

5. ALMEIDA João (Deceuninck - Quick Step) a 45s

56. DINA Márton (Kometa-Xstra) a 15:35

88. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 23:53

97. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 25:47

103. FANCELLU Alessandro (Kometa-Xstra) a 27:31

131. SEVILLA Diego Pablo (Kometa-Xstra) a 40:56

137. VERZA Riccardo (Kometa-Xstra) a 43:23

 

 

Profilo 5° ed ultima tappa : 

 

etapa-5-perfil-bueno.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog


31/07/2020
0 Poster un commentaire

Presentazione 75° Circuito Getxo

SquadraGetxo2020.jpg

 

Sito ufficiale Kometa-Cycling Team

 

 

Nessuna tregua. La Kometa-Xstra Cycling Team sarà domenica al Getxo-Memorial Hermanos Ochoa Circuit con cinque partecipanti della Vuelta a Burgos. José Antonio García (eccezionale in questa gara un anno fa), Antonio Puppio, Alejandro Ropero, Diego Pablo Sevilla e Riccardo Verza saranno affiancati da Sergio García e Daniel Viegas per l'evento biscayano. Un circuito Getxo che motiva molto lo staff continentale della Fondazione Alberto Contador per la grande fiducia dimostrata dalla Società Ciclistica di Punta Galea.

 

Non sarà un circuito Getxo il giorno di Sant'Ignazio, ma è solo modificato di tre giorni rispetto alle date originali. Una modifica che viene dopo una primavera difficile, a causa della pandemia di coronavirus, e il lavoro fermo e costante dell'organizzazione per la loro corsa. La locandina ufficiale della manifestazione rappresenta un'immagine di Jacques Anquetil che partecipa all'edizione del 1958.

 

La presenza sul poster dell'evento del campione francese è solo uno dei numerosi cambiamenti, senza dubbio il più aneddotico, messi in atto dagli organizzatori per quest'anno. La partenza si svolgerà su una delle icone monumentali dell'estuario: il Ponte di Bizkaia. Il sensazionale lavoro di ingegneria progettato da Alberto Palacio e Ferdinand Arnodin alla fine del 19 ° secolo saluterà i corridori nella loro prima pedalata sul circuito di 25 chilometri, da ripetere 7 volte. Nella parte finale, all'ultimo giro, un'altra grande novità, forse la più importante, ci sarà la salita del Pike Bidea, una strada di circa due chilometri e pendenze fino al 14 % e che sarà affrontata a quindici chilometri dal traguardo.

 

L'arrivo sarà localizzato di nuovo dopo il cosiddetto muro Txomintxu. La partecipazione sarà importante, con venti squadre, tra cui ci saranno cinque formazioni WorldTour che alzeranno il livello di una gara sempre molto combattuta.

 

"Personalmente, non vedo l'ora di vedere a che livello sono rispetto agli altri. La sensazione è molto buona in allenamento, ma le gare sono sempre un mondo diverso. Guardando la Vuelta a Burgos si vede che c'è nervosità, perché è il primo grande evento ciclistico dopo la lunga pausa dovuta al Covid e, soprattutto, c'è un grosso livello. Qui nulla si ferma", ha detto Sergio García.

 

Il portoghese dell'Algarve Daniel Viegas, ha detto: "Non vedo l'ora di correre. Tutti i corridori della squadra vogliono sempre essere nelle migliori gare, ma ora si tratta anche di voler tornare a correre dopo questi mesi complicati. Mi sento molto bene, fiducioso, penso di poter fare una buona gara e di poter dimostrare di aver lavorato molto bene durante la pausa. È vero che questo circuito Getxo è più difficile nella sua parte finale, ma non è un problema perché lo sarà per tutti i corridori".

 

 

 

 

@IBdailyblog


31/07/2020
0 Poster un commentaire