www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Presentazione Adriatica Ionica Race

AdriaticaIonicaRace.jpg
 
 
Sito ufficiale Eolo-Kometa Cycling Team
 
 
La pandemia COVID-19 ha assolutamente condizionato il normale sviluppo quotidiano nel 2020 e il ciclismo, a tutti i livelli e per tutte le discipline, non ha fatto eccezione. L’Adriatica Ionica Race è stata un’altra delle gare che è stata colpita da questo carosello di rinvii e sospensioni, un vero peccato visto che era una delle nuove gare che si era fatta un nome prima. Forse per il suo promotore, un’icona dello sport come Moreno Argentin, o forse per la sua portata geografica e le date, ma anche senza dubbio per la sua mancanza di complessi nelle sue scommesse di montagna o l’inclusione di sterrato, l’Adriatica Ionica Race ha goduto di una buona proiezione mediatica con solo due edizioni svolte.
 
L’Eolo-Kometa Cycling Team parteciperà alla terza edizione nel 2021. La struttura ProTeam della Fondazione Contador affronta la sua prima competizione dopo la sua grande prestazione al Giro d’Italia e lo fa con rinnovate ambizioni di fare un buon ruolo e ottenere buoni risultati. A capo della squadra ci sarà Lorenzo Fortunato, vincitore del Monte Zoncolan. Accanto al corridore bolognese, anche lui dopo un grande Giro d’Italia, arriva Vincenzo Albanese. Gli italiani Luca Pacioni e Luca Wackermann e gli spagnoli Sergio García, Alejandro Ropero e Diego Pablo Sevilla completano i sette della squadra.
 
Al termine delle prime due edizioni, Trieste ospiterà ora il grande inizio di un’edizione con meno giorni, e quindi meno chilometri, che attraverserà le geografie di Friuli-Venezia Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna. Se il Passo Giau è stato il suo gran finale nel 2018 e le Tre Cime di Lavaredo nel 2019, per questa occasione il testimone viene raccolto dal Monte Grappa (1.712 m). La grande salita, famosa per l’ossario costruito tra il 1932 e il 1935, sarà centrale per la risoluzione della classifica generale.
 
Il Grappa e i suoi quasi 20 chilometri di salita con una pendenza media dell’8% arriveranno mercoledì. Cosa succede lì sarà importante conoscere l’identità del ciclista che allevia Ivan Ramiro Sosa (2018) e Mark Padun (2019) nel palmarès. Anche se la tappa finale comprende un doppio passaggio attraverso tre settori di sterrato, 15 chilometri in totale su questa superficie, e le strade bianche sono un terreno di incertezza.
 
Atteso da tutti, dopo il meraviglioso Giro d’Italia, ecco Lorenzo Fortunato: "Sono uscito dal Giro molto bene, nell’ultima settimana sulle salite sono stato molto bravo quindi l’obiettivo è riconfermarmi sulle salite e fare la classifica, visto che ci sarà l’arrivo sul Monte Grappa che è molto adatto a me".
 
In buona forma arriva dopo aver gareggiato con la nazionale spagnola in due gare della Coppa delle Nazioni UCI, una delle quali l’impegnativa Course de la Paix, l’andalusa Sergio García. "Dopo essere stato un po’ di tempo senza gareggiare con la squadra, affronto la gara Adriática Ionica con molta illusione. E ancora di più dopo aver visto le buone prestazioni dei miei compagni di squadra al Giro d’Italia. È un plus di motivazione per dare il meglio di me in ogni tappa. Oltre ad essere impaziente di correre voglio vedere a che livello sono dopo questo periodo di gare con la squadra nazionale".
 
 
Le tre tappe: 
 
- Martedí 15 giugno, 1° tappa: Trieste / Aviano (185,3 km)
- Mercoledí 16 giugno , 2° tappa: Vittorio Veneto / Cima Grappa (148,2 km)
- Giovedí 17 giugno, 3° tappa: Ferrara / Comacchio (157,5 km)
 
 
 
 
@IBdailyblog

11/06/2021
0 Poster un commentaire

Bla Bla Bike: interviste a Ivan Basso e Luca Spada

 

Podcast Bla Bla Bike tuttoBici con le interviste a Ivan Basso e Luca Spada: "Puntavamo ad essere protagonisti al Giro d'Italia ma certamente non avevamo messo nel mirino la tappa dello Zoncolan, ma Lorenzo Fortunato è stato bravissimo e ci ha regalato una vittoria straordinaria". Ivan Basso, manager della Eolo-Kometa Cycling Team analizza la corsa rosa della sua formazione e spiega come sta lavorando per rafforzare la squadra: "La Liquigas deve essere per noi un esempio, prendete l'ultimo Giro e guardate quanti corridori c'erano di quella squadra, quanti di loro hanno fatto risultato e ancora quanti tecnici usciti da quella scuola. È per questo che voglio portare in Eolo-Kometa altri elementi di quella Liquigas...".

 

 


 

 

 

 

@IBdailyblog


08/06/2021
0 Poster un commentaire

Basso e Contador: "Ecco i segreti del Giro fantastico della Eolo-Kometa"

 

 

 

 

@IBdailyblog


08/06/2021
0 Poster un commentaire

Ivan: “Un Giro d’Italia positivo per la nostra Eolo-Kometa”

 
 
 
 
@IBdailyblog

31/05/2021
0 Poster un commentaire

Il sogno diventato realtà (Eolo-Kometa Cycling Team, Giro d'Italia 2021)

 

 

 

 

@IBdailyblog


31/05/2021
0 Poster un commentaire

21° Tappa Giro 104: Il sogno diventato realtà

Giro2021T21.jpg(Foto: Maurizio Borserini - Gomez Sport / Montaggio: @IBdailyblog)
 
 
A Milano era oggi il punto finale di un Giro d'Italia che ci avrà regalato tante emozioni. Per i corridori un ultimo sforzo con la crono di 30,3 km. Primo vincitore a Torino, tre settimana fa, per la crono d'aperture della corsa rosa, Filippo Ganna è stato di nuovo imperiale oggi, con un tempo di 33:48. Remi Cavagna (Deceuninck - Quick Step) è secondo a 12s. Edoardo Affini (Jumbo-Visma) è terzo a 13s. La 104 edizione del Giro è per Egan Bernal (Ineos Grenadiers). Il podio è completato da Damiano Caruso (Bahain-Victorious) a 1:29 e da Simon Yates (BikeExchange) a 4:15. 
 
La Eolo-Kometa ha vissuto tre settimane eccezionali, con quasi ogni giorno un corridore in fuga, la maglia azzurra di Vincenzo Albanese a Novara e la splendida vittoria di Lorenzo Fortunato sullo Zoncolan. Lorenzo che finisce anche nei primi 20 della classifica generale, 16°. Ora il futuro è tutto suo: "Sono contento di questo Giro d’Italia, sono contento di far parte della famiglia della Eolo-Kometa, sono contento di aver vinto e anche del mio risultato finale. Certo, prometto che in futuro cercherò di migliorare a cronometro… Però sono contento, queste tre settimane sono state intense ma bellissime e indimenticabili: ringrazio tutti i miei compagni, i direttori sportivi, tutto lo staff della squadra e ogni sponsor. Ringrazio la mia famiglia, la mia fidanzata, tutti quelli che mi sono stati vicino e che hanno festeggiato con me quel giorno in cima allo Zoncolan. Adesso mi riposo un po’, poi si riprende a lavorare: perché la strada da fare è ancora tanta, e tutta in salita. Ma la salita, lo sapete, a me piace tantissimo".
 
 
- Classifica 21° tappa:
 
1. GANNA Filippo (Ineos Grenadiers) 0:33:48 
2. CAVAGNA Rémi (Deceuninck - Quick Step) a 12s
3. AFFINI Edoardo (Jumbo-Visma) a 13s 
4. SOBRERO Matteo (Astana - Premier Tech) a 14s 
5. ALMEIDA João (Deceuninck - Quick Step) a 27s 
83. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 3:40
88. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 3:42
103. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa) a 3:59
111. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 4:10
133. FORTUNATO Lorenzo (Eolo-Kometa) a 5:15
138. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 5:33
139. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 5:34
 
- Classifica generale finale:
 
1. BERNAL Egan (Ineos Grenadiers) 86:17:28
2. CARUSO Damiano (Bahrain - Victorious) a 1:29
3. YATES Simon (BikeExchange) a 4:15
4. VLASOV Aleksandr (Astana - Premier Tech) a 6:40
5. MARTÍNEZ Daniel Felipe (Ineos Grenadiers) a 7:24
16. FORTUNATO Lorenzo (Eolo-Kometa) a 47:31
29. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa) a 1:40:19
46. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 2:18:40
75. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 3:34:13
76. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 3:35:44
100. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 4:11:55
129. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 5:02:59
 
 
 
 
@IBdailyblog

30/05/2021
0 Poster un commentaire

20° Tappa Giro 104: Un valoroso Vicenzo Albanese, Lorenzo Fortunato tra i migliori

 Giro2021T20.jpg
(Foto: Maurizio Borserini - Getty / Montaggio: @IBdailyblog)
 
 
Ultima tappa di montagna, ultimi brividi rosa, la 20° tappa del Giro d'Italia aveva davvero un sapore speciale. Da Verbania alla salita finale di Valle Spluga-Alpe Motta (7,3 km a 7,6 %), lo spettacolo è stato grande. Nove corridori, con l'Eolo-Kometa Vincenzo Albanese hanno partecipato alla fuga di giornata. Ma il gruppo ha sempre controllato e il vantaggio dei nove non è mai andato oltre i 4 minuti. 
 
Nella discesa della prima salita, il Passo San Bernardino, sono stati ripresi da cinque altri corridori. In questo piccolo gruppo, il secondo delle generale, Damiano Caruso (Bahain - Victorious), che ha due chilometri dal traguardo ha volato verso la vittoria. Dietro, la Maglia Rosa Egan Bernal (Ineos Grenadiers) ha accelerato ma non è riuscito a raggiungere l'italiano. Il colombiano ha finito 2° a 24s. In terza posizione, a 35s, il compagno di Bernal, Daniel Felipe Martínez. 
 
Nei primi anche un Eolo-Kometa: Lorenzo Fortunato, 9° a 2:07. Il giovane italiano che stamattina ha ricevuto un bellissimo regalo dallo sponsor Aurum: una bici speciale, in omaggio alla sua vittoria sullo Zoncolan, con un telaio azzurro cielo e i colori della bandiera italiana. Lorenzo nella top ten della tappa e nella top 20 della generale, 14°: "Sono contentissimo per oggi. Ieri avevo faticato troppo, oggi invece ho trovato il terreno che preferisco perché su queste salite vado davvero bene. Sono contento, contento perché volevo arrivare nei primi 10 e contento perché questo Giro per me è stato fantastico. Stamattina mi hanno regalato questa bicicletta bellissima con la scritta "Zoncolan" e quando sull’ultima salita facevo fatica leggevo quella scritta e mi caricavo. Che bello".
 
 
- Classifica 20° tappa: 
 
1. CARUSO Damiano (Bahrain - Victorious) 4:27:53
2. BERNAL Egan (Ineos Grenadiers) a 24s
3. MARTÍNEZ Daniel Felipe (Ineos Grenadiers) a 35s
4. BARDET Romain (DSM) a 35s
5. ALMEIDA João (Deceuninck - Quick Step) a 41s
9. FORTUNATO Lorenzo (Eolo-Kometa) a 2:07
36. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 9:05
47. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa) a 14:18
78. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 29:50
79. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 29:50
92. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 31:37
139. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 38:05
 
 
- Classifica generale: 
 
1. BERNAL Egan (Ineos Grenadiers) 85:41:47
2. CARUSO Damiano (Bahrain - Victorious) a 1:59
3. YATES Simon (BikeExchange) a 3:23
4. VLASOV Aleksandr (Astana - Premier Tech) a 7:07
5. BARDET Romain (DSM) a 7:48
14. FORTUNATO Lorenzo (Eolo-Kometa) a 44:09
29. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa) a 1:38:13
46. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 2:16:23
75. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 3:32:04
76. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 3:32:26
100. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 4:08:14
129. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 5:01:10
 
 
Profilo 21° tappa (crono individuale): 
 
https://static.blog4ever.com/2014/01/760959/artfichier_760959_8975840_20210503173695.jpeg
 
 
 
 
@IBdailyblog

29/05/2021
0 Poster un commentaire