www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Altre 2018 (Manager Sportivo)


4° tappa Giro Aosta : Kevin Inkelaar 2° della generale, la Polartec-Kometa miglior squadra

4tappa.jpg

 

"A volte si vince, a volte si perde ma si deve essere orgoglioso lo stesso, questo è il ciclismo". Queste bellissime parole, scritte sul profilo ufficiale del Giro Valle Aosta, sono per Kevin Inkelaar, che oggi non ha potuto difendere la sua maglia gialla nella tappa conclusiva. Non c’è stata nulla da fare contro Vadim Pronskiy (Astana City) che ha vinto attaccando sulla salita finale di Cervinia e ha ottenuto il primo posto della classifica generale. Kevin ha finito 12° a 2:27 di Pronskiy. Nella generale prende il secondo posto del podio. Un podio completato da Jonas Wilsly Gregaard (Denmark National Team).

 

La Polartec-Kometa che ha un’altro corridore nel top 10 della generale, con Juan Pedro López, 7° a 3:56 e che finisce miglior squadra della gara. Per Kevin la delusione era grande all’arrivo ma il giovane olandese è comunque felice di aver vissuto questa bellissima esperienza in giallo : "È stata una giornata con tante emozioni, dove ho dovuto spendere tanta energia. Con la squadra abbiamo dato tutto ma purtroppo non è bastato. Ma ringrazio tutti per il grande sostegno". 

 

Il direttore sportivo, Jesús Hernández spiega : "Sapevamo che oggi non sarebbe stata una giornata facile. E così è stato. Il livello è molto alto e siamo partiti con tre ciclisti. Kevin non ha avuto il suo giorno migliore e alla fine ha perso la gara, ma ha saputo difendersi molto bene con l'aiuto prezioso di Juanpe e Ballesteros. Juanpe ha fatto tutta l'ultima salita tirando Kevin e grazie a quel lavoro è stato in grado di mantenere un posto sul podio. Ovviamente, vincere è sempre bello, ma dobbiamo mantenere uno spirito positivo. La prestazione dei ragazzi è stata molto buona, abbiamo finito come la migliore squadra in una delle gare di altissimo livello sulla scena amatoriale internazionale... Se prima di la corsa avrei dovuto firmare per un podio una giornata in giallo, un secondo posto finale, una vittoria di tappa, un primo posto nella classifica squadre, senza dubbio avrei firmato".

 

 

- Classifica 4° tappa : 

 

1. PRONSKIY Vadim (Astana City) 03:23:28

2. FEDELI Alessandro (Trevigiani Phonix Hemus 1896) a 1:31

3. WELDU Hafetab (Dimension Data for Qhubeka) a 1:33

4. FORTUNATO Lorenzzo (Petroli Firenze Maserati Hoppl) a 1:53

5. RUBIO REYES Einer Augusto (Team Vejus) a 1:53

12. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) a 2:27

13. LOPEZ Juan Pedro (Polartec-Kometa) a 2:27

48. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 16:58

 

 

- Classifica generale : 

 

1. PRONSKIY Vadim (Astana City) 17:53:40

2. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) a 1:24

3. GREGAARD WILSLY Jonas (Denmark National Team) a 1:44

4. RUBIO REYES Einer Augusto (Team Vejus) a 2:53

5. WELDU Hafetab (Dimension Data for Qhubeka) a 3:15

7. LÓPEZ Juan Pedro (Polartec-Kometa) a 3:56

22. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 33:30

 

 

 

 

@IBdailyblog


15/07/2018
0 Poster un commentaire

3° tappa Aosta : Kevin o la vita in giallo

3°tappa.jpg

 

Giornata impegnativa oggi al Giro Valle d’Aosta con 160,7 km e cinque salite tra Antagnod e Champoluc. Il vincitore è l’italiano Alessandro Fedeli (Trevigiani Phonix Hemus 1896). È arrivato in solitario con 53s su Vadim Pronskiy (Astana City) e Jonas Gregaard Wilsly (Denamark National Team). Con questi due c’era anche il corridore della Polartec-Kometa, Kevin Inkelaar. Kevin 4° della tappa, ma stasera è lui la nuova maglia gialla del primo della classifica generale, con 51s su Gregaard Wilsly. 

 

Kevin racconta :  "È stata una tappa molto impegnativa, anche più difficile a causa della pioggia. La squadra è stata davvero, davvero buona. Sono molto grato a Ballesteros e Juanpe per tutti i loro sforzi. Il lavoro di Juan Pedro sull'ultima salita è stato fantastico, ha controllato il gruppo. Io e lui avevamo tenuto la situazione sotto controllo sul Tzecore. Sul col di Joux abbiamo fatto fullgas, Juanpe è rimasto anche davanti nella discesa. Quando Gregaard ha attaccato, ho reagito immediatamente in prima persona. E Juanpe dietro teneva tutto sotto controllo". 

 

 

- Classifica 3° tappa : 

 

1. FEDELI Alessandro (Trevigiani Phonix Hemus 1896) 04:56:54

2. PRONSKIY Vadim (Astana City) a 53s

3. GREGAARD WILSLY Jonas (Denmark National Team) a 55s

4. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) a 55s

5. FORTUNATO Lorenzzo (Petroli Firenze Maserati Hoppl) a 55s

8. LOPEZ Juan Pedro (Polartec-Kometa) a 1:45

26. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 13:20

 

 

- Classifica generale : 

 

1. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) a 14:29:09

2. GREGAARD WILSLY Jonas (Denmark National Team) a 51s

3. PRONSKIY Vadim (Astana City) a 1:03

4. RUBIO REYES Einer Augusto (Team Vejus) a 2:03

6. LÓPEZ Juan Pedro (Polartec-Kometa) a 2:32

21. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 17:35

 

 

Profilo 4° e ultima tappa : 

 

4°tappa.png

 

 

 

 

 

@IBdailyblog


14/07/2018
0 Poster un commentaire

2° tappa Giro Aosta : Kevin Inkelaar rimane secondo della generale

2tappa.jpg

Per la seconda tappa del Giro Valle d’Aosta, il programma del giorno era di 148,6 chilometri tra Tavagnasco e Quassolo. Se ieri la vittoria ha sorriso al Polartec-Kometa Kevin Inkelaar, oggi è stato il momento di Mark Donovan. Il corridore della Team Wiggins ha vinto con 38s su Fabio Mazzucco (Trevigiani Phonix - Hemus 1896) e 42s su Vadim Pronskiy (Astany City). Una vittoria in solitario anche se prima Donovan faceva parte di una fuga di undici corridori.

 

Per gli uomini della Polartec-Kometa, Kevin Inkelaar rimane al secondo posto della classifica generale e con la maglia bianca della classificazione a punti. Ha finito la tappa con il suo compagno Juan Pedro López e nel gruppo principale. Mentre Miguel Angel Ballesteros, dopo aver effettuato un grosso lavoro di squadra, è arrivato un po’ attardato, dovendo lottare contro problemi meccanici ed anche fisici. 

 

Juan Pedro spiega : "Io e Kevin abbiamo gestito bene la giornata, siamo stati molto vicini tutto il giorno". Kevin è anche lui soddisfatto : "È stata una tappa davvero difficile da controllare. Abbiamo fatto un ottimo lavoro. Devo essere grato a tutta la squadra per il loro impegno. Siamo stati davanti tutto il giorno, controllando bene. Jesús e Dario ci avevano avvertito che l'ultima salita sarebbe stata quella che avrebbe deciso la tappa. Miguel Angel e Juanpe non mi hanno mai lasciato solo. Nell'ultima salita siamo stati nel primo gruppo e abbiamo fatto il ritmo nella parte finale, prima di iniziare la discesa. E penso che abbiamo fatto bene, perché nessuno ha attaccato in quel momento".

Purtroppo stamattina non sono partiti Awet Habtom e Wilson Estiben Peña. Wilson è stato vittima ieri di una caduta nei primi chilometri, soffre di una microfrattura alla caviglia sinistra. Awet è lui è andato a terra nella discesa del Col des Combes. Per l’eritreo, un grande spavento e un trauma cranico. 

 

 

- Classifica 2° tappa : 

 

1. DONOVAN Mark (Team Wiggins) 04:19:01

2. MAZZUCCO Fabio (Trevigiani Phonix - Hemus 1896) a 38s

3. PRONSKIY Vadim (Astana City) a 42s

4. DE BOD Stefan (Dimension Data for Qhubeka) a 42s

5. BAIS Mattia (Cycling Team Friuli) a 1:17

14. LOPEZ Juan Pedro (Polartec-Kometa) a 1:54

15. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) a 1:54

36. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 4:41

 

 

- Classifica generale : 

 

1. BELLIA Matteo (IAM Excelsior) 09:30:50

2. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) a 30s

3. GREGAARD WILSLY Jonas (Denmark National Team) a 1:21

4. LEKNESSUND Andreas (Norway National Team) a 1:33

5. PRONSKIY Vadim (Astana City) a 1:35

6. LÓPEZ Juan Pedro (Polartec-Kometa) a 2:02

19. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 5:30

Profilo 3° tappa : 

3tappa.png

@IBdailyblog


13/07/2018
0 Poster un commentaire

1° tappa Giro Aosta : Kevin Inkelaar firma l'ottavo successo della Polartec-Kometa

1tappa Aosta.jpg

 

 

D’estate splende il sole ma anche la Polartec-Kometa, che oggi ha ottenuto il suo ottavo successo della stagione grazie a Kevin Inkelaar, vincitore della prima tappa del Giro Ciclistico Internazionale della Valle d’Aosta – Mont Blanc. Il percorso prevedeva 158.8 km da Rhêmes Saint-Georges a Rhêmes Notre-Dame. Il giovane corridore olandese ha attaccato negli ultimi chilometri, raggiungendo Matteo Bellia (IAM Excelsior). Due per una vittoria ma Kevin è stato il più forte, approfittando di un’ultima curva per fare la differenza.  

 

Dopo l’arrivo Kevin era incredulo : "La verità è che non ci credo, sono davvero molto felice, molto soddisfatto. Finora è stata una stagione difficile, avevo dubbi, non avevo iniziato alcune gare come pensavo… Ed è arrivata questa vittoria. Sono molto felice. Abbiamo lavorato molto, abbiamo fatto molti sacrifici. Questa vittoria è stata un po' una sorpresa perché quando sono partito non sapevo esattamente quanti corridori avrei avuto davanti. Quando ho iniziato stavo solo pensando di ottenere più tempo possibile. Prima, quando Miguel Angel Ballesteros ha attaccato, non mi sentivo particolarmente bene. Quando l'hanno ripreso, mi sono mosso a tutto gas. Ho ridotto il gap con due corridori. Ho perseverato".

 

Nella generale Kevin è secondo a solo 30 secondi di Bellia. 

 

 

- Classifica 1° tappa : 

 

1. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) 05:52:59

2. BELLIA Matteo (IAM Excelsior)

3. GREGAARD Wilsly Jonas (Denmark National Team) a 1:07

4. LEKNESSUND Andreas (Norway National Team) a 1:17

5. ABDERRAHIM Zahiri (Trevigiano Phoenix Hemus 1896) a 1:31

6. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 1:37

13. LOPEZ Juan Pedro (Polartec-Kometa) a 1:58

 

 

- Classifica generale : 

 

1. BELLIA Matteo (IAM Excelsior) 05:09:55

2. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) a 30s

3. GREGAARD WILSLY Jonas (Denmark National Team) a 1:21

4. LEKNESSUND Andreas (Norway National Team) a 1:35

5. LÓPEZ Juan Pedro (Polartec-Kometa) a 2:02

15. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 2:43

 

 

Profilo 2° tappa : 

 

2tappa.png

 

 

 

 

 

@IBdailyblog


12/07/2018
0 Poster un commentaire

Prologo Giro Aosta : Quinto posto per Juan Pedro López

Prologo.jpg

 

Il 55° Giro Ciclistico Internazionale della Valle d’Aosta – Mont Blanc iniziava oggi in terra francese con un prologo in salita di 7,9 chilometri, tra Saint-Gervais Mont-Blanc e Saint-Nicolas de Véroce. Il più veloce viene dal Danimarca : Jonas Vingegaard con un tempo di 16:36. Completano il podio il sudafricano Stefan De Bod (Dimension Data for Qhubeka) a 6s e il britannico Mark Donovan (Team Wiggins) a 9s. 

 

Per la Polartec-Kometa ottimo inizio da Juan Pedro López che firma il 5° tempo, a 23s dal vincitore. La formazione spagnola che ha un’altro corridore nel top 10, con Wilson Estiben Peña, 10° a 37s.

 

Juan Pedro López : "Sono molto contento di questo quinto posto, avevo buonissime gambe. Forse avrei potuto ridurre il tempo finale di qualche secondo, ma sono contento".

 

Il direttore sportivo, Jesús Hernández : "La squadra in generale è stata molto buona e abbiamo tutti i corridori tra i primi 50. Vediamo domani, avremo una salita molto difficile, San Carlo, a metà tappa e la salita finale. Ma oggi i ragazzi sono stati bravissimi". 

 

Kevin Inkelaar : "La squadra ha fatto molto bene. Personalmente, è stato un giorno strano. Non avevo super sensazioni, ma non è andato male. Domani e per il resto della corsa si presenteranno nuove opportunità per ottenere buoni risultati. San Carlo sta arrivando". 

 

 

Classifica  prologo e generale

 

1. VINGEGAARD Jonas (Denmark National Team) 16:36 

2. DE BOD Stefan (Dimension Data For Qhubeka) a 06s

3. DONOVAN Mark (Team Wiggins) a 09s

4. BELLIA Matteo (IAM Excelsior) a 19s

5. LÓPEZ Juan Pedro (Polartec Kometa) a 23s

10. PEÑA Wilson Estiben (Polartec Kometa) a 37s

17. INKELAAR Kevin (Polartec-Kometa) a 49s

50. BALLESTEROS Miguel Angel (Polartec-Kometa) a 1:25

51. HABTOM Awet (Polartec-Kometa) a 1:26

 

 

Profilo 1° tappa : 

 

1tappa.png

 

 

 

 

 

@IBdailyblog


11/07/2018
0 Poster un commentaire

La Polartec-Kometa torna alla competizione con il Giro Valle d'Aosta

SquadraB.jpg

 

La prossima edizione del Giro della Valle d’Aosta inizia mercoledì 11 in terra francese. Il Giro d'Aosta è una gara difficilmente paragonabile ad altre. E con essa arriva la seconda grande sfida della stagione per la continentale Polartec-Kometa, una sfida durissima in cui la montagna ha un ruolo di primo piano.

 

Miguel Ángel Ballesteros, l'eritreo Awet Habtom, l'olandese Kevin Inkelaar, lo spagnolo Juan Pedro López e il colombiano Wilson Estiben Peña, guidati da Jesús Hernández, combatteranno sulle strade alpine sempre impegnative. "Tutti e cinque sono stati focalizzati sulla montagna in vari luoghi. Eritrea, Colombia, Sierra Nevada, Stelvio... Arriveranno in buone condizioni fisiche. Grazie alla prima giornata, con il prologo, vedremo presto chi è il nostro uomo per la classifica generale. Anche se cercheremo, come sempre facciamo in questi eventi di alto livello U23, di essere protagonisti. Incontreremo i migliori corridori della categoria, quindi dobbiamo andare con ambizione, cercando le tappe e cercando di fare un buon generale. Andiamo senza scartare nulla, cercando di essere protagonisti ogni giorno", spiega Hernández.

 

Aosta, che amministrativamente è un territorio speciale e autonomo d'Italia, è un inno alla montagna. Su cinque tappe, una delle quali cronometrata, tre hanno un finale in salita, un'altra potrebbe essere considerata anche così data la concatenazione di salite praticamente senza riposo nella sua parte finale, infine, un'altra ha una salita vicina al traguardo. Domenica, per l'ultima tappa, la 55° edizione si concluderà ai piedi del Cervino, percorso che ripercorre gli ultimi chilometri della tappa del Giro d'Italia 2018. Ci sarà anche il duro San Pantaleone (anche se sarà il lato di Verrayes).

 

La Polartec-Kometa potrà contare su Juan Pedro López , che ha corso il Giro d'Italia U23, la sua prima gara con la squadra continentale. Corsa in cui lo spagnolo ha dovuto ritirarsi a causa di una brutta caduta. Ma Juan Pedro arriva ad Aosta con la ferma volontà di essere protagonista e cercare una vittoria. E molto presto sapremo se avrà obiettivi più ambiziosi visto che la corsa parte con un prologo in salita, che dirà chi è il "capo" della formazione di Madrid. "Non vedo l’ora di correre e di fare bene. Ho fatto del mio meglio per prepararmi. Voglio fare bene nel caso in cui ho qualche opportunità di andare al Tour de l’Avenir, che mi piacerebbe molto," dice Juan Pedro López.

 

"Dopo aver gareggiato l'anno scorso ad Aosta ho un bel ricordo. È una delle gare più grandi, importanti e dure della stagione U23. Mi sento bene, con uno stato d’animo positivo e darò tutto. Spero di fare bene con la squadra e di avere una buona gara. Per me personalmente, la stagione finora non è andata come avevo previsto. Non vedo l’ora di partecipare alla gara", dice Kevin Inkelaar che torna alla competizione con la corsa Transalpine ed è arrivato 12° nel 2017.

 

 

Tappe : 

 

- Prologo, mercoledì 11 luglio : Saint-Gervais-Mont-Blanc / Saint-Nicolas-de-Veroce (7 km)
- 1° tappa, giovedì 12 luglio :  Rhêmes-Saint-Georges / Rhêmes-Notre-Dame (158,8 km)
- 2° tappa, venerdì 13 luglio : Tavagnasco / Quassolo (148,6 km)
- 3° tappa, sabato 14 luglio : Antagnod / Champoluc (160,7 km)
- 4° tappa, domenica 15 luglio : Valtournenche / Cervinia (109,8 km)

 

 

 

 

@IBdailyblog


10/07/2018
0 Poster un commentaire

Patrick Gamper e Michel Ries, nuovi podi per i due Polartec-Kometa nei loro campionati nazionali

 

33941055_328008681064263_3426318393836306432_n.jpg

 

 

Sito ufficiale Polartec-Kometa 

 

 

L'austriaco Patrick Gamper e il lussemburghese Michel Ries, due dei giovani talenti della squadra continentale Polartec-Kometa, hanno firmato importanti performance durante la loro partecipazione alle prove a cronometro dei rispettivi campionati nazionali.

 

 

In Austria, su 28 km, con partenza e arrivo a Stephanshart, Patrick Gamper ha conquistato la medaglia d'argento nella categoria U23 venerdì, dopo aver segnato il settimo miglior tempo in una gara in cui Georg Preidler (Groupama-FDJ) ha vinto. Gamper ha finito a 1:21 dal suo connazionale. "Alla fine ho perso un po' di tempo, ma sono soddisfatto di questa gara dove c'erano diverse salite sul tracciato", spiega Gamper.

 

 

Il giorno prima, giovedì, si è svolta la cronometro del campionato nazionale lussemburghese, dove Michel Ries ha firmato il terzo miglior tempo nella categoria Espoirs, conquistando la medaglia di bronzo su un percorso di 23,4 chilometri (due giri su un circuito di 11,7 chilometri) con partenza e arrivo a Redange-sur-Attert. Tom Wirtgen ha ottenuto l'oro.

 

 

 

@IBdailyblog


02/07/2018
0 Poster un commentaire