www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Altre 2019 (Manager Sportivo)


Klasika Primavera : 15° posto per Juan Pedro López

MURCIA275-1200x800.jpg

 

La Kometa era oggi in Spagna per correre la Klasika Primavera. Sei corridori si sono giocati la vittoria, è la volata è stata vinta da Carlos Betancur. L’uomo della Movistar ha battuto Carlos Quintero (Manzana Postobon) e il suo compagno, Eduard Prades. Una corsa segnata da numerosi attachi. C’è stata una prima fuga in cui c’era il Kometa, Daniel Viegas. Daniel che è stato di nuovo davanti a metà percorso : "È stata una giornata molto positiva. Prima di iniziare la gara stavo già pensando di prendere la fuga nella prima parte, perché era un terreno molto buono per me e molto più favorevole. Quando Jesús mi ha chiesto di essere attento sono stato molto felice perché ho potuto dimostrare che ho una buona forma sia in allenamento che in competizione. La gara è cambiata completamente quando è entrata nell'area del circuito, è stata una gara completamente diversa. Ci ho provato, ma non sono riuscito a tenere il passo con il gruppo di testa. In ogni caso credo che la squadra sia stata molto brava oggi".

 

Il miglior Kometa della Klasika, Juan Pedro López, 15° a 2:13, è stato anche lui molto attivo : "Sono molto contento. La seconda salita era molto difficile, con un ritmo elevato, e c’erano cinque corridori in testa. Poi il gruppo era con venti unità. Era una fase molto nervosa, con tanti attacchi. I corridori erano dappertutto e in quel momento ero solo. Ho lottato fino alla fine per essere sempre presente".

 

 

- Classifica : 

 

1. BETANCUR Carlos (Movistar) 3:57:03

2. QUINTERO Carlos (Manzana Postobon) 

3. PRADES Eduard (Movistar)

4. HIGUITA Sergio (Fundación Euskadi)

5. JUARISTI Txomin (Fundació Euskadi) a 03s

15. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa) a 2:13

26. CANTÓN Isaac (Kometa) a 6:32

27. CARCÍA José Antonio (Kometa) a 6:32

28. OLDANI Stefano (Kometa) a 6:32

48. VIEGAS Daniel (Kometa) a 17:27

49. CAMACHO Juan (Kometa) a 17:27

 

 

Il prossimo appuntamento della Kometa sarà di nuovo in Spagna con la Vuelta a Castilla y Leon, dal 26 al 28 aprile.

 

 

 

 

@IBdailyblog


14/04/2019
0 Poster un commentaire

Dopo l'Italia, la Spagna con la Klasika de Primavera

Klasika Primavera 2019.jpg
 
Sito Ufficiale Kometa Cycling Team
 
 
La recente partecipazione al Giro de Sicilia ha lasciato un grande sapore nella bocca della Kometa Cycling Team. La formazione continentale della Fondazione Alberto Contador ha fatto una grande prestazione di gruppo nella gara siciliana, con il nono posto finale di Michel Ries nella classifica generale e il secondo posto della squadra nella classifica a squadre. Questa domenica la squadra si renderà a Biscaglia per affrontare la 65° edizione della Amorebieta Spring Klasika e quattro dei suoi sette rappresentanti provengono da terra italiana.

Isaac Cantón, José Antonio García, Juan Pedro López e Stefano Oldani troveranno continuità competitiva nei Paesi Baschi, dove si uniranno Juan Camacho, l'italiano Samuele Rubino e il portoghese Daniel Viegas. "La squadra è stata impressionante in Sicilia. Penso che andremo allo stesso modo o meglio ad Amorebieta", dice il portoghese. "Sono contento del punto forma che ho in questo momento e personalmente penso che farò una buona gara, perché in questi ultimi giorni mi sento molto bene". "È un bene per tutti che la squadra sia stata così brava nel Giro di Sicilia. Fare bene le cose dà motivazione a continuare a crescere e ad affrontare le gare con molta più fiducia. In questi giorni a casa sono stato in grado di riprendere fiato, riposare e continuare ad allenarmi molto bene per ciò che verrà", ha detto Camacho.

La Klasika primaverile presenta il suo percorso più tradizionale, con una prima parte più favorevole e un percorso finale, quello decisivo, in cui dobbiamo affrontare i passi Montecalvo/Muniketagane e Autzgane in tre occasioni, con l'ultimo a meno di sei chilometri dal traguardo. Come la Vuelta a España, la Klasika si disputa ininterrottamente dal 1955. Negli ultimi anni, la gara è diventata una riserva privata del Movistar Team, una formazione WorldTour che farà parte della gara anche quest'anno.

Le ultime quattro edizioni sono state vinte da alcuni dei suoi corridori e in sei degli ultimi sette anni la squadra Movistar ha ottenuto la vittoria. L'edizione 2018, in cui l'attuale Kometa Cycling Team era presente nel suo primo anno di vita, è stata un'edizione speciale per la squadra, caratterizzata dalla presenza di due corridori, Isaac Cantón e Diego Pablo Sevilla, che aveva appena corso il Giro delle Fiandre amatoriale con la selezione, e hanno perso il volo, dovendo poi affrontare un viaggio in macchina. L'olandese Kevin Inkelaar, ventunesimo, è stato il primo classificato.  "Non vedo l'ora di giocare un buon ruolo in Amorebieta; l'anno scorso non sono riuscito a finirlo e voglio fare molto bene lì. Quelli di noi che vengono dalla Sicilia devono approfittare di questo punto di forma. Questi giorni sono stati molto importanti per recuperare e riposare bene", dice Isaac Canton. "La Sicilia è stata una corsa molto dura, ma ora l'importante è recuperare per il futuro", conclude Lopez, quattordicesimo nel giro italiano.
 
 
Profilo :
 
klasika-primavera-perfil-g-2019-scamorebieta-web.jpg
 
 
 
 
 
 
@IBdailyblog

11/04/2019
0 Poster un commentaire

4° tappa Giro Sicilia : Bellissima performance di Michel Ries sull'Etna, 9° della generale finale

4°tappa Giro Sicilia.jpg

Il vulcano ha reso il suo verdetto : a Guillaume Martin (Wanty - Gobert Cycling Team) la tappa, a Brandon McNulty (Rallye UHC Cycling) l’edizione 2019 del Giro di Sicilia. Sulle mitiche pendenze dell’Etna Martin è riuscito ha fare l’attacco decisivo a circa due chilometri dal traguardo. Prima c’era stata una fuga di 13 corridori, con il Kometa Isaac Cantón, ripresa a 32 chilometri dall’arrivo. Sono poi rimasti cinque per una vittoria. Martin ha trionfato con 10s su Fausto Masnada (Androni Giocattoli - Sidermec) e 13s su Dayer Quintana (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM). Grazie al suo 5° posto, a 22s di Martin, Brandon McNulty (Rallye UHC Cycling) ha potuto conservare il primo posto della classifica generale. 

 

Per la Kometa, oltre la fuga di Isaac, c’è anche la bellissima performance di Michel Ries, 9° della tappa, a solo 47s dei migliori. Michel finisce primo Kometa della generale, 9° a 2:11 di McNulty : "Sapevo che l'arrivo sull'Etna poteva andare bene per me, perché è davvero una salita molto lunga e molto impegnativa. La squadra ha tenuto me e Juan Pedro in un'ottima posizione per tutta la tappa, siamo stati protetti per il finale. Sono molto contento di essere riuscito a finire nella top ten in un finale come quello dell'Etna".

 

 

- Classifica 4° tappa : 

 

1. MARTIN Guillaume (Wanty - Gobert Cycling Team) 3:37:34

2. MASNADA Fausto (Androni Giocattoli - Sidermec) a 10s

3. QUINTANA Dayer (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM) a 13s

4. MCNULTY Brandon (Rallye UHC Cycling) a 14s

5. VLASOV Aleksandr (Gazprom-RusVelo) a 22s

9. RIES Michel (Kometa) a 47s

15. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa) a 2:44

25. OLDANI Stefano (Kometa) a 5:32

43. SEVILLA Diego Pablo (Kometa) a 14:13

67. CANTÓN Isaac (Kometa) a 19:55

69. PUPPIO Antonio (Kometa) a 19:55

 

 

- Classifica generale finale : 

 

1. MCNULTY Brandon (Rally UHC Cycling) 18:07:24

2. MARTIN Guillaume (Wanty - Gobert Cycling Team) a 42s

3. MASNADA Fausto (Androni Giocattoli - Sidermec) a 56s

4. VLASOV Aleksandr (Gazprom-RusVelo) a 1:11

5. VISCONTI Giovanni (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM) a 1:24

9. RIES Michel (Kometa) a 2:11

14. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa) a 3:36

22. OLDANI Stefano (Kometa) a 6:24

49. PUPPIO Antonio (Kometa) a 24:07

52. CANTÓN Isaac (Kometa) a 25:17

59. SEVILLA Diego Pablo (Kometa) a 28:32

 

 

 

 

@IBdailyblog


06/04/2019
0 Poster un commentaire

3° tappa Giro Sicilia : Stefano Oldani e Juan Pedro López nel top 20 della generale

3°tappa Giro Sicilia.jpg

Da due giorni il Giro di Sicilia era il terreno dei velocisti. Oggi tra Caltanissetta e Ragusa le cose sono cambiate. Una terza tappa sotto il diluvio e animata dalla lunga fuga di sei corridori : Marco Maronese (Bardiani CSF), William Perez (Coldeportes Strongman), Federico Burchio (D’Amico UM Toools), Simone Sterbini (Giotti Victoria), Niccolò Salvietti (Sangemini Trevigiani) e Jalel Duranti (Team Colpack). Sono stati poi ripresi ma poi gli attacchi sono stati numerosi. Un ritmo elevato che ha fortemente ridotto il gruppo. A circa 13 chilometri dall’arrivo il corridore della Kometa, Juan Pedro López, ha anche lui cercato la fuga ma è stato contrattaccato da Brandon Mcnulty. Il corridore della Rally UHC Cycling è riuscito a raggiungere Ragusa in solitario. Seguito, a 55 secondi, da Christian Odd Eiking (Wanty - Gobert) e Giovani Visconti (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM), a 56s.

 

Un gruppo ristretto dove c’erano due Kometa : Juan Pedro e anche Stefano Oldani. Stasera sono rispettivamente 13° e 15 ° della classifica generale, a 1:06 del nuovo leader McNulty.

 

 

- Classifica 3° tappa : 

 

1. MCNULTY Brandon (Rally UHC Cycling) 4:42:28

2. EIKING Odd Christian (Wanty - Gobert Cycling Team) a 55s

3. VISCONTI Giovanni (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM) a 56s

4. ZURLO Federico (Giotti Victoria - Palomar) a 56s

5. TOTÒ Federico (Sangemini - Trevigiani - MG Kvis)

11. OLDANI Stefano (Kometa)

14. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa)

22. RIES Michel (Kometa) a 1:28

44. PUPPIO Antonio (Kometa) a 4:16

46. CANTÓN Issac (Kometa) a 4:34

81. SEVILLA Diego Pablo (Kometa) a 13:30

 

 

- Classifica generale : 

 

1. MCNULTY Brandon (Rally UHC Cycling) 14:29:36

2. EIKING Odd Christian (Wanty - Gobert Cycling Team) a 59s

3. VISCONTI Giovanni (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM) a 1:02s

4. TIZZA Marco (Amore e Vita - Prodir) a 1:06s

5. TOTÒ Federico (Sangemini - Trevigiani - MG Kvis) a 1:06s

13. OLDANI Stefano (Kometa) a 1:06

15. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa) a 1:06

22. RIES Michel (Kometa) a 1:38

42. PUPPIO Antonio (Kometa) a 4:26

47. CANTÓN Issac (Kometa) a 5:36

77. SEVILLA Diego Pablo (Kometa) a 14:33

 

 

Profilo 4° tappa : 

 

T04_Etna_alt.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog


05/04/2019
0 Poster un commentaire

2° tappa Giro Sicilia : Diego Pablo Sevilla in fuga, Isaac Cantón sempre in verde

2°tappa GiroSicilia.jpg

 

 

Intensa giornata per la seconda tappa del Giro di Sicilia, con una maratona di 236 chilometri tra Capo d’Orlando e Palermo. Tanta distanza in più rispetto a ieri ma lo scenario lui è rimasto identico : una fuga di cinque corridori e con la presenza di un Kometa, lo spagnolo Diego Pablo Sevilla. I fuggitivi sono stato ripresi a 7 chilometri dall’arrivo e i velocisti sono entrati in scena. Secondo mercoledì, l’italiano Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec) è riuscito a battere il vincitore della prima tappa, Riccardo Stacchiotti (Glotti Vittoria - Palomar). Il podio è completato da Juan Sebastián Molano (UAE-Team Emirates). 

 

Il primo Kometa classificato è Antonio Puppio, 27° della volata. Isaac Cantón ha lui ancora avuto la gioia di salire sul podio, sempre grazie alla maglia verde pistacchio del miglior scalatore : "Siamo molto contenti. È stata una pazza giornata, con il vento, la pioggia, più di sei ore sulla bici e 3000 metri i dislivello. Diego è andato nella fuga e personalmente ho recuperato bene della caduta di ieri e spero di stare bene questo venerdì". 

 

 

- Classifica 2° tappa : 

 

1. BELLETTI Manuel (Androni Giocattoli - Sidermec) 5:59:16 

2. STACCHIOTTI Riccardo (Glotti Vittoria - Palomar)

3. MOLANO Juan Sebastián (UAE-Team Emirates)

4. MINALI Riccardo (Israel Cycling Academy)

5. JOYCE Colin (Rallye UHC Cycling)

27. PUPPIO Antonio (Kometa)

47. OLDANI Stefano (Kometa)

63. RIES Michel (Kometa)

70. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa)

82. CANTÓN Issac (Kometa)

95. SEVILLA Diego Pablo (Kometa) 

107. GARCÍA José Antonio (Kometa) a 14:17

 

 

- Classifica generale : 

 

1. BELLETTI Manuel (Androni Giocattoli - Sidermec) 9:47:02 

2. STACCHIOTTI Riccardo (Glotti Vittoria - Palomar)

3. MOLANO Juan Sebastián (UAE-Team Emirates) a 12s

4. PACIONI Luca (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM) a 12s

5. HAGEN Krister (Riwal Readynez Cycling Team) a 13s

19. PUPPIO Antonio (Kometa) a 16s

61. OLDANI Stefano (Kometa) a 16s

65. RIES Michel (Kometa) a 16s

71. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa) a 16s

88. CANTÓN Issac (Kometa) a 1:08s

90. SEVILLA Diego Pablo (Kometa) a 1:09s

111. GARCÍA José Antonio (Kometa) a 26:51

 

 

Cronaca video della tappa : 

 


 

 

Video podio Isaac Cantón maglia verde : 

 


 

 

Profilo 3° tappa : 

 

T03_Ragusa_alt.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog


04/04/2019
0 Poster un commentaire

1°tappa Giro Sicilia : Isaac Cantón e una fuga tinta di verde

1°tappa Sicilia.jpg

 

Il sole, il mare, 123 corridori : oggi, a Catania, Il Giro di Sicilia è ufficialmente rinato. Una rinascita sotto gli occhi di due grandi Campioni : Ivan e Alberto Contador, presenti per sostenere i loro ragazzi della Kometa Cycling Team. Una bella motivazione per Isaac Cantón, che è andato in fuga con cinque altri uomini. L’avventura ha preso fine a circa 20 chilometri dall’arrivo ma il giovane spagnolo è riuscito a prendere la maglia Verde Pistacchio del miglior scalatore, grazie a l’unica salita del giorno, il Colle San Rizzo. 

 

A Milazzo è poi venuta l’ora dei velocisti e il più forte questo pomeriggio era Riccardo Stacchiotti. L’italiano della Glotti Vittoria - Palomar ha battuto i suoi compatrioti Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec) e Luca Pacioni (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM). 

 

Per la Kometa il miglior posto è firmato Antonio Puppio, 14° della volata. Isaac Cantón, 95° a 52s, racconta la sua giornata : "Ho ottenuto la maglia verde grazie alla mia fuga. Anche se non ho avuto ottime sensazioni, era chiaro che dovevo dare tutto perché c’era la possibilità di salire sul podio con questa maglia. Durante la discesa del Colle San Rizzo sono caduto, ma tutto va bene. E questo giovedì vogliamo di nuovo essere protagonisti. È una bella gara, è incredibile quante persone si muovono, sembra di essere al Giro d’italia". 

 

 

- Classifica 1° tappa :

 

1. STACCHIOTTI Riccardo (Glotti Vittoria - Palomar) 3:48:02

2. BELLETTI Manuel (Androni Giocattoli - Sidermec)

3. PACIONI Luca (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM)

4. SHILOV Sergey (Gazprom-RusVelo)

5. MOLANO Juan Sebastián (UAE-Team Emirates)

14. PUPPIO Antonio (Kometa)

63. RIES Michel (Kometa)

73. OLDANI Stefano (Kometa)

77. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa)

95. CANTÓN Issac (Kometa) a 52s

98. SEVILLA Diego Pablo (Kometa) a 53s

115. GARCÍA José Antonio (Kometa) a 12:18

 

 

- Classifica generale : 

 

1. STACCHIOTTI Riccardo (Glotti Vittoria - Palomar) 3:47:52

2. BELLETTI Manuel (Androni Giocattoli - Sidermec) a 04s

3. PACIONI Luca (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM) a 06s

4. HAGEN Krister (Riwal Readynez Cycling Team) a 07s

5. SHILOV Sergey (Gazprom-RusVelo) a 10s

15. PUPPIO Antonio (Kometa) a 10s

63. RIES Michel (Kometa) a 10s

73. OLDANI Stefano (Kometa) a 10s

77. LÓPEZ Juan Pedro (Kometa)

95. CANTÓN Issac (Kometa) a 1:02

98. SEVILLA Diego Pablo (Kometa) a 1:03s

115. GARCÍA José Antonio (Kometa) a 12:28

 

 

Cronaca video della tappa  : 

 


 

 

Profilo 2° tappa : 

 

T02_Palermo_alt.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog


03/04/2019
0 Poster un commentaire

In Sicilia, una rinascita storica e un passo avanti per un intero progetto

GiroSicilia2019.jpg

 

 

Sito Ufficiale Kometa Cycing Team

 

 

Con un ambizioso accordo tra la Regione e la società organizzatrice del Giro d'Italia, il Giro di Sicilia è tornato dopo quattro decenni di letargia. La Kometa Cycling Team, invitata dai promotori di questo progetto ad essere una delle diciotto formazioni che parteciperanno alla rinascita della competizione, sarà presente a quattro giorni di ciclismo di altissimo livello.

 
Il Giro de Sicilia è una gara che è nata due anni prima del Giro d'Italia (1907 vs. 1909) e che ha subito molte interruzioni fino al suo definitivo blackout alla fine degli anni settanta (1977). Ora la corsa riprende per almeno tre edizioni e la Corsa Rosa sarà presente nel territorio dell'isola per almeno due anni, compresa la Grande Partenza 2021. Una scommessa di undici milioni di euro con uno sfondo promozionale e turistico che sarà ispirato nel suo percorso da eventi mancanti come il Giro dell'Etna, disputato tra il 1980 e il 1994 con un breve ritorno tra il 2001 e il 2004, o il Trofeo Pantalica, su strada tra il 1975 e il 2003.

Isaac Cantón, José Antonio García, Juan Pedro López, Stefano Oldani, Antonio Puppio, Michel Ries e Diego Pablo Sevilla sono i corridori designati per affrontare questa impegnativa e mediatica sfida sportiva, personale e collettiva. Oldani arriverà alla gara due giorni dopo aver partecipato alla Settimana Coppi e Bartali convocati dalla selezione italiana. "Tra due giorni inizia il Giro de Sicilia, ma non credo che sarà un problema. Se la condizione è la stessa che avevamo in Croazia penso che possiamo offrire un'immagine molto buona", ha detto il milanese. "Sarà un buon test per tutti", dice Juan Pedro López.
 
"Non vedo l'ora di partecipare a questa gara", dice Michel Ries. Il lussemburghese aggiunge : "È sicuramente una gara molto difficile. Personalmente penso di aver fatto un buon allenamento nelle ultime settimane, quindi non vedo l'ora di tornare a gareggiare in questo posto speciale e con un arrivo sull'Etna l'ultimo giorno. Penso che abbiamo una squadra molto forte, una squadra che ha fatto un buon lavoro nelle ultime settimane. Possiamo competere di nuovo con una buona dose di motivazione".

Questo nuovo Giro de Sicilia si presenta come una sfida molto difficile a causa della sua variegata disposizione. La prima tappa, il viaggio di mercoledì tra Catania e Milazzo, presenta un percorso ottimale per un velocista nonostante la presenza del Colle San Rizzo a 55 km dalla fine. Per il giovedì, una giornata maratona di 236 chilometri tra Capo d'Orlando e Palermo con una zona centrale complicata dalla salita al villaggio di Geraci Siculo e 50 chilometri molto sinuosi.
 
La terza tappa, tra Caltanissetta e Ragusa, ha un finale complicato a causa della salita di Serra di Burgio e dell'arrivo nel centro storico di questo patrimonio mondiale dell'UNESCO. La fine della festa sarà sabato, con l'arrivo sull'Etna, fino ai 1.892 metri di quota dove si trova il Rifugio Giovanni Sapienza. Una salita che dalla popolazione di Nicolosi presenta 20 chilometri a più del 7% di media, anche se la tendenza ascendente verrà da molto prima in una tappa di 122 chilometri.

Dario Andriotto, direttore sportivo della Kometa Cycling Team : "È la nostra prima gara della stagione in Italia e sarà molto speciale. Questo invito è un onore, perché l'organizzazione è la stessa del Giro d'Italia e questo significa che tengono conto del nostro progetto, e una responsabilità, perché molti dei nostri sponsor principali, con Kometa, Uvet e Openjobmetis sono italiani. Siamo una squadra molto giovane e davanti a noi avremo strutture con molta più tradizione e potenza sportiva, ma siamo andati in Sicilia con tutta la voglia e l'illusione del mondo. Sarà una sfida, perché il percorso non sarà affatto facile e ci sarà molta competizione. Il finale sull'Etna sarà molto duro. Ma c'è anche una tappa di oltre 230 chilometri. E le strade della Sicilia sono sempre molto tortuose, molto nervose".
 
 
Le quattro tappe : 
 

- Mercoledì 3 aprile, 1° tappa : Catania / Milazzo (165 km)

- Giovedì 4 aprile, 2° tappa : Capo d’Orlando / Palermo (236 km)

- Venerdì 5 aprile, 3° tappa : Caltanissetta / Ragusa (188 km)

- Sabato 6 aprile, 4° tappa : Giardini Naxos / Etna (Nicolosi) (119 km)

 

 

 

 

@IBdailyblog


31/03/2019
0 Poster un commentaire