www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Altre corse


Trofeo Porec : Grande lavoro di squadra, 29° posto per Alejandro Ropero

KometaPorec.jpg

 

 

Dopo il Trofeo Umag mercoledì, i corridori della Kometa-Xstra erano di nuovo in sella questa domenica, sempre in Croazia, per la 31° edizione del Trofeo Poreč. Una giornata gestita dalle squadre dei velocisti e come a Umag, a vincere è stato Olay Kooij (Jumbo-Visma Development Team). Sul podio con l’olandese : Gasper Katrasnik (Adria Mobil) e Tilen Finkst (Ljubjana Gusto Santic), rispettivamente 2° e 3°. 

 

Il primo Kometa è Alejandro Ropero, 29° a 4s : "Il lavoro delle squadra è stato favoloso, ma non ho avuto le gambe migliori e non sono riuscito a tenere il passo. Negli ultimi 500 metri, eravamo davanti, intorno alla decima posizione. Ma sono arrivato morto, senza energia. È stato un peccato, ancor più per il grande lavoro che la squadra ha fatto : tutto il giorno è stata attenta alla gara. In questo senso è stata una giornata perfetta. La cosa brutta è stata il risultato. Stiamo ancora imparando e sono sicuro che faremo ancora meglio nella gara primaverile istriana".

 

 

- Classifica : 

 

1. KOOIJ Olay (Jumbo-Visma Development Team) 3:28:32

2. KATRASNIK Gasper (Adria Mobil) 

3. FINKST Tilen (Ljubjana Gusto Santic)

4. SOTO Nelson Andrés (Colombia Tierra de Atletas)

5. BAJC Andi (Team Felbermayr - Simplon Wel)

29. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 04s

76. FETTER Erik (Kometa-Xstra) a 04s

98. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 40s

123. VERZA Riccardo (Kometa-Xstra) a 57s

126. SEVILLA Diego Pablo (Kometa-Xstra) a 1:09

157. GARAVAGLIA Giacomo (Kometa-Xstra) a 2:20

 

 

 

 

@IBdailyblog


08/03/2020
0 Poster un commentaire

Trofeo Umag : Antonio Puppio 31° e miglior Kometa

Umag2020.jpg

 

 

Questo mercoledì si disputava in Croazia la 8° edizione del Trofeo Umag. Un percorso di 154 km che ha sorriso Olay Kooij. L’olandese della Jumbo-Visma Development Team ha vinto la volata finale, battendo Marko Kump (Adria Mobll) e Niklas Märkl (Development Team Sunweb).

 

Per la Kometa, il miglior posto è per Antonio Puppio, 31° a 14s. Alejandro Ropero spiega : "Abbiamo controllato la gara in vista di un possibile arrivo in volata con Giacomo e abbiamo anche cercato di giocare con il vento a due giri dalla fine, ma quel movimento non si è cristallizzato. Anche il finale è stato complicato perché è stato proprio dopo una discesa. È un giorno da cui impariamo e ora pensiamo già alla gara di domenica".

 

 

- Classifica : 

 

1. KOOIJ Olay (Jumbo-Visma Development Team) 3:33:32

2. KUMP Marko (Adria Mobil)

3. MÄRKL Niklas (Development Team Sunweb)

4. BANUSCH Richard (LKT Team Brandenburg)

5. BENFATTO Marco (Bardiani-CSF-Falzanè)

31. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 14s

68. GARAVAGLIA Giacomo (Kometa-Xstra) a 14s

88. VERZA Riccardo (Kometa-Xstra) a 14s

113. SEVILLA Diego Pablo (Kometa-Xstra) a 49s

114. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 49s

 

 

 

 

@IBdailyblog


04/03/2020
0 Poster un commentaire

Presentazione del trittico croato : Umag, Pore?, Istrian

Croazia2020.jpg
 
 
Sito ufficiale Kometa-Xstra Cycling Team
 
 
Bagnata dalle acque dell'Adriatico, l'idilliaca penisola istriana è, dal punto di vista geografico, la grande protagonista delle prossime due settimane di gare della Kometa-Xstra Cycling Team. La formazione continentale della Fondazione Alberto Contador ritorna in alcuni ambienti già scoperti la scorsa stagione con un trittico di gare croate. Due corse di un giorno e un giro a tappe che propone un paio di arrivi in salita e dove non manca una piccola prova a cronometro sono il menù di un periodo di gare per il quale sono stati chiamati l'ungherese Erik Fetter, gli spagnoli Alejandro Ropero e Diego Pablo Sevilla e gli italiani Giacomo Garavaglia, Antonio Puppio e Riccardo Verza. Si tratta di un nuovo evento in cui gareggeranno direttamente con squadre della stessa categoria, senza World Tour e con un massimo di due squadre continentali pro.
 
Il "trittico croato" è indirettamente toccato della comparsa di una serie di casi di coronavirus che, alla luce delle politiche sanitarie attuate dalle autorità italiane e croate, hanno sollevato alcuni interrogativi sulla mobilità e sulla logistica. "Qui dove vivo non ci sono misure preventive, dato che il caso più vicino a casa nostra è a circa 70 chilometri di distanza e le zone dove di solito mi alleno sono ancora più lontane, dato che di solito vado in montagna. Più che del virus in sé, la preoccupazione riguarda il possibile blocco sia all'interno che all'esterno dell'Italia, i dubbi sulla possibilità di lasciare il Paese. Non possiamo ignorare che si tratta di un problema serio, certo, ma non dobbiamo cedere al panico: bisogna seguire alcune semplici regole per proteggere se stessi e gli altri", dice Giacomo Garavaglia quando gli viene chiesto degli eventi degli ultimi giorni.
 
Due dei sei corridori presenti quest'anno, Diego Pablo Sevilla e Antonio Puppio, hanno disputato l'edizione 2019. Il madrileno si ricorda di un anno fa e spiega perfettamente la tipologia delle gare contro cui gareggeranno: "Le due classiche saranno disputate in circuito. I percorsi sono buoni, alcune strade sono strette, ma gli arrivi si fanno su strade buone e larghe. Entrambi sono giorni in cui si può davvero finire in volata, ma ci sono anche possibilità di fughe. Alla fine è una gara dove è più complesso cogliere la buona fuga dalla partenza e anche il controllo della gara è più difficile. La gara primaverile istriana ha un prologo e due arrivi in salita. In generale, queste sono date in cui possiamo fare bene".
 
L'ungherese Erik Fetter non vede l'ora di fare il viaggio in Croazia. "Penso che queste gare ci offrano davvero delle ottime opportunità per dimostrare la nostra forza e per poter ottenere dei buoni risultati. Personalmente non vedo l'ora, soprattutto perché il mio debutto con la squadra non è stato come mi aspettavo a causa di una serie di problemi, ma credo di essere in buona forma ed è il momento di dimostrarlo. Anche Giacomo Garavaglia è molto fiducioso: "Dobbiamo continuare con tutto quello che la squadra ha fatto ad Antalya", dice.
 
 
 
 
@IBdailyblog
 

02/03/2020
0 Poster un commentaire

4° tappa Antalya : Primo podio 2020 per la Kometa-Xstra con il terzo posto di Alessandro Fancellu

Antalya T4.jpg

 

 

Si è concluso oggi la terza edizione del Tour of Antalya. La tappa è andata a Tim Merlier. Il corridore dell’Alpecin-Fenix ha battuto in volata Filippo Fortin  (Felbermayr - Simplon Wels) e Lucas Carstensen (Bike Aid).

 

La Kometa-Xstra non ha ottenuto vittorie questa settimana ma ha brillato con il giovane italiano Alessandro Fancellu, 4° ieri della tappa regina e terzo della classifica generale finale, a solo 4s di Maxmilian Stedeman (Canyon DHB). 

 

Parla il direttore sportivo, Jesús Hernández : "Il Tour di Antalya è stato il primo evento in cui abbiamo davvero corso contro squadre del nostro livello e il bilancio di questi quattro giorni è molto buono. Siamo stati protagonisti di una gara in cui siamo venuti a lottare per la classifica generale e dove abbiamo lottato contro la sfortuna. Forse ci mancava una presenza maggiore nelle volate, ma c'era molta concorrenza. Il podio di Fancellu ha un sapore di vittoria, perché queste gare sono molto complesse e perché Alessandro è ancora un ragazzo di 19 anni che ha affrontato corridori più vecchi e che ha gareggiato solo per cinque giorni nella categoria pro. C'erano in gioco molti bonus di tempo e molte persone hanno aggiunto tempo nelle prime due tappe, il che ha anche influito sul fatto che Fancellu non è riuscito a finire neanche secondo o addirittura primo".

 

 

- Classifica 4° tappa :

 

1. MERLIER Tim (Alpecin-Fenix) 2:57:31

2. FORTIN Filippo (Felbermayr - Simplon Wels)

3. CARSTENSEN Lucas (Bike Aid)

4. VERMEERSCH Gianni (Alpecin-Fenix)

5. GUARDINI Andrea (Giotti Vittoria)

19. FANCELLU Alessandro (Kometa-Xstra)

26. LARSEN Mathias (Kometa-Xstra)

28. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) 

37. DINA Márton (Kometa-Xstra) 

59. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra)

123. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 43s

 

 

- Classifica generale finale :

 

1. STEDMAN Maximilian (Canyon DHB / B Soreen) 13:07:01

2. VAN ROOY Kenneth (Sport Vlaanderen - Baloise) a 01s

3. FANCELLU Alessandro (Kometa-Xstra) a 04s

4. VERMEERSCH Gianni (Alepcin-Fenix) 04s

5. TULETT Ben (Alpecin-Fenix) a 08s

20. DINA Márton (Kometa-Xstra) a 35s

46. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 4:00

85. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 9:58

99. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 14:34

124. LARSEN Mathias (Kometa-Xstra) a 23:42

 

 

 

 

@IBdailyblog


23/02/2020
0 Poster un commentaire

2° tappa Antalya : Tre Kometa-Xstra nel gruppo principale di una giornata piovosa

Antalya T3.jpg

 

 

Seconda tappa del Tour of Antalya, una giornata con tanta pioggia che ha reso la corsa molto nervosa. Il gruppo si è rapidamente ridotto ad una cinquantina di corridori e una volata ha concluso il pomeriggio. Oggi il più veloce è stato Giovanni Lonardi. L’italiano della Bardiani-XSF-Faizanè ha dominato Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix) e Kenneth Van Rooy (Sport Vlaanderen - Baloise).

 

Tre corridori della Kometa-Xstra sono arrivati con il gruppo principale : il primo Márton Dina (15°) poi Alessandro Fancellu (21°) e Alejandro Ropero (28°). 

 

Márton racconta : "Non è stata una giornata facile. Personalmente sono molto soddisfatto di come abbiamo gestito la giornata. I miei colleghi sono stati ancora una volta incredibili. Mi sono sentito molto bene sulle salite, credo che il mio ultimo allenamento prima di Antalya sia stato molto benefico. Mi sentivo a mio agio, e penso alla salita di Termessos di questo sabato".

 

Alejandro : "Mi ricorderò di questa tappa. Una giornata molto dura, abbiamo finito senza forza. Ma con l'obiettivo di rimanere nel gruppo di testa, senza perdere tempo. L'intenzione era quella di preservare le possibilità di Fancellu e di Márton e siamo riusciti a mantenerle intatte. Siamo molto felici di aver raggiunto questo obiettivo. Non sono riuscito ad entrare nella volata perché c'era molta acqua e non vedevo quasi nulla".

 

 

- Classifica 2° tappa :

 

1. LONARDI Giovanni (Bardiani-CSF-Faizanè) 4:16:58

2. VERMEERSCH Gianni (Alepcin-Fenix)

3. VAN ROOY Kenneth (Sport Vlaanderen - Baloise)

4. ZURLO Federico (Giotti Victoria)

5. TOWNSEND Rory (Cayon dhb p/b Soreen)

15. DINA Márton (Kometa-Xstra)

21. FANCELLU Alessandro (Kometa-Xstra)

28. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) 

63. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 5:17

85. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 5:17

126. LARSEN Mathias (Kometa-Xstra) a 14:44

 

 

- Classifica generale :

 

1. LONARDI Giovanni (Bardiani-CSF-Faizanè) 7:39:33

2. VAN ROOY Kenneth (Sport Vlaanderen - Baloise) a 02s

3. VERMEERSCH Gianni (Alepcin-Fenix) 04s

4. PER David (Adria Mobil) a 07s

5. HALLER Patrick (Leopard Pro Cycling) a 08s

13. DINA Márton (Kometa-Xstra) a 10s

19. FANCELLU Alessandro (Kometa-Xstra) a 10s

32. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 10s

66. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 5:27

80. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 5:27

120. LARSEN Mathias (Kometa-Xstra) a 14:54

 

 

Profilo 3° tappa : 

 

T3.png

 

 

 

 

@IBdailyblog


21/02/2020
0 Poster un commentaire

1°tappa Antalya : Arrivo in volata, Márton Dina primo Kometa-Xstra

Antalya T1.jpg

 

Dopo un inizio di stagione spagnolo, la Kometa-Xstra ha preso oggi la direzione della Turchia per correre la terza edizione del Tour of Antalya. Una prima tappa di 149,2 km che si è conclusa in volata e con la vittoria di Mihkel Raïm. Il corridore dell’Israel Start-Up Nation ha battuto Marko Kump (Adria Mobil) e Kenneth Van Rooy (Sport Vlaanderen - Baloise).

 

Per la Kometa-Xstra, Márton Dina ha preso il 38° posto.

 

Antonio Puppio commenta : "Questa prima tappa è stata una giornata per i velocisti, molto nervosa. Ma siamo riusciti ad evitare le cadute. È stata una giornata molto buona per quanto riguarda il lavoro svolto". 

 

Alejandro Ropero : "Queste gare sono molto diverse da quelle che affrontiamo con le squadre del World Tour. Anche se Israele è qui, la tensione del gruppo è molto più evidente. Ci sono molti corridori che iniziano la loro stagione. Noi aspetteremo salite e vedremo se riusciremo ad essere con i migliori quando sarà più impegnativo. E soprattutto per aiutare Márton.

 

 

- Classifica 1° tappa :

 

1. RAÏM Mihkel (Israel Start-Up Nation) 3:22:45

2. KUMP Marko (Adria Mobil)

3. VAN ROOY Kenneth (Sport Vlaanderen - Baloise)

4. TAMINIAUX Lionel (Bingoal - Wallonie Bruxelles)

5. FORTIN Filippo (Team Felbermayr - Simplon Wels)

38. DINA Márton (Kometa-Xstra)

42. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra)

57. FANCELLU Alessandro (Kometa-Xstra)

63. LARSEN Mathias (Kometa-Xstra)

66. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra)

111. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra)

 

 

- Classifica generale :

 

1. RAÏM Mihkel (Israel Start-Up Nation) 3:22:35

2. KUMP Marko (Adria Mobil) a 04s

3. VAN ROOY Kenneth (Sport Vlaanderen - Baloise) a 06s

4. BUTS Vitaliy (Ukraine) a 07s

5. PATERSON Aden (À Bloc CT)a 08s

40. DINA Márton (Kometa-Xstra) a 10s

44. PUPPIO Antonio (Kometa-Xstra) a 10s

59. FANCELLU Alessandro (Kometa-Xstra) a 10s

65. LARSEN Mathias (Kometa-Xstra) a 10s

68. VIEGAS Daniel (Kometa-Xstra) a 10s

112. ROPERO Alejandro (Kometa-Xstra) a 10s

 

 

Profilo 2° tappa : 

 

T2.png

 

 

 

 

@IBdailyblog


20/02/2020
0 Poster un commentaire

Presentazione Tour of Antalya

Antalya.jpg
 
Sito ufficiale Kometa-Cycling Team
 
Tre edizioni della gara, tre presenze della formazione continentale della Fondazione Alberto Contador. Si avvicina il Tour of Antalya, un impegno certamente lontano in termini geografici, ma che risveglia comunque un grande ricordo per la squadra. Qui, in terra turca, è arrivata la prima vittoria della squadra, quella volata di Matteo Moschetti nella prima giornata, a cui si aggiungerà un altro successo nell'ultima giornata. E anche qui, un anno fa, l'allora Kometa Cycling Team ha accarezzato un nuovo successo e il podio di Juan Pedro López.
 
Il secondo posto di López è stato conquistato nella salita al sito archeologico di Termessos e l'enclave del Monte Termessos sarà fondamentale anche nell'edizione 2020, la terza tappa si concluderà nella sua vetta, a 876 metri di altitudine. Data l'importanza della salita nel contesto della gara, questa tappa sarà quella chiave.
 
Per la Kometa-Xstra il Tour di Antalya si presenta come una competizione in cui si può davvero venire con molta più ambizione. Sebbene l'evento, incluso nell'Europe Tour, abbia cinque formazioni continentali professionali (ora chiamate UCI ProTeams da quest'anno) e un team WorldTour (Israel Start Up Nation), è la prima gara dell'anno in cui la maggior parte dei rivali sono nella categoria continentale (23 delle 29 formazioni in gara).
 
L'ungherese Márton Dina, il danese Mathias Larsen, il portoghese Daniel Viegas, lo spagnolo Alejandro Ropero e gli italiani Alessandro Fancellu e Antonio Puppio formeranno il "sestetto" della squadra di Pinto. "Dopo la caduta di Valencia non vedo l'ora che arrivi questa gara, sono tornato in sella due giorni dopo il colpo", spiega Ropero. "Sono concentrato al 100% su Antalya. Sono riuscito a recuperare qualche giorno dopo gli sforzi di Valencia e ho fatto anche un buon allenamento impegnativo. Mi sono sentito molto bene sia a Maiorca che a Valencia e sono in buone condizioni per lottare per un buon risultato ad Antalya. Questa è un'ottima gara per noi, può mostrarci di cosa siamo capaci. Lotteremo per la vittoria. Vincere qualsiasi gara è sempre difficile, ma nella squadra siamo molto forti e lotteremo per tutto", dice Márton Dina.
 
Dopo il suo debutto al Tour di Murcia, con ottime sensazioni nella seconda tappa, il Tour di Antalya sarà il secondo impegno della stagione per l'italiano Alessandro Fancellu: "Questo primo contatto con il gruppo dei professionisti è stato duro ma bello. Sono rimasto impressionato dalla velocità, soprattutto in discesa. Sono abbastanza soddisfatto del mio debutto. Ora ad Antalya spero di ottenere un buon risultato nella classifica generale, visto che il livello non è così alto come a Murcia. La condizione non è ancora la migliore dopo l'infortunio alla mano, ma mi sto riprendendo bene e spero di poter giocare un ruolo da protagonista ad Antalya".
 
 
Le 4 tappe : 
 
- Giovedì 20 febbraio, 1° tappa : Antalya / Antalya (149,2 km)
- Venerdì 21 febbraio, 2° tappa : Kemer / Antalya (165,3 km)
- Sabato 22 febbraio, 3° tappa : Aspendos / Termessos (101,6 km)
- Domenica 23 febbraio, 4° tappa : Side / Antalya (136,8 km)
 
 
 
@IBdailyblog

18/02/2020
0 Poster un commentaire