www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Altre corse


3° Tappa Tour of the Alps: Edward Ravasi e Mark Christian nella fuga

3° Tappa Trentino 2021.jpg
(Foto Gomez Sport - Cycling Photography, Tornanti / Montaggio IBdailyblog)
 
 
La terza tappa del Tour of the Alps menava i corridori da Imst a Naturno. 162 km e quindici attaccanti, che sono usciti sulla salita di Piller Sattel. In questo gruppo i due Eolo-Kometa, Edward Ravasi e Mark Christian, ma anche Gianni Moscon (Ineos Grenadiers) e Felix Grobschartner (Bora - hansgrohe). I due uomini si sono giocati la vittoria a Naturno. Già vincitore della prima tappa, l'italiano Moscon, ha di nuovo alzato le braccia questo mercoledì. Simon Yates resta leader delle generale. 
 
Per la Eolo-Kometa, Erik Fetter ha preso il 22° posto a 49s, arrivando con il gruppo principale. 
 
Le sensazione di Edward Ravasi dopo la tappa: "Sono moderatamente soddisfatto. Alla partenza mi sentivo bene con la condizione che è cresciuta in queste giornate, ho visto una buona occasione e sono rientrato nella fuga iniziale. Ho sofferto un po’ questo sforzo, questi ritmi mi mancano ancora un po’ ma sono contento di averli ritrovati. Domani è un altro giorno e cercherò di essere ancora protagonista".
 
 
- Classifica 3° tappa:
 
1. MOSCON Gianni (Ineos Grenadiers) 4:04:25
2. GROßSCHARTNER Felix (Bora - hansgrohe)
3. STORER Michael (DSM) a 01s
4. FABBRO Matteo (Bora - hansgrohe) a 01s
5. DE MARCHI Alessandro (Israel Start-Up Nation) a 01s
22. FETTER Erik (Eolo-Kometa) a 49s
58. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 49s
80. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 1:57
90. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 8:07
102. ROPERO Alejandro (Eolo-Kometa) a 11:54
103. BAIS Davide (Eolo-Kometa) a 13:18
113.FANCELLU Alessandro (Eolo-Kometa) a 13:18
 
 
- Classifica generale: 
 
1. YATES Simon (BikeExchange) 10:52:10
2. SIVAKOV Pavel (Ineos) Grenadiers a 45s
3. BILBAO Pello (Bahrain - Victorious) a 1:04
4. MARTIN Dan (Israel Start-Up Nation) a 1:04
5. VLASOV Aleksandr (Astana - Premier Tech) a 1:08
28. FETTER Erik (Eolo-Kometa) a 3:21
35. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 4:29
61. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 10:39
89. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 22:54
90. ROPERO Alejandro (Eolo-Kometa) a 23:26
93.  BAIS Davide (Eolo-Kometa) 24:50
106. FANCELLU Alessandro (Eolo-Kometa) a 32:11
 
 
Profilo 4° tappa:
 
4.jpg
 
 
 
 
@IBdailyblog

21/04/2021
0 Poster un commentaire

2° Tappa Tour Alps: Eolo-Kometa, cuore e coraggio con Davide Bais nella fuga

2° Tappa Trentino 2021.jpg
(Foto Cycling Photography - Tornanti - Gomez Sport / Montaggio IBdailyblog)
 
 
I corridori del Tour of the Alps hanno vissuto una breve ma intensa tappa. Al programma del giorno 121,5 km in terra austriaca, da Innsbruck a Feichten Im Kaunertal e con due salite, Piller Sattel, versante Gachenblick (9,1 km a 5,9 %) e poi il suo versante più impegnativo, Kaunergrat, (7,5 km a 9,3 %). Senza dimenticare gli undici ultimi chilometri, anche loro in salita. C'erano davvero tutti gli ingredienti per vedere una lotta tra gli uomini della classifica generale.
 
Ma prima c'è stata una fuga di sei corridori, con un corridore Eolo-Kometa, Davide Bais, accompagnato da Felix Engelhardt (Tirol KTM), Reuben Thompson (Groupama-FDJ), Morten Huglaard (Uno-X), Janse Van Rensburg (Qhubeka-ASSOS) e Mathias Vacek (Gazprom-Rusvelo). Sei poi due: sul Piller Sattel, versante Gachenblick, Davide ha riposto all'attacco di Thompson. Ma non hanno potuto resistere al ritorno del gruppo, menato dall'Arkéa Samsic e sono stati ripresi a 26 km dall'arrivo, all'inizio del Piller Sattel, versante Gachenblick.
 
L'uomo di questa seconda frazione del Tour of the Alps si chiama Simon Yates. Il corridore della BikeExchange ha dato diversi colpi di accelerazione che gli hanno permesso di distanziare i suoi principali rivali. Ha concluso la tappa con 41s di vantaggio su Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers) e 58s su Dan Martin (Israel Start-Up Nation). In più della tappa, Simon Yates occupa stasera il primo posto della generale. 
 
Tre corridori Eolo-Kometa sono arrivati a 3:11 dal vincitore: Edward Ravasi (24°), Mark Christian (25°) e Erik Fetter (26°).
 
La formazione italiana che ha avuto cuore e coraggio con Davide Bais nella fuga: "Avevo un obiettivo: entrare in fuga e sono contento di averlo centrato. Mi dispiace un po’ per il finale: avrei voluto fare l’ultimo pezzo forte e spingere in discesa per poi dare una mano a Ravasi ma mi hanno ripreso all’inizio dell’ultima salita. Sono venuti su tutti molto forte e non ci hanno lasciato tanto spazio, però sono contento perché la squadra anche oggi si è fatta vedere e ha partecipato a una bella fuga. Io sto molto bene, il lavoro in altura fatto a Sierra Nevada si sta facendo sentire e voglio provare ancora qualcosa in questo Tour of the Alps. Diciamo che ho messo nel mirino l’ultima tappa: si corre sulle mie strade, a 20 chilometri da casa mia… chissà".
 
 
Il commento audio di Ivan: 
 
 
 
- Classifica 2° tappa: 
 
1. YATES Simon (BikeExchange) 3:17:42
2. SIVAKOV Pavel (Ineos Grenadiers) a 41s
3. MARTIN Dan (Israel Start-Up Nation) a 58s
4. VLASOV Aleksandr (Astana - Premier Tech) a 58s
5. CEPEDA Jefferson Alexander (Androni Giocattoli - Sidermec) a 58s 
24. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 3:11
25. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 3:11
26. FETTER Erik (Eolo-Kometa) a 3:11
91. ROPERO Alejandro (Eolo-Kometa) a 12:11
92. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 12:11
97. BAIS Davide (Eolo-Kometa) a 12:11
99. FANCELLU Alessandro (Eolo-Kometa) a 14:19
 
 
- Classifica generale:
 
1. YATES Simon (BikeExchange) 6:46:56
2. SIVAKOV Pavel (Ineos Grenadiers) a 45s
3. MARTIN Dan (Israel Start-Up Nation) a 1:04s
4. VLASOV Aleksandr (Astana - Premier Tech) a 1:08s
5. CEPEDA Jefferson Alexander (Androni Giocattoli - Sidermec) a 1:08
27. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 3:21
30. FETTER Erik (Eolo-Kometa) a 3:21
33. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 3:21
82. BAIS Davide (Eolo-Kometa) a 12:21
83. ROPERO Alejandro (Eolo-Kometa) a 12:21
105. FANCELLU Alessandro (Eolo-Kometa) a 19:42
120. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 22:54
 
 
Profilo 3° tappa:
 
3.jpg
 
 
 
 
@IBdailyblog

20/04/2021
0 Poster un commentaire

1° Tappa Tour Alps: La Eolo-Kometa protagonista con Márton Dina nella fuga

 
1° Tappa Trentino 2021.jpg
(Foto: Gomez Sport - Tornanti / Montaggio: IBdailyblog)
 
 
Dopo la Turchia, la Eolo-Kometa è tornata oggi sulle strade italiane, con l'inizio del Tour of the Alps. Una prima tappa di 140,6 km, che andava da Bressanone a Insbruck. La formazione italiana che è stata presente nella fuga, formata subito dopo la partenza, grazie a Márton Dina. Due altri corridori erano con il giovane ungherese: Felix Enghelardt (Tirol KTM) e Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nations). I tre hanno avuto più di 5 minuti di vantaggio sul gruppo e De Marchi è stato l'ultimo a cedere, a 15 km dall'arrivo.
 
L'azione vincente è stata quella di Gianni Moscon. L'uomo dell'Ineos Grenadiers ha attaccato a 4 km dal traguardo e ha resisto al ritorno del gruppo, che era davvero vicinissimo. Idar Andersen (Uno-X) ha preso il secondo posto. Il podio è completato da Alexandr Riabushenko (UAE-Team Emirates). 
 
Davide Bais, 17°, è il primo Eolo-Kometa. La squadra è stata protagonista con Márton Dina, che racconta la sua fuga: "Davvero, il nostro obiettivo era quello di entrare in una fuga e ho fatto di tutto per riuscirci: non è stato facile e credevo sarebbe stato più semplice perché di solito nelle tappe iniziali le fughe partono più facilmente. Ho visto De Marchi che è scattato, il gruppo non si è mosso e allora sono partito anch’io e non è stato facile riprenderlo. Poi, per tutto il giorno abbiamo avuto vento contrario quindi sapevamo che non era la giornata migliore per una fuga. Poi, sul Brennero abbiamo anche trovato la neve. Prima della salita sono andato dall’ammiraglia e mi sono coperto per bene e questo mi è servito molto in discesa. Ho mancato gli sprint per il GPM, so che De Marchi è più veloce di me ma ci ho comunque provato e sono convinto che avrei potuto vincere il primo GPM e invece ho commesso un errore. Sono abbastanza contento, ma il Tour of the Alps non è ancora finito…".
 
 
Le parole di Ivan prima la partenza: 
 
 
 
 
 
- Classifica 1° tappa:
 
1. MOSCON Gianni (Ineos Grenadiers) 3:29:24
2. ANDERSEN Idar (Uno-X)
3. RIABUSHENKO Alexandr (UAE-Team Emirates)
4. FELLINE Fabio (Astana - Premier Tech)
5. SCHULTZ Nick (BikeExchange)
17. BAIS Davide (Eolo-Kometa) 
39. RAVASI Edward (Eolo-Kometa)
44. ROPERO Alejandro (Eolo-Kometa)
54 FETTER Erik (Eolo-Kometa)
72. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa)
116. FANCELLU Alessandro (Eolo-Kometa) a 5:13
139. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 10:33
 
 
- Classifica generale:
 
1. MOSCON Gianni (Ineos Grenadiers) 3:29:14
2. ANDERSEN Idar (Uno-X) a 04s
3. RIABUSHENKO Alexandr (UAE-Team Emirates) a 06s
4. FELLINE Fabio (Astana - Premier Tech) a 10s
5. SCHULTZ Nick (BikeExchange)
17. BAIS Davide (Eolo-Kometa) a 10s
39. RAVASI Edward (Eolo-Kometa) a 10s
44. ROPERO Alejandro (Eolo-Kometa) a 10s
54. FETTER Erik (Eolo-Kometa) a 10s
72. CHRISTIAN Mark (Eolo-Kometa) a 10s
116. FANCELLU Alessandro (Eolo-Kometa) a 5:23
139. DINA Márton (Eolo-Kometa) a 10:43
 
 
Profilo 2° tappa:
 
2.jpg
 
 
 
 
@IBdailyblog

19/04/2021
0 Poster un commentaire

8° Tappa Tour of Turkey: 6° posto per Vincenzo Albanese

etapa8-Turquia-foto-YucelYuksek-1-1024x683.jpeg
 
 
La 56° edizione del Giro di Turchia si è conclusa questa domenica. Già vincere di tre tappe, il britannico Mark Cavendish (Deceuninck - Quick Step) è stato di nuovo imperiale, battendo in volata Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix) e Kristoffer Halvorsen (Uno-X). La classifica generale è vinta José Manuel Díaz (Delko)
 
La Eolo-Kometa ottiene il 6° posto della tappa con Vincenzo Albanese: "Per noi, ogni giorno era una nuova opportunità e anche se l’assenza di Manuel Belletti ha cambiato i nostri piani, ci siamo adattati e abbiamo continuato a combattere alla ricerca di un obiettivo. Oggi è stato così, sulla linea dei giorni precedenti. Qui alla fine ci sono molto più velocisti puri ed è qualcosa che si nota negli ultimi metri.  Penso che la squadra abbia fatto un ottimo lavoro in Turchia. Ha sempre funzionato bene, ma siamo in una linea ascendente. In Turchia abbiamo fatto un grande passo avanti. Ora siamo molto più una squadra. Da qui auguriamo buona fortuna ai nostri compagni di squadra che saranno al Tour of the Alps da lunedì".
 
Samuele Rivi e Francesco Gavazzi sono tutti e due andati in fuga. Francesco racconta: "A livello collettivo abbiamo fatto ogni tappa un grande lavoro, è importante muoversi da squadra. lavorare tutti insieme per gli obiettivi di giornata. Siamo cresciuti giorno dopo giorno, nonostante la sfortuna di Manuel, che nelle ultime tappe poteva lottare per vincere. A livello personale una gara a tappa come questa mancava alle mie gambe da più di un anno. è fondamentale per la crescita do condizione, giorno dopo giorno mi sono sentito sempre meglio. Guardo con grande entusiasmo ai prossimi impegni…la condizione stà arrivando nel momento giusto".
 
Per quanto riguarda la generale, Luca Wackermann, 31°, firma il miglior posto delle formazione italiana.
 
 
 
 
 
- Classifica 8° tappa:
 
1. CAVENDISH Mark (Deceuninck - Quick Step) 3:24:38
2. PHILIPSEN Jasper (Alpecin-Fenix)
3. HALVORSEN Kristoffer (Uno-X)
4. GREIPEL André (Israel Start-Up Nation)
5. LONARDI Giovanni (Bardiani-CSF-Faizanè)
6. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa)
34. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa)
80. WACKERMANN Luca (Eolo-Kometa)
103. SEVILLA Diego Pablo (Eolo-Kometa) a 6:54
105. FRAPPORTI Mattia (Eolo-Kometa) a 7:46
122. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 10:16
 
 
- Classifica generale finale:
 
1. DÍAZ José Manuel (Delko) 29:19:40
2. VINE Jay (Alpecin-Fenix) a 01s
3. SEPÚLVEDA Eduardo (Androni Giocattoli - Sidermec) a 06s
4. GARCÍA Jhojan (Caja Rural - Seguros RGA) a 25s
5. KUDUS Merhawi (Astana - Premier Tech) a 28s
16. WACKERMANN Luca (Eolo-Kometa) a 2:13
31. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa) a 4:24
41. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 7:26
51. SEVILLA Diego Pablo (Eolo-Kometa) a 11:18
89. FRAPPORTI Mattia (Eolo-Kometa) a 23:07
114. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 29:31
 
 
 
 
@IBdailyblog

18/04/2021
0 Poster un commentaire

7° Tappa Tour of Turkey: Francesco Gavazzi in fuga, Vincenzo Albanese e Luca Wackermann brillano nella volata finale

etap7-c.jpeg
 
 
Sesta giornata al Tour of Turkey, è ancora un podio di velocisti : Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix), vincitore ieri, ha di nuovo dominato André Greipel (Israel Start-Up Nations). Mark Cavendish (Deceuninck - Quick Step) è terzo. Prima della volata la tappa è stata animata da una fuga di quattro corridori, nata circa 30 km dopo la partenza e prima la grossa difficoltà del giorno, e con la presenza di un corridore Eolo-Komata, Francesco Gavazzi. Ma le squadre dei velocisti hanno controllato. 
 
La Eolo-Kometa davanti con Gavazzi ma la formazione italiana ha anche brillato con Vincenzo Albanese che ha preso il 5° posto nella volata: "Anche oggi è stata dura, parecchio impegnativa con la partenza subito in salita: noi siamo riusciti a mettere Gavazzi in fuga, quindi siamo partiti subito con il piede giusto. Poi la seconda salita è stata fatta molto forte, c’era moltissimo vento e tanti ventagli, comunque nel finale siamo arrivati a gruppo compatto. Abbiamo fatto due piazzamenti nei primi dieci, siamo contenti: piano piano i risultati stanno arrivando".
 
Bella performance anche di Luca Wackermann, 7°: "È stata una tappa molto nervosa per il vento forte e per i continui saliscendi nel finale. Sull’ultimo strappetto ci ho provato ma non son riuscito a fare la differenza, però sono contento di come si sta comportando il team. Oggi siamo stati nella fuga di giornata con Gava e abbiamo piazzato due corridori nella top ten".
 
 
- Classifica 7° tappa:
 
1. PHILIPSEN Jasper (Alpecin-Fenix) 4:20:45
2. GREIPEL André (Israel Start-Up Nation)
3. CAVENDISH Mark (Deceuninck - Quick Step)
4. ANIOŁKOWSKI Stanisław (Bingoal Pauwels Sauces WB)
5. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa)
7. WACKERMANN Luca (Eolo-Kometa)
41. SEVILLA Diego Pablo (Eolo-Kometa)
63. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa)
116. FRAPPORTI Mattia (Eolo-Kometa) a 6:03
117. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 6:03
 
 
- Classifica generale:
 
1. DÍAZ José Manuel (Delko) 25:55:02
2. VINE Jay (Alpecin-Fenix) a 01s
3. SEPÚLVEDA Eduardo (Androni Giocattoli - Sidermec) a 06s
4. GARCÍA Jhojan (Caja Rural - Seguros RGA) a 25s
5. KUDUS Merhawi (Astana - Premier Tech) a 28s
17.  WACKERMANN Luca (Eolo-Kometa) a 2:13
33. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa) a 4:24
34. SEVILLA Diego Pablo (Eolo-Kometa) a 4:24
44. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 7:26
83. FRAPPORTI Mattia (Eolo-Kometa) a 15:21
103. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 19:15
 
 
Profilo 8° tappa:
 
8.png
 
 
 
 
@IBdailyblog

17/04/2021
0 Poster un commentaire

6° Tappa Tour of Turkey: Fuga per Samuele Rivi, 8° posto per Vincenzo Albanese

etapa6-Turquia-foto-YucelYuksek-1-1024x683.jpeg
 
Dopo l'arrivo in salita di ieri, abbiamo oggi assistito ad un arrivo in volata per la sesta tappa del Giro di Turchia. A trionfare, il corridore dell'Alpecin-Fenix, Jasper Philipsen, che ha battuto André Greipel (Israel Start-Up Nation) e Kristoffer Halvorsen (Uno-X). Prima c'era stata una fuga di cinque corridori, nata dopo 70 km con Samuele Rivi per rappresentare la Eolo-Kometa: "Ci è voluto molto tempo per formarsi e una volta che eravamo lì, siamo andati a tutto gas per tutto il tempo. Abbiamo speso molto. Sono stati 60 chilometri di grande lotta. Una volta che siamo stati raggiunti sono uscito dal gruppo, per me non aveva senso rimanere nel gruppo. Personalmente, mi sento molto bene giorno dopo giorno ed è la prima volta che ho avuto questa sensazione in una corsa a tappe a questo livello".
 
Vincenzo Albanese ha lui partecipato allo sprint finale, prendendo l'ottavo posto: "Oggi è stata una buona giornata. La squadra sta lavorando molto bene. Sono molto grato per tutto il lavoro che i compagni di squadra hanno fatto per me oggi. Mancano ancora due tappe e continueremo a lottare per un risultato ancora migliore".
 
 
 
 
- Classifica 6° tappa:
 
1. PHILIPSEN Jasper (Alpecin-Fenix) 2:55:50
2. GREIPEL André (Israel Start-Up Nation)
3. HALVORSEN Kristoffer (Uno-X)
4. CAVENDISH Mark (Deceuninck - Quick Step)
5. ANIOŁKOWSKI Stanisław (Bingoal Pauwels Sauces WB)
8. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa)
29. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa)
45. WACKERMANN Luca (Eolo-Kometa)
47. FRAPPORTI Mattia (Eolo-Kometa)
57. SEVILLA Diego Pablo (Eolo-Kometa)
137. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) a 7:56
 
 
- Classifica generale:
 
1. DÍAZ José Manuel (Delko) 21:34:17
2. VINE Jay (Alpecin-Fenix) a 04s
3. SEPÚLVEDA Eduardo (Androni Giocattoli - Sidermec) a 06s
4. GARCÍA Jhojan (Caja Rural - Seguros RGA) a 25s
5. KUDUS Merhawi (Astana - Premier Tech) a 28s
18. WACKERMANN Luca (Eolo-Kometa) a 2:13
37. GAVAZZI Francesco (Eolo-Kometa) a 4:24
38. SEVILLA Diego Pablo (Eolo-Kometa) a 4:24
49. ALBANESE Vincenzo (Eolo-Kometa) a 7:26
60. FRAPPORTI Mattia (Eolo-Kometa) a 9:18
88. RIVI Samuele (Eolo-Kometa) 13:12
 
 
Profilo 7° tappa:
 
7.png
 
 
 
 
@IBdailyblog

16/04/2021
0 Poster un commentaire

Presentazione 44° Tour o thee Alps

TourAlps2021.jpg
 
 
Sito ufficiale Eolo-Kometa Cycling Team
 
 
Il Trentino-Alto Adige italiano e il Tirolo austriaco ospiteranno per cinque giorni una delle gare più impegnative del panorama ciclistico internazionale. Un tempo nota come Giro del Trentino è, in sostanza, una gara caratterizzata dalle tante salite. Le montagne sono le protagoniste principali. E le sue montagne di questa corsa ospiteranno alcuni dei migliori scalatori della scena attuale. La prossima sfida agonistica per l’Eolo-Kometa Cycling Team è una gara di alto livello che suscita sempre più interesse.
 
Il Tour of the Alps è un tale elogio alla salita, con tutte le tappe caratterizzate da un dislivello significativo. Anche l’organizzazione, ironicamente, propone di non segnare tutte le salite che vengono superate durante la corsa. Nel 2021 (nel 2020 è stata rinviata a causa della pandemia), la gara avrà ben dieci cime che conteranno per il Gran Premio delle montagne. E almeno altre cinque che potrebbero essere considerate, ma che non sommano punti. È il caso del Passo Castrín nella quarta tappa, la tappa regina. Tesa, lunga, questa salita porta al Passo Campo Carlo Magno e Boniprati. Una fatica senza punti in palio sulla sua cima.
 

Il ProTeam della Fondazione Contador partecipa con un gruppo di scalatori che ha lavorato intensamente per due settimane sulle altitudini della Sierra Nevada (Granada, Andalusia; Spagna). Il britannico Mark Christian, lo spagnolo Alejandro Ropero, gli ungheresi Márton Dina ed Erik Fetter e gli italiani Davide Bais, Alessandro Fancellu ed Edward Ravasi compongono il ‘sette’ di partenza. Più della metà delle squadre partecipanti, fino a 13, sono squadre WorldTour. La battaglia quotidiana è assicurata.

 

Mark Christian: "È stato un ottimo ritiro con un sacco di duro lavoro. La mia prima volta in Sierra Nevada – mi è piaciuto molto sia il resort che la zona intorno per l’allenamento. Sono sicuro che il lavoro che abbiamo fatto qui ci aiuterà verso i nostri prossimi obiettivi. Credo che possiamo andare al Tour of the Alps fiduciosi. È una delle gare più difficili, ma ci sentiamo pronti a competere! Vogliamo metterci in mostra nel miglior modo possibile. La squadra sta lavorando duramente in tutte le sue aree, e dal lato dei corridori sento che le nostre prestazioni nelle gare migliorano gradualmente ogni gara. Passo dopo passo".

 

Edward Ravasi: "Ho fatto un ottimo lavoro qui a Sierra Nevada dopo la Coppi e Bartali. Il Tour of the Alps rappresenta un test molto importante per me, le tappe sono buone per me e voglio fare bene. Ho fatto due volte questa gara e sicuramente il livello sarà alto. Lotterò per il miglior risultato possibile".

 

 

Le cinque tappe:

 

- Lunedì 19 aprile, 1° tappa: Bressanone / Innsbruck (140,6 km)

- Martedì 20 aprile, 2° tappa: Innsbruck / Feichten im Kaunertal (121,5 km)

- Mercoledì 21 aprile, 3° tappa: Imst / Naturno (162 km)

- Giovedì 22 aprile, 4° tappa: Naturno / Valle del Chiese/Pieve di Bono (168,6 km)

- Venerdì 23 april, 5° tappa: Valle del Chiese/Idroland / Riva del Garda (120,9 km)

 

 

 

 

@IBdailyblog


15/04/2021
0 Poster un commentaire