www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Squadra

 


Futuro Italia

Screenshot_20190305-084049.jpg

 

 

 

 

@IBdailyblog


05/03/2019
0 Poster un commentaire

Bend 36 official supplier della Kometa per la stagione 2019

Bend36Kometa.jpg

 

Sito ufficiale Bend36

 

Siamo lieti di supportare i giovani talenti del Kometa Cycling Team come fornitore ufficiale per la stagione 2019. Gli atleti del team spagnolo fondato da Alberto Contador avranno a loro disposizione la gamma completa di prodotti Bend36 per un utilizzo pre e post gara.

 

"In un team professionistico ci sono sempre sponsor che hanno più visibilità di altri, ma ciò non implica che la loro importanza sia inferiore" ha affermato il Team Manager del Kometa Cycling Team, Francisco Contador. "Con Bend36 ne abbiamo un ottimo esempio : Alessandro Rombelli è un grande amante di questo sport e questa passione si traduce in un contributo tangibile per migliorare la sua pratica del ciclismo. All’interno del Kometa Cycling Team sentiamo un po’ "nostro" questo marchio, dato che Ivan Basso e Alberto Contador hanno collaborato con la nostra squadra Continental per la sua nascita e ora tutti possiamo godere di questi benefici".

 

"Il ciclismo è uno sport molto impegnativo", ha dichiarato il direttore sportivo Jesús Hernández. "Il nostro è uno sport all’aperto, esposto a caldo, freddo, pioggia, neve o vento. Avere un alleato come Bend36 ci permette di affrontare ogni sfida nel miglior modo possibile. Si tratta infatti di prodotti cosmetici di alta qualità che proteggono la nostra pelle, prevengono l’apparizione di irritazioni sempre fastidiose e preparano persino i muscoli per gli sforzi futuri". 

 

Il giovane sprinter italiano Michele Gazzoli è pronto per la sua seconda stagione in forza al Kometa Cycling Team, e si è detto davvero soddisfatto del contributo che i prodotti Bend36 danno alla sua prestazione : "Con i prodotti Bend36 mi sono trovato molto bene" ha ammesso Michele. "Abbiamo a disposizione un ampia gamma che per noi ciclisti è veramente essenziale sia per il recupero sia per il pre-gara. Utilizzo in particolare la Chamois Cream ed il Relief Gel, avendo avuto in passato parecchi problemi causati dall’appoggio sulla sella. Da quando utilizzo questi prodotti ho praticamente eliminato il dolore. Tutto ciò è molto importante per un ciclista, soprattutto nel contesto di una gara a tappe dove puoi essere costretto a pedalare sul dolore per diversi giorni consecutivi. Sono veramente soddisfatto e spero che questa collaborazione duri per molto tempo, perché alla fine le corse si vincono anche sui dettagli !"

 

 

 

 

@IBdailyblog


14/02/2019
0 Poster un commentaire

La Kometa Cycling Team presentata all'Oliva Nova Beach & Golf Resort

Squadra 2019.jpg

 

Comunicato stampa Kometa-Cycling Team

 

 

Lunedì 4 febbraio le strutture dell'Oliva Nova Beach & Golf Resort hanno ospitato la presentazione ufficiale delle squadre della Fondazione Alberto Contador. Le squadre continentali, U23 e junior della Kometa Cycling Team hanno ufficialmente dato il via alle rispettive stagioni in un evento sponsorizzato da Alberto Contador e Ivan Basso, che ha visto la partecipazione di tutti gli sponsor e collaboratori del progetto.

 

In una cerimonia guidata dall'oratore navarrese Juan Mari Guajardo, Giacomo Pedranzini, CEO di Kometa, ha spiegato perché la sua azienda ha scommesso su un discorso brillante che ha catturato l'attenzione dei partecipanti e ha generato molte simpatie, un aspetto in cui ha augurato alle tre formazioni il più grande successo sportivo e ha lanciato diverse proposte. "Se vogliamo affidarci più all'intuizione dei corridori che al computer, se vogliamo restituire il fattore umano a questo sport, cominciamo ! La nostra squadra potrebbe essere la prima di propria iniziativa a non usare i computer durante le gare. Se vogliamo promuovere la funzione sociale del ciclismo, investiamo ancora più energia in Bikes for Life. Se vogliamo prevenire gli ictus e promuovere una società più sana, riduciamo il contenuto di sale in tutti i nostri prodotti. Tutte queste iniziative non saranno gratuite. Forse vinceremo meno gare, o avremo meno tempo libero per aiutare chi ne ha più bisogno, o avremo meno profitto offrendo prodotti sani ad un prezzo accessibile... ma così facendo onoriamo i nostri valori e forse cambieremo davvero qualcosa", ha concluso Pedranzini.

Il grande padrone di casa Luis Borho, Direttore Generale di Oliva Nova Beach & Golf Resort, ha a sua volta dimostrato la sua soddisfazione di poter ospitare questo evento e sottolineare il suo impegno per il mondo dello sport, in particolare del ciclismo : "In Oliva Nova raccogliamo gli ingredienti perfetti per la pratica dello sport durante tutto l'anno. È un ambiente ideale per il ciclismo. Siamo determinati a sostenere il ciclismo, la Kometa Cycling Team e la Fondazione Alberto Contador. Vi ringraziamo per la vostra presenza nella nostra casa, speriamo che abbiate apprezzato questi giorni e vi auguriamo buona fortuna per questa stagione".

 

Alberto Contador e Ivan Basso sono stati incaricati di chiudere l'atto con un piccolo intervento in cui hanno condensato lo stato di avanzamento di questo progetto. "Sono sette anni di duro lavoro. Abbiamo iniziato con la squadra giovanile, poi con la squadra U23 e grazie all'arrivo di Kometa, dallo scorso anno siamo riusciti a fare il salto nella categoria continentale. C'è molto lavoro dietro, ma alla fine è super-gratificante. Siamo cresciuti poco a poco. Questo progetto è il frutto di una passione, una passione condivisa", ha detto lo spagnolo.

"Ci troviamo di fronte a un altro anno, un anno speciale per noi. Le vittorie sono importanti, naturalmente, e come la squadra si è comportata in tutte le gare in cui si è trovata, dove ha dato il massimo. Il messaggio non è solo per vincere, ma per convincere. Ma penso che il messaggio più importante della squadra è quello di combattere in un momento di sfida generale per il mondo, giorno per giorno incerto, crisi... Combattere, crescere di fronte alle avversità. Grazie ai nostri sponsor, grazie al grande lavoro di Fran Contador, la squadra è cresciuta in un momento difficile", ha detto Ivan Basso.

 

52001089_2111564515556063_8790591568533782528_o.jpg

l lussemburghese Michel Ries, il portoghese Daniel Viegas, gli italiani Michele Gazzoli, Antonio Puppio, Stefano Oldani, Samuele Rubino e gli spagnoli Juan Camacho, Isaac Cantón, José Antonio García, Juan Pedro López e Diego Pablo Sevilla formano la giovanissima squadra della Kometa Cycling Team che affronta la seconda avventura nella categoria continentale della Fondazione Alberto Contador.


Michel Ries, uno dei veterani della squadra : "La scorsa stagione è stata molto importante e ci ha lasciato un grande gusto per i buoni risultati e anche per l'esperienza accumulata. In attesa di quest'anno spero di ripetere una buona stagione, per avere continuità. Avere l'opportunità di lavorare con due super campioni come Alberto Contador e Ivan Basso è una grande motivazione in più".

 

"Avere un talento come Matteo Moschetti in squadra, con tutto il suo contributo, è qualcosa di molto difficile. Ma è vero che per quest'anno la squadra è più equilibrata, più compensata, a livello generale. Il nostro primo obiettivo è quello di formare i talenti. E soprattutto, mostrare un'immagine di squadra unita. Condividiamo valori con Giacomo Pedranzini. Vogliamo essere una squadra che corre insieme, avanti, che combatte per tutto ogni giorno. Questo è il nostro obiettivo principale, poi allenare i ciclisti e poi, naturalmente, non si possono lasciare da parte i risultati", riflette Jesús Hernández, direttore sportivo. "Non vediamo l'ora di fare bene quest'anno. Abbiamo tutto a nostro favore per poter godere di una stagione ottimale", ha detto l'italiano Dario Andriotto.

Insieme agli undici corridori continentali, sono stati presentati anche tre dei ciclisti ungheresi che hanno avuto l'opportunità di condividere gli ultimi due ritiri della Kometa Cycling Team di Oliva Nova. Un'iniziativa che si trova nel fermo impegno della squadra a collaborare con la Federazione per la crescita e lo sviluppo del ciclismo in un paese di grande importanza per il grande sponsor della struttura.

 

La presentazione è servita anche per saperne di più sul nuovo progetto "Pedalare con te" che promuoverà la Fondazione Alberto Contador dalla mano di Cofidis, un'iniziativa che Alberto Contador ha apprezzato : "Siamo molto grati di questa incorporazione, un arrivo grazie al quale lo sport adattato avrà anche una presenza all'interno della Fondazione Alberto Contador e che renderanno possibile". A sua volta Yolanda Llorente, di Cofidis Spagna, ha detto : "Il 2018 è stato emozionante per Cofidis. Abbiamo lavorato su molte iniziative, ma uno dei progetti di cui siamo più orgogliosi nella nostra azienda è "Cofidis pedalando con te", un progetto che unisce la bicicletta, con cui Cofidis è particolarmente impegnata nella responsabilità sociale. E lo fa con un duplice obiettivo : da un lato, per promuovere l'integrazione e lo sviluppo delle persone con disabilità attraverso il nostro Pedalón di solidarietà; dall'altro, per sostenere la crescita della squadra paraolimpica spagnola con la creazione del nostro team di promesse paralimpiche. Pedale della Solidarietà è un'attività che ci ha portato a installare biciclette statiche in tutte le fasi del giro : ogni chilometro percorso dai partecipanti viene convertito in euro. E ho il piacere di informarvi che d'ora in poi offriremo questa donazione alla Fondazione Alberto Contador. E lo facciamo per la vostra legittimità nel ciclismo, per l'amore e la dedizione che fate in ogni progetto e per sostenervi nel ciclismo per le persone con disabilità", ha concluso Llorente.

 

 

 

 

@IBdailyblog


03/02/2019
0 Poster un commentaire

La Kometa pronta per un grande 2019

 

IMG_4397.jpg

 

Domani, sotto lo splendido sole di Oliva Nova Beach & Golf Resort in Spagna, sarà presentata la Kometa Cycling Team versione 2019. Per la sua seconda stagione, la formazione di Ivan e del suo amico Alberto Contador è cresciuta, attirando sempre più sponsor, come gli italiani Openjobmetis, Uvet, Ambrosetti e Kometa, già presente l’anno scorso e diventato sponsor principale.

 

Con dieci successi ottenuti nel 2018, la Kometa è diventata in poco tempo una formazione che conta nel paesaggio ciclistico. Ed anche se per 2020 mira una salto nel mondo professoniale, per 2019 intende continuare con umiltà la sua progressione, come lo spiega Ivan, Manager Sportivo, al microfono di Eurosport Spagna : "Stiamo lavorando per migliorare : già noi i dirigenti perché stiamo imparando, siamo giovani dirigenti. Lavoriamo per diventare più grande, ma non di categoria, per ora lavoriamo per acquistare esperienza, risultati. Siamo ambiziosi. Anche se siamo nella stessa categoria, si vede che rispetto a 2018 la squadra è entrata in un’altra dimensione. Abbiamo una grande credibilità perché lavoriamo duro e con l’obiettivo di fare bene le cose, e questo è apprezzato. E quando lavori bene, finiscono sempre per arrivare i risultati". 

 

Per Ivan tutto è una questione di filosofia : "2019 è una stagione importante. Da due mesi ho potuto vedere che è una squadra con un’identità. Non è solo un’impressione ma lo capisco dai dati, grazie alla mia esperienza e anche grazie a quello che mi dice il mio staff. Sono convinto che faremo una grande stagione. È complicato dire con quante vittorie ma non sono sempre le vittorie a fare la differenza. L’importante è convincere. Certo che si corre per vincere ma non dobbiamo perdere la nostra filosofia. Quello che ho chiesto alla squadra è di sempre avere la capacità di essere attraente. I nostri tifosi devono vedere che siamo nella corsa, che diamo tutto per vincere e che siamo un gruppo unito. L’anno scorso abbiamo già avuto questa filosofia e sono sicuro che l’avremo ancora quest’anno". 

 

Appuntamento domani, dalle 12, sulla pagina Facebook della Kometa Cycling Team, per seguire in diretta video la presentazione delle squadre della Fundación Contador Team. 

 

 

Video Eurosport Spagna : 

 


 

 

 

 

 

 

@IBdailyblog


03/02/2019
0 Poster un commentaire

-12 prima la presentazione della Kometa Cycling Team

 

 

 

 

 

 

@IBdailyblog


23/01/2019
0 Poster un commentaire

Il 4 febbraio, presentazione dei team della Fundación Alberto Contador presso l'Oliva Nova Beach & Golf Resort

Pres2019b.jpg

 

Comunicato stampa Kometa Cycling Team

 

 

Le strutture Oliva Nova Beach & Golf Resort ospiteranno la presentazione ufficiale delle squadre della Fondazione Alberto Contador per la stagione 2019, evento che spiegherà anche il lancio di un nuovo progetto in collaborazione con Cofidis.

 

Sponsorizzati da Alberto Contador e Ivan Basso, le squadre continentali, sub23 e junior della Kometa Cycling Team appariranno insieme, lunedì 4 febbraio prossimo, a mezzogiorno, nel Salón Gran Centelles, per l'inizio di una stagione fondamentale per lo sviluppo del progetto.

 

La presentazione delle squadre sarà una perfetta conclusione al ritiro che si svolgerà a Oliva Nova Beach & Golf Resort. Un incontro che inizierà venerdì 25 gennaio per la formazione continentale. Poi la continentale sarà raggiunta dalla squadra U23 mercoledì 30 e dalla squadra junior, venerdì 1° febbraio. 

 

Le squadre tornano a Oliva, dove si è svolta la prima parte della pre-stagione a dicembre, in cui hanno potuto godere di strutture alberghiere imbattibili, di un servizio accurato e di un fantastico terreno per la pratica del ciclismo grazie alla sua varietà e ai benefici della sua climatologia. La Fondazione offrirà anche a quattro giovani del ciclismo ungherese l'opportunità di allenarsi con la squadra continentale. 

 

Dopo la presentazione sarà l'ora della competizione. La continentale Kometa Cycling Team, diretta da Jesús Hernández, riprenderà la sua stagione con la Vuelta a la Comunitat Valenciana, la cui 70° edizione inizierà due giorni dopo la presentazione con una cronometro ad Alicante.

 

La squadra U23 di Rafa Díaz Justo debutterà il 16 e 17 febbraio alla ventesima edizione del Memorial Manuel Sanroma de Almagro, mentre il debutto della squadra junior di Guillermo Gutiérrez sarà al Circuito di Guadiana il 23 febbraio, il giorno prima del tradizionale inizio della Coppa di Spagna U23 e elite.

 

 

Informazioni su Oliva Nova

Oliva Nova Beach & Golf Resort è la destinazione perfetta per qualsiasi periodo dell'anno. Situato nel sud della provincia di Valencia, tra le città di Gandía e Dénia, Oliva Nova è una delle più importanti località turistiche della Comunità Valenciana dagli anni Novanta. Proprio nel cuore del Mediterraneo, si trova in un ambiente naturale privilegiato che combina mare, sole e montagna con un mondo di possibilità di svago all'interno del resort stesso.

 

 

Oliva Nova è un luogo turistico che offre una vasta gamma di prestazioni da un Hotel ****  con villa e appartamenti in affitto intorno al campo da golf e al nuovo complesso residenziale Las Dunas. Oltre alle strutture sportive complete : quattro campi in erba naturale, campi da tennis e paddle tennis, un campo da golf a 18 buche progettato da Severiano Ballesteros, palestra, spa e un centro ippico ad alte prestazioni, dove si svolge uno dei più importanti campionati di salto ostacoli nel Mediterraneo, il Mediterranean Equestrian Tour, che si svolge da gennaio ad aprile e che riprende il 5 febbraio, un giorno prima della presentazione delle squadre.

Oliva Nova Beach & Golf Resort
Avinguda Dali, 4, 

46780, Oliva, Valencia 
 
 
 
 
@IBdailyblog

 


16/01/2019
0 Poster un commentaire

Che “derby” per Basso "Ma tiferò la mia Varese"

Openjob.jpeg

 

 

Articolo di Samantha Pini, La Prealpina

 

 

L'incontro Basket e Ciclismo in Openjobmetis-Segafredo

 

Hai voluto la bicicletta ? Adesso pedala. Recita un vecchio adagio, attualissimo però per Openjobmetis e Segrafedo. I main sponsor di Pallacanestro Varese e Virtus Bologna - avversarie domani sul parquet di Masnago - sono infatti ora accomunati anche dal loro impegno nel ciclismo. Il celebre marchio del caffè è presente nel mondo delle due ruote dal 2016, mentre l’azienda di Gallarate leader nel settore del lavoro temporaneo, ha da poco deciso di affiancare la Fondazione Alberto Contador nel sostenere i Team Continental, Under 23 e Juniores del Kometa Cycling Team. Una squadra che rappresenta il farm team - una società gemellata - proprio della Trek Segafredo, tra le più note formazioni affiliate alla UCI.

 

Fortissima la connotazione varesina del Kometa Cycling Team, la cui anima è Ivan Basso, Sport Manager della squadra e in questa occasione ideale trait d’union tra Segafredo e Openjobmetis, entrata nel ciclismo grazie all'amicizia tra il campione cassanese e Rosario Rasizza, CEO dell'azienda. "Vivo questo appuntamento in una triplice veste - racconta Ivan Basso - : come varesino, come tifoso della Pallacanestro Varese e come uomo di sport. In quest'ultimo ruolo mi ritrovo ad avere a che fare con le aziende : per la Segafredo sono ambasciatore per il ciclismo, mentre Openjobmetis rappresenta uno sponsor importante per il futuro del mio progetto legato al team Kometa. Per un'ora e mezza l'uomo di sport si isolerà diventando solo tifoso ma una volta finita la partita rimarrà lo stretto legame con due aziende che fanno del bene allo sport". 

 

Basket e ciclismo, dunque : due mondi paralleli che spesso incrociano le loro strade. "Nella pallacanestro come nel ciclismo il gioco di squadra è fondamentale - prosegue l’ex campione classe 1977 -. Durante una partita mi piace cogliere aspetti particolari : scambi di sguardi, piccoli gesti che portano ad azioni vincenti, l'influenza tecnica e psicologica che l'allenatore ha sui suoi giocatori, la voglia di non mollare mai. Tutte cose che il ciclismo dovrebbe imparare".

 

All'Enerxenia Arena domani mancherà però una delle componenti dello spettacolo garantito dalla palla a spicchi. La trasferta varesina è stata infatti vietata ai tifosi della Virtus Bologna; provvedimento che trova le sue origini negli scontri tra ultras risalenti all’aprile del 2018. "Non sono la persona più adatta a dire come risolvere questo problema ma sarebbe davvero bello se riuscissimo tutti a contagiarci di tifo sano - l’appello di Basso -. Posso solo invitare la gente a vivere la partita come faccio io. Sarò seduto accanto a Luca Baraldi, Amministratore Delegato della Segafredo, ma farò un tifo sfegatato per Varese".

 

Nel futuro del Kometa Cycling Team il legame col basket sarà sempre più forte proprio grazie a Basso, vulcanico dirigente col pallino per la palla a spicchi. "Desidero che i miei ragazzi vadano a vedere le partite, conoscano i giocatori e assistano ad un allenamento di coach Caja perché da lui c’è tanto da imparare - chiude Ivan -. Quella di Openjobmetis non è solo una sponsorizzazione ma qualcosa di più globale e mi auguro che col tempo anche la Pallacanestro Varese possa guardare con interesse ai risultati del mio team".

 

 

 

 

@IBdailyblog


12/01/2019
0 Poster un commentaire