www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

La Kometa al 74° Circuito Getxo

Circuito Getxo 2019.jpg
 
 
Un circuito di 24 chilometri di otto giri, ecco l'edizione rinnovata del Circuito Getxo, che onora il suo nome più che mai. Nella sua data fissa, il giorno di Sant'Ignazio di un calendario molto festoso quei giorni in città, la prova organizzata dalla Società Ciclistica Punta Galea ha indurito il suo percorso con la salita Alto Quirón e Txomintxu (ci sono 800 metri al 14%) nella parte finale, di fronte al traguardo nella strada di Fueros.
 
La sicurezza è stato uno dei fattori ricercato dall'organizzazione con questo cambiamento, oltre a cercare una disputa della gara più spettacolare. Organizzare gare in Spagna costa molto e sia Ordizia che Getxo sono due rarità e la loro esistenza deve essere protetta. La getxotarra va avanti con un budget di 85.0000 euro. Con la modifica dell'itinerario si evita un pericoloso passaggio a Berango e si aumentano alcuni chilometri rispetto alle edizioni precedenti. Il circuito Getxo accarezza i 200 chilometri. Un nuovo passo dopo il salto a 185 km nel 2018.
 
E tutto questo, curiosamente, con un giro in meno sul circuito rispetto alle precedenti edizioni. Il nuovo percorso proposto è stato supervisionato da Jonathan Castroviejo. "Volevamo fare qualcosa di diverso e più attraente, nuovo e moderno, ma senza dimenticare le nostre radici. Abbiamo voluto cambiare ma mantenere l'essenziale : il fatto di essere un circuito urbano e di essere la corsa del popolo; questa gara appartiene al popolo e per la gente della città", ha indicato Mikel Guinea, presidente della Punta Galea Cycling Society.
 
L'italiano Stefano Oldani guida una squadra completata da Juan Camacho, Isaac Cantón, José Antonio García, Antonio Puppio, Diego Pablo Sevilla e Daniel Viegas. La maggior parte dei corridori arriva dopo aver partecipato giovedì 25 alla Villafranca Ordiziako Klasika. Per il milanese, "le caratteristiche di questo circuito possono permettermi di esprimermi bene. E il Kometa Cycling Team è dotato di una squadra in grado di contribuire al controllo della gara e allo stesso tempo di entrare nelle possibili fughe".
 
"Certo che il profilo del circuito che mi piace molto, mi chiama. Ora non resta che vedere come risponderanno le gambe e come si svolgerà la giornata. Anche se, come sempre, daremo tutto per la squadra. Penso di aver assimilato bene gli sforzi del Giro del Valle de Aosta. È stata una gara difficile, molto, ma il corpo sta rispondendo bene", dice Oldani a proposito della sua forma e di come affronta il circuito Getxo.
 
Isaac Cantón arriva anche molto motivato. Il corridore spagnolo, nono a Ordizia, ha firmato la sua migliore posizione di tutta la stagione. Non è lo stesso profilo, né un test che si adatta così bene alle sue caratteristiche, ma che non ci impedisce di vederlo davanti. "A volte penso manco un po' di fiducia in me stesso, ma so di poter essere vicino alla testa della corsa, come a Ordizia. Ovviamente a Getxo darò tutto. So di essere all'altezza", conclude Argamasilla de Alba.
 
 
 
 
@IBdailyblog


29/07/2019
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 33 autres membres