www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Le coppe Agostoni e Bernocchi hanno concluso la stagione della Polartec-Kometa

Bernocchi.jpg

 

 

Sito ufficiale Polartec-Kometa

 

 

Coppa Agostoni : 

 

Appena quaranta corridori sono riusciti a terminare la sempre impegnativa Coppa Agostoni, un appuntamento durissimo con il suo circuito in cui la Polartec-Kometa è partita con la ferma intenzione di essere protagonista, farsi vedere e lottare per le classifiche secondarie.

 

L'italiano Gianni Moscon (Sky), uno dei cinque protagonisti degli ultimi chilometri, ha vinto la gara in quello che era il suo ritorno in gara dopo aver scontato una sanzione per aver attaccato il francese Elie Gesbert durante l'ultimo Tour de France.

 

"È stata una grande esperienza, ma anche un po’ deludente perché è stata l'ultima gara dell'anno e non sono riuscito a finirla. Abbiamo cercato di essere nella fuga, ma non era possibile. È stata una giornata molto difficile, è andato molto rapidamente per tutta la giornata," spiega Isaac Canton. 

 

Jesús Hernández, il direttore sportivo : "La gara di sabato era molto dura, è un peccato perché Juanpe è caduto la scorsa settimana e non poteva essere con noi. Ma sarebbe stato uno dei nostri uomini migliori per questa gara. Sapevamo anche che Michel era molto stanco dopo un Tour de l’Avenir molto impegnativo".

 

 

Coppa Bernocchi : 

 

"Non è stato il mio giorno migliore", dice Matteo Moschetti. Il velocista italiano, nove vittorie in questa stagione, era la grande carta vincente di Polartec-Kometa per la centesima edizione della prestigiosa Coppa Bernocchi, la seconda delle tre gare del trittico lombardo e forse la più favorevole ad una volata. Ma il lombardo, che aveva avuto un ottimo allenamento nei giorni precedenti, si è ritirato dopo essere stato in difficoltà nella salita verso Morazzone.

 

Ritirato Moschetti, la Polartec-Kometa ha potuto contare sul suo compatriota Stefano Oldani nel prevedibile finale in volata. L'italiano Sonny Colbrelli (Bahrain Merida) ha vinto per il secondo anno consecutivo. Oldani, dopo molti chilometri di lavoro per Moschetti, ha concluso in ventottesima posizione. Grande lavoro dei milanesi, stagista con la squadra dall'ultima Vuelta a Hungría.

 

Diego Pablo Sevilla è stato un altro dei corridori importanti della squadra, con una perseverante ricerca della fuga che non si è concretizzata. "Sono felice", dice il ragazzo di Madrid. "Le sensazioni sono state buone. Fin dall'inizio siamo andati al limite, abbiamo lottato per entrare nella fuga, ma non è stato possibile. Mi sono sentito bene. Nel circuito finale ho cercato di aiutare Oldani dando tutto quello che avevo".

 

"Sevilla è stata bravissimo, cercando di entrare nella fuga e poi, quando è stata formata, dando una mano a Oldani nel finale", elogia il direttore Jesus Hernández, dopo quella che è stata l'ultima gara della squadra continentale nella sua prima stagione. 

 

 

 

 

@IBdailyblog



16/09/2018
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 32 autres membres