www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Michel Ries 9° del Giro U23 : "Senza l'enorme sostegno della squadra questo risultato non sarebbe stato possibile"

IMG_20180619_153059.jpg

 

 

Sito Ufficiale Polartec-Kometa (Foto : Andrew Peat)

 

Diciannovesimo nel Tour de l’Avenir 2017, a poco più di tredici minuti da un colombiano di nome Egan Bernal, il giovane lussemburghese Michel Ries ha migliorato di dieci posizioni rispetto alla corsa francese nella classifica finale del Giro U23. Ries era la carta vincente della Polartec-Kometa per il generale. Nonostante la sua giovinezza, 20 anni, le sue buone prestazioni e la sua regolarità nella Vuelta a Aragón e, soprattutto, il Tour di l'Ain, appuntamenti in cui è stato il miglior classificato della squadra, ci hanno permesso di sperare bene per il Giro. "La verità è che sono molto contento di questo risultato", confessa Michel.

 

L'ultima tappa in linea del Giro 2018 non è andata bene. Pur guadagnando una posizione nel primo settore, l'ottava persa il giorno precedente, Ries è stato uno dei corridori che è andato a terra, colpito da una grossa caduta. "Purtroppo sono stato coinvolto in una grande caduta e ho perso due minuti. Diversi corridori davanti a me hanno guadagnato tempo e si sono allontanati da me. Il pomeriggio, nella crono, il mio tempo è stato piuttosto buono. E ora sono davvero felice di essere riuscito a finire questa gara incredibile", dice.

 

Un Giro intenso, frenetico. Un Giro dove Ries ha dimostrato un'enorme regolarità. "Il mio miglior momento in gara è stato nella tappa in cui sono finito settimo, a Pian delle Fugazze, perché la fine è stata molto dura, ho fatto un'ottima salita e ho guadagnato molto tempo e il peggiore è stato senza dubbio questo sabato mattina quando sono caduto cinque chilometri prima del traguardo. Ma anche in quel momento ho trovato molto supporto nella squadra. Diego mi ha subito dato la sua bici, perché la mia era rotta, e grazie a quell’azione sono riuscito a limitare la perdita di tempo".

 

"Devo ringraziare tutti i membri della squadra per il loro straordinario lavoro per me durante questi ultimi dieci giorni, perché senza di loro, senza il loro enorme sostegno, questo non sarebbe mai stato possibile," ha concluso un felice Ries sul suo nono posto nella classifica generale.

 

 

 

 

@IBdailyblog



19/06/2018
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 32 autres membres