www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Presentazione Tour de l'Ain 2020

ProfiloTourAin2020.jpg

 

Sito ufficiale Kometa-Xstra Cycling Team

 

 

Una tappa, la domenica, per decidere una gara. Il Massiccio del Giura appare particolarmente importante nel Tour de l'Ain. In un 2020 atipico, con la gara collocata in una posizione privilegiata nel calendario, l'organizzazione ha modificato il percorso inizialmente previsto per disputare una giornata molto simile alla quindicesima tappa del Tour de France 2020. La tappa di l'Ain sarà uno dei giorni chiave del prossimo Tour. Un elogio al Massiccio del Giura con le salite della Montée de la Selle de Fromentelle (11 km all'8,5%), il Col de la Biche (6,4 km all'8,9%) e la salita finale al Grand Colombier.

 

L'ungherese Márton Dina e l'andaluso Sergio García sono due bravi scalatori che hanno una grande opportunità di dimostrare le loro capacità in montagna. Entrambi stanno arrivando con buone prestazioni nelle loro ultime gare: Dina, dopo non aver potuto esplorare le sue possibilità di lottare per una buona classifica finale a Burgos, si è fatto vedere sulla strada del Picón Blanco; García, invece, si è distinto questa domenica nel circuito di Getxo. All'evento parteciperà anche l'ungherese Erik Fetter, un altro corridore che sale molto bene. Gli italiani Giacomo Garavaglia e Antonio Puppio e il portoghese Daniel Viegas completano i "sei" con cui la Kometa-Xstra Cycling Team si presenta alla partenza della gara francese.

 

Erik Fetter: "Non vedo l'ora di partecipare a questa gara, perché sarà la mia prima gara dopo tutta questa lunga pausa senza competizione. Ho controllato la lista di partenza e credo che sarà la mia gara più dura. Ma ho lavorato molto duramente in questi mesi, quindi spero di poter affrontare alcune delle grandi star del nostro sport. Il percorso potrebbe essere perfetto per me, perché la difficoltà aumenterà, e normalmente le mie prestazioni miglioreranno ogni giorno. Non vedo l'ora di vedere come mi comporto e vivere di nuovo una vera gara".

 

Giacomo Garavaglia, da parte sua, riflette: "Il Tour de l'Ain è una corsa di altissimo livello, ci sarà molta qualità visto il gran numero di formazioni WorldTour partecipanti. La prima tappa è più facile, mentre le ultime due sono davvero difficili. Penso che sia un buon banco di prova per mettersi alla prova e valutare le proprie condizioni fisiche. Ho appena finito un ritiro in montagna a Livigno e sia fisicamente che mentalmente sto molto bene. Sono molto concentrato. Non vedo l'ora di rimettermi in sella".

 

L'Ain è diventata una corsa di riferimento nel calendario della formazione continentale della Fondazione Alberto Contador, gara alla quale è stata presente nelle due stagioni precedenti. Il lussemburghese Michel Ries è arrivato undicesimo nel 2018. Juan Pedro López, quattordicesimo nel 2019.

 

 

Le tre tappe :

 

- Venerdì 7 agosto, 1° tappa : Montréal-la-Cluse / Ceyzériat (139,5 km)
- Sabato 8 agosto, 2° tappa : Lagnieu / Lélex Monts-Jura (140,1 km)
- Domenica 9 agosto, 3° tappa : Saint-Vulbas / Grand Colombier (143,1 km)
 
 
 
 
@IBdailyblog


04/08/2020
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 33 autres membres