www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Presentazione Tour of Antalya

Antalya.jpg
 
Sito ufficiale Kometa-Cycling Team
 
Tre edizioni della gara, tre presenze della formazione continentale della Fondazione Alberto Contador. Si avvicina il Tour of Antalya, un impegno certamente lontano in termini geografici, ma che risveglia comunque un grande ricordo per la squadra. Qui, in terra turca, è arrivata la prima vittoria della squadra, quella volata di Matteo Moschetti nella prima giornata, a cui si aggiungerà un altro successo nell'ultima giornata. E anche qui, un anno fa, l'allora Kometa Cycling Team ha accarezzato un nuovo successo e il podio di Juan Pedro López.
 
Il secondo posto di López è stato conquistato nella salita al sito archeologico di Termessos e l'enclave del Monte Termessos sarà fondamentale anche nell'edizione 2020, la terza tappa si concluderà nella sua vetta, a 876 metri di altitudine. Data l'importanza della salita nel contesto della gara, questa tappa sarà quella chiave.
 
Per la Kometa-Xstra il Tour di Antalya si presenta come una competizione in cui si può davvero venire con molta più ambizione. Sebbene l'evento, incluso nell'Europe Tour, abbia cinque formazioni continentali professionali (ora chiamate UCI ProTeams da quest'anno) e un team WorldTour (Israel Start Up Nation), è la prima gara dell'anno in cui la maggior parte dei rivali sono nella categoria continentale (23 delle 29 formazioni in gara).
 
L'ungherese Márton Dina, il danese Mathias Larsen, il portoghese Daniel Viegas, lo spagnolo Alejandro Ropero e gli italiani Alessandro Fancellu e Antonio Puppio formeranno il "sestetto" della squadra di Pinto. "Dopo la caduta di Valencia non vedo l'ora che arrivi questa gara, sono tornato in sella due giorni dopo il colpo", spiega Ropero. "Sono concentrato al 100% su Antalya. Sono riuscito a recuperare qualche giorno dopo gli sforzi di Valencia e ho fatto anche un buon allenamento impegnativo. Mi sono sentito molto bene sia a Maiorca che a Valencia e sono in buone condizioni per lottare per un buon risultato ad Antalya. Questa è un'ottima gara per noi, può mostrarci di cosa siamo capaci. Lotteremo per la vittoria. Vincere qualsiasi gara è sempre difficile, ma nella squadra siamo molto forti e lotteremo per tutto", dice Márton Dina.
 
Dopo il suo debutto al Tour di Murcia, con ottime sensazioni nella seconda tappa, il Tour di Antalya sarà il secondo impegno della stagione per l'italiano Alessandro Fancellu: "Questo primo contatto con il gruppo dei professionisti è stato duro ma bello. Sono rimasto impressionato dalla velocità, soprattutto in discesa. Sono abbastanza soddisfatto del mio debutto. Ora ad Antalya spero di ottenere un buon risultato nella classifica generale, visto che il livello non è così alto come a Murcia. La condizione non è ancora la migliore dopo l'infortunio alla mano, ma mi sto riprendendo bene e spero di poter giocare un ruolo da protagonista ad Antalya".
 
 
Le 4 tappe : 
 
- Giovedì 20 febbraio, 1° tappa : Antalya / Antalya (149,2 km)
- Venerdì 21 febbraio, 2° tappa : Kemer / Antalya (165,3 km)
- Sabato 22 febbraio, 3° tappa : Aspendos / Termessos (101,6 km)
- Domenica 23 febbraio, 4° tappa : Side / Antalya (136,8 km)
 
 
 
@IBdailyblog


18/02/2020
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 33 autres membres