www.ivanbassodailyblog.com

Ivan Basso Daily Blog

Presentazione Volta a la Comunitat Valenciana

VoltaValenciana 2020.jpg

 

Sito ufficiale Kometa-Cycling Team

 

 

Dopo il Challenge Mallorca, la Kometa-Xstra Cycling Team resta in terra spagnola per disputare la sua seconda competizione 2020 : la Vuelta a la Comunitat Valenciana (dal 5 al 9 febbraio).

 

L'ungherese Márton Dina, il danese Mathias Larsen, gli spagnoli Alejandro Ropero e Diego Pablo Sevilla; e gli italiani Giacomo Garavaglia, Antonio Puppio e Riccardo Verza compongono la squadra che affronterà i cinque giorni di gara. Un giovane "sette" con scalatori e velocisti. Insomma, una squadra che vuole essere protagonista di una Vuelta a cui parteciperanno fino a dodici squadre del World Tour e altre sei squadre Continentale Pro.

 

Solo Diego Pablo Sevilla era presente l'anno scorso, tre corridori sono andati nel World Tour (lo spagnolo Juan Pedro López, il lussemburghese Michel Ries, l'italiano Stefano Oldani) e un altro si è ritirato a causa di un infortunio (lo spagnolo Juan Camacho). "Con il livello di partecipazione che ci sarà, questa gara sarà difficile, ma anche noi quest'anno nella squadra siamo arrivati molto più preparati. L'anno scorso abbiamo iniziato a gareggiare qui, ma quest'anno siamo arrivati tutti con un minimo di tre giorni di corsa nelle gambe e un breve riposo prima della partenza che ci permetterà sicuramente di assimilare tutti gli sforzi e di arrivare un po' più in forma rispetto all'anno scorso", dice lo spagnolo.

 

L'itinerario proposto dall'organizzazione, guidata dai fratelli Casero, quest'anno non ha una prova a tempo, ma sono stati programmati due finali che faranno la differenza. Uno, a Cullera, che raggiungerà il radar meteorologico situato nella Muntanya de les Rabosses, la popolarmente nota come "La Bola de Cullera", che è prevista per il secondo dei cinque giorni di gara. Un'altra, nella penultima tappa, indubbiamente tappa regina, nella Sierra de Bernia. I ciclisti della zona la chiamano "l'Angliru del Sud". La sua cima, a 711 metri, si raggiunge dopo poco più di cinque chilometri, dove la pendenza media è superiore all'11%, con rampe di oltre il 20%. Una bella sfida.

 

"Due finali in cinque giorni. Abbiamo avuto l'opportunità di riconoscere il finale a Cullera, che è duro. Inoltre, la zona di partenza non è facile e farà male. E poi la tappa regina di Bernia. Sappiamo per esperienza che è una salita molto difficile. Ma la prima tappa e anche la terza avranno le loro difficoltà. I giorni di Vila-Real o Torrevieja sul profilo non sembrano impegnativi, ma in realtà non è mai così", conclude Sevilla.

 

 

Le 5 tappe : 

 

  1. Mercoledì 5 febbraio : Castellón / Vila-Real (180 km)
  2. Giovedì 6 febbraio : Torrent / Cullera (181 km)
  3. Venerdì 7 febbraio : Orihuela / Torrevieja (175 km)
  4. Sabato 8 febbraio : Calpe / Altea-Sierra de Bernia (170 km)
  5. Domenica 9 febbraio : Paterna / Valencia (98 km)

 

 

 

 

@IBdailyblog



03/02/2020
0 Poster un commentaire

A découvrir aussi


Inscrivez-vous au blog

Soyez prévenu par email des prochaines mises à jour

Rejoignez les 33 autres membres